Vince Città di Castello ad Ellera in C femminile

Nel corso della sedicesima giornata del campionato Umbro di serie C femminile si riprende immediatamente il team biancorosso di mister Brizzi e va a vincere un’importante gara in quel di Ellera di Corciano contro le padrone di casa di mister Tomassetti. Squadra rimodellata per alcune assenze con l’inserimento della centrale  Aurora Puletti (2004), (ottima la sua prestazione al debutto) prelevata dal settore giovanile che porta il tecnico tifernate a schierare il 6+1 formato da Mearini-Mariottini, Caselli-Puletti, Senesi-Alivernini, Pettinari (libero) e squadra che autoritariamente si fa apprezzare per il buon gioco nel primo e secondo set anche grazie ad un’ottima fase ricezione/punto e di una fase break.
Cdc 24-02-20La terza frazione diventa analoga ai set giocati ma sul più bello, sul 22/24 c’è l’infortunio di Viktoria Mariottini che è costretta ad abbandonare il campo con conseguente distrazione generale; ne approfittano le ellerine che con bravura, prima impattano e poi vanno a vincere (26/24). Il quarto set è lottato punto a punto ma Maria Letizia Montacci (2003), subentrata alla Mariottini trascina la squadra con inuiziative importanti e pesanti e permette al sestetto tifernate di chiudere sul 25/22. Nel contesto di questa vittoria da segnalare le buone prestazioni di Senesi ed Alivernini in attacco, Caselli e Puletti a muro e nel libero Pettinari che in questo ruolo sta dando stabilità e tranquillità alla squadra con un buon rendimento in campo.
ELLERA VOLLEY – CITTA’ DI CASTELLO 1 / 3 (14/25   19/25   26/24   22/25)
CITTA’ DI CASTELLO:.  Puletti 6, Caselli 4, Mearini 5, Alivernini 14, Senesi 11, Bruschi, Mariottini 14, Pettinari (l1), Montacci 7, Traversini (L2). All. Brizzi – ass. Caterino –

 

 

Fabio Fraschetti, ha lasciato tanti bei ricordi a Sansepolcro, ma ora deve salvare l’Ellera: domenica la sfida.

Fraschetti 2

Fraschetti – foto sienafree.it

Quattro chiacchiere con Fabio Fraschetti, neo allenatore dell’Ellera, con un passato da tecnico nella squadra alle porte di Perugia, ma in particolare guida del Sansepolcro agli inizi degli anni ’90.  Quando la notizia del tuo arrivo ad Ellera è giunta a Sansepolcro, gli sportivi hanno detto, gran brava persona, ottimo allenatore, peccato dovercelo trovare subito contro.
“Grazie, un saluto, sincero, ci dice, agli sportivi biturgensi. Bei ricordi, con il Sansepolcro ho vinto due campionati in tre anni e mezzo”.
Lasciamo per un attimo il calcio. Ora dove vivi?
“Non mi sono mai mosso. Sempre a San Giustino dove ho  abitato con mia moglie e i miei 4 figli. Il più grande ha 33 anni, la più piccola 17. Come allenatore ho girato mezza Italia, ma la mia famiglia è rimasta sempre a San Giustino”.
Fu proprio come allenatore/giocatore, vincendo il campionato di promozione 91-92 con il Sansepolcro, che partì l’avventura di Fraschetti che trionfò in quel torneo con un punto di vantaggio sulla Nestor. Ha guidato poi sempre il Sansepolcro nel Campionato 92-93, in Eccellenza Umbra, giungendo sesto, mentre nella stagione 93-94, ha poi vinto, sempre alla guida del Sansepolcro il campionato riportando la compagine bianconera in serie D. Nella stagione 94-95 fu esonerato dopo 15 giornate, a seguito del pari interno con il San Marino, lasciando il posto a Sauro Trillini.
“Altri tempi, gran bel calcio, ma altri momenti, ci dice, il Sansepolcro passò dall’era Senesi a quella di Renzo Conti ed io continuai la mia carriera che mi ha portato in serie D, e in C; ho girato prima l’Umbria, tra Ellera, Foligno, Umbertide e Spoleto, per arrivare agli allievi del Perugia, quindi a quelli dell’Arezzo per allenare, l’ultimo mese, in C1 gli amaranto”.

Fraschetti

Fraschetti – foto diarispostivo.it

E poi tante altre squadre.
“Sangiovannese, Poggibonsi, Santarcangiolese, Cuneo e Nuoro, dove nella squadra sarda avevo quasi una rosa ….di professionisti, con ben 13 stranieri. Ora, però, eccomi qua.”
Di nuovo ad Ellera per una bella gatta da pelare.
“Guarda, ho tanta adrenalina in corpo, che, pur consapevole che sarà dura, vogliamo fare questa impresa: salvarci. Per noi restare in Eccellenza sarebbe come vincere il campionato. Sto seguendo la squadra da qualche giorno ed ho visto gran voglia di fare nei miei ragazzi. A dicembre ci dovremo riassestare soprattutto dietro dove a causa di infortuni importanti saremo costretti ad intervenire sul mercato”
E la società?
“Mi sta venendo incontro per sistemare appunto la difesa. Davanti abbiamo due giocatori importanti, Polidori e Pero Nullo, in mezzo una mia vecchia conoscenza, Rolandone, per cui cercheremo subito questa vittoria che ci manca, sperando al tempo stesso, di non fare ….danni sino alla fine del mese ed arrivare a dicembre dove ci potremo rinforzare.”
Certo lo spirito non ti manca.
“Spirito e voglia di far bene, nonostante l’età”.
Spiegati meglio.

Fraschetti 3

Fraschetti – Foto ascolilive.it

“Ho visto che Bricca è un allenatore, ed è stato mio giocatore, Vicarelli allena ed è stato mio giocatore, Riberti fa l’allenatore ed è stato mio giocatore. Questo vuol dire che sto….invecchiando, ma lo spirito è sempre giovanile. Battute a parte, negli anni ho accumulato, in tanti campionati, quell’esperienza, quella voglia di vincere, che sto mettendo a disposizione dell’Ellera per raggiungere la salvezza. Voglio inculcare alla squadra gli stimoli giusti, soprattutto a livello mentale.”
In che senso.
“La prima cosa che ho notato, appena arrivato, era che molti giocatori stavano per arrendersi all’attuale situazione, ma, lavorando mentalmente sui ragazzi, in pochi giorni sto ottenendo risposte importanti. Tutti stanno, infatti, reagendo, mentalmente, in maniera positiva, acquisendo la giusta consapevolezza dei mezzi che hanno”.
Ed ora subito il Sansepolcro come avversario.
“Bella squadra, tosta, quadrata, quella di Bonura, che ho avuto modo di vedere alcune volte.”
Che impressione ti sei fatto.
“Forse ha pareggiato troppo quando invece meritava di vincere. E’ stata creata per tornare in serie D, adesso occupa però zone centrali di classifica, ma sono certo che risalirà; l’Ellera è quindi già chiamata all’impresa proprio in questa partita; del resto, se vogliamo salvarci, dobbiamo subito cominciare con il piede giusto”.

Fraschetti nuovo tecnico dell’Ellera. L’ex allenatore bianconero prossimo avversario del Sansepolcro

Fabio Fraschetti è il nuovo tecnico dell’Ellera. L’allenatore, ex Sansepolcro, dove ha giocato anche come difensore, si troverà quindi di fronte la società che lo ha lanciato come allenatore/giocatore quando vestiva la maglia bianconera, vincendo il campionato di promozione 91-92 per un punto sulla Nestor, chiudendo la sua carriera di atleta, a San Secondo, tra l’altro, con un gol. Ha guidato poi il Sansepolcro nel Campionato 92-93, in Eccellenza Umbra, giungendo sesto, mentre nella stagione 93-94, ha poi vinto, sempre alla guida del Sansepolcro il campionato riportando la compagine bianconera in serie D. Nella stagione 94-95 fu esonerato dopo 15 giornate, a seguito del pari interno con il San Marino, lasciando il posto a Sauro Trillini.
Per Fraschetti, quindi, tre anni e mezzo alla guida del Sansepolcro con due campionati vinti. Torna ad Ellera dopo una lunga assenza, arrivando dalla squadra sarda della Nuorese per prendere il posto di Luigi Abenante esonerato dalla società.

fraschetti.jpg

Fraschetti (foto diariosportivo)

L’Ellera, ultima in classifica in Eccellenza Umbra, con soli tre punti, sarà il prossimo avversario del Sansepolcro, ospitando i bianconeri di Bonura domenica 17 novembre.

 

Eccellenza, crolla il San Sisto ad Ellera, Foligno rinvia i festeggiamenti.

Terzultima di campionato in Eccellenza Umbra con il Torneo che osserverà, ora, una lunga sosta ripresentandosi giovedì 25 aprile.
Tanti risultati che cambiano la lotta per play off e play out. Passeri al 95′ pareggia per l’Angelana, su rigore, a Foligno facendo rinviare i festeggiamenti ai  falchetti per il ritorno in D a due giornate dal termine. Crolla il San Sisto che, questa volta cade ad Ellera e ne becca tre. Per la miglior difesa del campionato una grossa battuta d’arresto, anche se il San Sisto gioca gran parte del match in 10 uomini. Ottava sconfitta consecutiva per lo Spoleto.
Questi i risultati della 28^ giornata:
Lama- Pontevalleceppi 2-1
Assisi/Subasio-Sansepolcro 0-0
Ellera-San Sisto 3-0
Ducato-Massa Martana 1-2
Castel del Piano- Spoleto 3-1
Foligno-Angelana 1-1
Narnese-Orvietana 1-0
Pievese-Pontevecchio 2-1.
La Classifica: Foligno 59, Lama 53, Sansepolcro 48, San Sisto 47, Narnese 40, Castel del Piano 36, Ducato 36, Spoleto 36, Orvietana 36, Assisi/Subasio 34, Pontevalleceppi 32, Ellera 31, Massa Martana 31, Angelana 31, Pontevecchio 27, Pievese 20

Città di Castello trionfa ad Ellera in C femminile

Colpaccio della squadra femminile tifernate che espugna il palasport ellerino vincendo una gara che sulla carta presentava moltissime insidie in quanto difronte ad un team veramente di qualità superiore; le ragazze del tecnico Brighigna, seppur in formazione rimaneggiata, e con al debutto altre due giovani quali Giulia Ruggeri e Francesca Pettinari) sono riuscite punto dopo punto e con la calma e la determinazione di una formazione ormai con una mentalità vincente, a cucire un ricamo che porta tre punti in classifica e che permette ancora alle biancorosse di stare al comando.
Pallavolo Cdc F 2018-19ELLERA VOLLEY PG – CITTA’ DI CASTELLO: 1-3 (17/25   25/16   22/25   20/25).

CITTA’ DI CASTELLO:, Fiorini 14, Osakwe 11, Mancini 9, Nardi 7, Giorgi S.5, Giorgi B., Gobbi 2, Giunti, Cesari (L1), Mariucci, Pettinari, Ruggeri,Coltrioli, Massetti (L2) .    All. Brighigna – ass. Giombini – scout Mandrelli
ELLERA VOLLEY PG: Polimanti 9, Servettini 3, Molinari 10, Zampini 5, Bianconi 2, Narciso 2,  Verini Supplizi(L1), Maggi 1, Vibi, Ciliegi(L2), Messineo, Nofri Onofri.  All.  Tomassetti – ass. Pecetti – scout Macioni
Arbitri:  Hartlab Robert – Lupattelli Arianna

 

 

 

Esonerato il tecnico della Pievese

La notizia è proprio di oggi e a comunicarla è stata la società biancoceleste della Pievese, prossimo avversario del Sansepolcro. Il tecnico Alessio Talli è stato infatti esonerato e domenica, allo stadio “Serenella Baglioni” di Città della Pieve ci sarà in panchina un altro tecnico che la società umbra sta cercando.
Altro argomento, quindi da non sottovalutare, per il Sansepolcro che si presenta sì con il secondo attacco del girone, 28 reti, grazie ai 9 gol di Valori 9, ai 5 di Braccini, 4 di Fondi, 3 di D’Urso e Scarselli, 2 di Cano, ed uno a testa di Massai e Arcaleni, ma che troverà di fronte un avversario con nuovi stimoli e che potrebbe subire lo scossone necessario per rincorrere la salvezza.

1 Sansepolcro Massai

Massai

La lunga pausa, cominciata il 23 dicembre, al termine della partita vinta dal Sansepolcro contro l’Ellera, 2-1, alla prima di ritorno, sta quindi pian piano esaurendosi e domenica 13 gennaio i bianconeri torneranno di nuovo in campo per difendere la quarta posizione in classifica, dopo che nelle ultime sei partite hanno ottenuto 4 vittorie e due pareggi. Pievese, ultima in classifica, che è a tre punti dall’Assisi-Subasio e per il Sansepolcro, alla seconda giornata del girone di ritorno una trasferta, in terra perugina, contro un avversario che quest’anno sta navigando maluccio con soli 9 punti in classifica, Ma il cambio dell’allenatore potrebbe dare nuovi stimoli ai biancocelesti umbri. Sansepolcro che avrà out per infortunio Bernardini e Bianchini, con la speranza di recuperare Selvaggi.

In attesa della ripresa del torneo il Sansepolcro sabato ospita, in amichevole, il Città di Castello.

Il Sansepolcro parte da un quarto posto, che potrebbe essere sicuramente migliorato, in questo 2019, ma ha di fronte una lunga sosta, basta pensare, infatti, che il Comitato Umbro ha messo un vero e proprio stop ai campionati, fermando il torneo  di Eccellenza Umbra sino al 13 gennaio con i bianconeri di Bricca che giocheranno però, per mantenere inalterato il ritmo partita, sabato 5 in amichevole, alle 15 allo Stadio Tevere contro il Città di Castello, che guida, ora, la prima categoria umbra.
Se si pensa, infatti, ai campionati professionisti che non hanno chiuso i battenti neanche per le festività natalizie, i 20 giorni di stop, in Eccellenza Umbra, sono, sotto certi aspetti, un po’…. lunghini.

Sansepolcro 2018-19 Bernardini Andrea tris

Bernardini Andrea

L’ultima gara del 2018 che ha visto il Sansepolcro impegnato e vincere con l’Ellera, risale, infatti, al 23 dicembre.  Ritorno in campo il 13 gennaio a Città della Pieve contro il fanalino di coda Pievese, che ha 9 punti in classifica e si avvicina, sempre più, al baratro della retrocessione. Gara sulla carta alla portata, ma certamente non facile, visto che gli avversari si giocheranno le residue speranze di salvezza. Per il Sansepolcro, poi, il 20 gennaio, l’arrivo al Buitoni della capolista Foligno. Ma un passo alla volta ed ora con il lungo periodo di stop che potrebbe servire per recuperare gli acciaccati anche se ad oggi Bianchini e Selvaggi restano out, come Bernardini, alle prese con uno stiramento, subito nella gara contro l’Ellera dopo appena 30 secondi di gioco, e che sta effettuando una preparazione differenziata.

 

 

Sansepolcro 4° in classifica. Il Campionato tornerà il 13 gennaio.

Il girone di ritorno si è aperto con la bella vittoria, tutto cuore, del  Sansepolcro contro l’Ellera, e il team bianconero  si va ad insediare in quarta posizione con 14 partite che restano e vedranno i ragazzi di Bricca impegnati 6 volte in casa e otto fuori dal Buitoni.
Si riprenderà, comunque, domenica 13 gennaio con la trasferta a Città della Pieve, attuale fanalino di coda, la Pievese, del torneo con 9 punti in classifica.

Sansepolcro 2018-19 Bernardini Andrea tris

Bernardini Andrea

Per il Sansepolcro ci sarà quindi il tempo di recuperare, tutti o quasi, gli infortunati di questa ultima fase, dai vari Selvaggi, Bianchini, Scarselli, forse Giovagnini, ma chi desta maggiori preoccupazioni è Bernardini che si è stirato dopo appena 30 secondi dal fischio d’inizio del match con l’Ellera. Per lui, viste anche le festività natalizie, sarà eseguita, quanto prima, una ecografia per diagnosticare l’entità del danno subito, fatto è che il giocatore riesce a malapena a camminare. Non siamo però pessimisti, a caldo gli infortuni sembrano più gravi del previsto. Questo ce lo auguriamo, con la speranza di rivedere, quanto prima, Bernardini nuovamente in campo.
Sansepolcro, abbiamo detto, quarto in classifica, con in totale 7 vittorie, 6 pareggi e 3 sconfitte di cui due fuori, a Foligno (0-3) e Spoleto (1-2), ed una in casa contro il San Sisto (2-3) ma con alcuni punti, vedi Castel del Piano, Narnese, ma in particolare San Sisto, in casa, che avrebbero potuto allungare il passo. Comunque, il calcio è questo e se il San Sisto può vantare la migliore difesa del campionato, con soli 9 gol subiti, va detto che due li ha beccati dal Sansepolcro.

Sansepolcro 2018-2019 Valori Riccardo

Valori Riccardo

Bianconeri che hanno il secondo attacco del Torneo, con 28 reti, dietro al Foligno che ne ha fatte 40, ma appaiati all’Ellera sempre con 28. A fronte di questo indiscusso lato positivo, va segnalata la difesa con un pacchetto arretrato ottavo in…classifica frutto di 21 reti subite. Questi i marcatori bianconeri: Valori 9, Braccini 5, Fondi 4, D’Urso e Scarselli 3, Cano 2, Massai, Arcaleni 1, per un totale di 28 centri. Di contro non hanno segnato al Sansepolcro: Lama, Angelana, Ducato e Pievese.
In diffida, dato che l’hanno scontata Massai, Beers e Giorni, resta il solo Arcaleni.

Gran cuore, orgoglio di indossare una maglia, questo è il Sansepolcro

Il calcio è bello come tutti gli sport, ma quello che a volte riesce ad offrirti è veramente significativo e il Sansepolcro lo ha dimostrato nella gara contro l’Ellera, vincendo con il cuore, una delle migliori prove legate all’orgoglio di indossare la maglia bianconera che rappresenta la città di Sansepolcro. Proprio così. Perché il Sansepolcro partiva con una formazione super rimaneggiata anche se giustamente Bricca dice:” Siamo in 22 e non mi piace parlare di chi manca”. Vero e giustissimo quello che il tecnico afferma, ma il Sansepolcro si presentava alla sfida con l’Ellera senza gli squalificati Massai, Beers e Giorni, con questi ultimi due coppia centrale difensiva nelle recenti partite, non c’erano gli infortunati Selvaggi e Bianchini, con Scarselli in panchina più per onor di firma.

Sansepolcro 2018-19 Bernardini Andrea tris

Bernardini Andrea

E poi. E poi metteteci che dopo appena 30 secondi, sì, avete letto bene, solo 30 secondi dal fischio d’inizio, si infortunava Bernardini, faro di un centrocampo bianconero che, per uno stiramento, doveva lasciare il terreno di gioco. Una scossa che avrebbe…fulminato chiunque e metteteci poi l’erroraccio, del bravo Vaccarecci che un patatrac scritto, sembrava fatto. Ma quando meno te lo aspetti esce quel cuore bianconero che i ragazzi di Bricca ed il tecnico stesso, hanno dimostrato di possedere.
Il girone di ritorno è iniziato nel migliore dei modi, un quarto posto conquistato alle spalle di Foligno, Spoleto e Lama, ma quello che più conta è aver visto questa squadra.

Un plauso a tutti, indistintamente, a Vaccarecci ripresosi subito dopo l’errore, a Valori, artefice di un gol da brividi, ma due parole le spendiamo più che volentieri su Iavarone, Arcaleni e D’Urso, sono stati, a nostro parere, eccezionali ed encomiabili in un team che si ritroverà il 28 dicembre per ripartire, più carico che mai, dopo la lunga sosta, verso la trasferta di Città della Pieve del 13 gennaio. Sono arrivati 14 punti nelle ultime sei partite frutto di 4 vittorie e due pareggi anche se la porta di Vaccarecci è caduta, dopo 206 minuti di imbattibilità con un gol che certo non ti…aspetti.
Ma è Natale e tutto è perdonato. Auguri sinceri !!!

 

 

Sansepolcro tutto cuore batte l’Ellera 2-1

SANEPOLCRO: Vaccarecci 5, Iavarone 7, Farinelli 6, Bernardini sv (dal 2’ Lomarini 6,5), Arcaleni 7,5, Gorini 6,5, Braccini 7, Bacciarini 6,5, Cano 6,5 (80’ Boriosi M.) Valori 7, D’Urso 7,5. All. Bricca 7
ELLERA: Segoloni 6, Piergentili 6,5, Rosati 5,5, Antonini 6, Fiorucci 6,5, Giorgini 6,5, Pero Nullo 6, De Iuliis 6 (81’Proietti), Tranchitella 5,5, Vazzana 5,5 (60’ Fiorindi 6), Turriziani 6 (81’ Bura). All. Luzi 6,5.
Arbitro Vagnetti di Perugia 5,5.
Marcatori: 26’ autorete di Gorini, 45’ D’Urso, 79’Valori (rig.)
Note: circa 500 spettatori, Angoli 5-4 per l’Ellera. Ammoniti: Bacciarini e Antonini.

Il calcio è bello perché, quando trovi una squadra tutto cuore come il Sansepolcro, ti riconcilia con il mondo pallonaro. Sembrava la partita impossibile, quella contro l’Ellera, ma si è dimostrata la gara dell’orgoglio e dell’attaccamento alla maglia.
Un pacchetto arretrato nuovo di zecca con Arcaleni nel ruolo di centrale, ruolo più che insolito per lui, ma ricoperto alla grande, giovani che poi ci hanno messo l’anima, grazie al contributo dei cosiddetti over per una gara che sulla carta sembrava più che difficile.
Ma passiamo alla sfida.
Vaccarecci Matteo SansepolcroPrima di ritorno che proponeva l’Ellera, secondo attacco del campionato, al Buitoni, contro un Sansepolcro privo di ben cinque giocatori, Massai, Beers e Giorni, per squalifica, con questi ultimi due attualmente coppia centrale difensiva, più gli infortunati Bianchini e Selvaggi. Ma non passano neanche 30 secondi che Bernardini, in un contrasto, riporta uno stiramento alla coscia ed è costretto ad uscire. Con un Sansepolcro che in panchina ha, viste le assenze, ben 10 fuori quota, di cui cinque classe 2002, le cose si complicano ulteriormente. Vuoi poi l’errore di Vaccarecci, al 26’ del primo tempo che, su di un leggero retropassaggio di Gorini, non riesce a colpire la palla che lo supera insaccandosi per l’1-0 ospite, il patatrac di una gara nata male sotto tanti aspetti, anche se l’Ellera è priva di bomber Polidori, sembra fatto.

Sansepolcro 2018-19 D'Urso Nicolò

D’Urso

Ma il Sansepolcro getta orgoglio e soprattutto cuore, in una partita quasi impossibile. Vaccarecci al 35’ salva la propria porta con un bell’intervento in angolo, dopo botta di Turriziani, con il Sansepolcro che risponde, nonostante tutto, colpo su colpo e al 45’ trova il meritato pari con D’Urso che lascia partire una gran botta che supera Segoloni.

7 Sansepolcro Valori

Valori

La ripresa vede un Sansepolcro ancora più deciso, controllare una gara difficile, provandoci al 50’ con Lomarini, il cui tiro va di poco fuori dalla distanza; al 72’ bel tandem Valori-D’Urso con conclusione di quest’ultimo deviata dalla gamba di Fiorucci quasi sulla linea di porta. Al 79’ il fallo in area umbra, su di un lanciato Braccini, da parte di Rosati. Rigore che Valori trasforma con un cucchiaio da brivido, ma che dà il successo al team di Bricca. Ora la lunga sosta, sino al 13 gennaio, quando il Sansepolcro sarà di scena a Città della Pieve, con la squadra bianconera che si gode il quarto posto e che sa di poter contare su una rosa tutto cuore.