Mezzanotti in bianconero. Probabile il ritorno del nocchiero !!!

Mezzanotti Davide

Mezzanotti

Davide Mezzanotti nuovo tecnico bianconero. La notizia che avevamo già annunciato prima dell’undici giugno, quando arrivò il comunicato numero uno del Sansepolcro, sul rischio iscrizione al campionato di Eccellenza Umbra, sta per essere confermata dalla dirigenza bianconera nei prossimi giorni; quarto anno sulla panchina del Sansepolcro anche se sarà, il quinto campionato alla guida dei bianconeri:2010-2011 terzo posto dietro Perugia e Castel Rigone,2012-2013 sette vittorie di fila, quarto posto, nel campionato poi vinto dal Castel Rigone, buon piazzamento, quinto posto nel 2014-2015 per poi retrocedere nel 2015-2016 ed essere ripescato in serie D.
Prestazioni, a parte l’ultima stagione, tutte da incorniciare. Ed ora questa nuova esperienza targata 2020-2021 che dovrebbe partire a breve.

Braccini Sansepolcro

Braccini

Resteranno con probabilità tutti i cosiddetti “grandi”, da Braccini, a Burzigotti, Gorini, Arcaleni, D’Urso e via dicendo, con il dubbio Massai che è corteggiato da diverse squadre di serie D oltre al difensore Beers, il portiere Cristofoletti e l’attaccante Mencagli. Sfumato il ritorno di Essoussi, accasatosi a Trestina, hanno, ad oggi lasciato il sodalizio di Via dello Stadio, l’attaccante Scarselli, a Lama, il centrocampista Benedetti a Bastia, il difensore Zanchi, probabile ad Ellera, ma sono ritornati il portiere Giorni, gli attaccanti Carbonaro, Malentacchi e Boriosi, il centrocampista Bacciarini, i difensori Fabianelli, Alì Zober, e Adreani. Una rosa ricca di giovani promettenti, di giocatori di esperienza, il tutto per ben figurare in Eccellenza, con alcuni ritocchi importanti in questi giorni. Nel frattempo a fine mese sarà reso noto l’organico che guiderà il sodalizio nella prossima stagione.

 

 

 

Ufficializzato il ritorno di Burzigotti

Lorenzo Burzigotti SansepolcroLo avevamo annunciato già venerdì 31 gennaio, ovvero 15 giorni fa e il Sansepolcro lo ha ufficializzato oggi: è tornato in bianconero il difensore Lorenzo Burzigotti. Centrale difensivo che ha mosso i primi passi, legati al calcio, proprio nella città pierfrancescana, 15 anni orsono. Il grave infortunio della passata stagione ad Arezzo, lo ha condizionato nella sua ripresa proprio con gli amaranto in serie C. Torna in bianconero, seppur non al top fisicamente, dopo aver sfiorato, quest’anno, di approdare prima a Fano e poi a Rieti. Classe 1987, con tanti anni passati nel professionismo in C e serie B: nel 2005 all’Arezzo, per poi vestire le maglie di Sansovino, Juve Stabia, Sudtirol, Foggia, Reggina, Latina, Barletta, Grosseto, Messina, Gubbio e nuovamente Arezzo per un totale di 208 presenze e 16 gol. Burzigotti si è già messo a disposizione del tecnico Bonura in vista della gara, 7^ di ritorno, del Sansepolcro al Buitoni con il Castel del Piano.

Il Tiferno è terzo.

Vediamo, adesso, quello che sta facendo il Tiferno di Santececca.
La squadra perde, seconda gara consecutiva, la sua 5^ partita, inanellando, così sino ad oggi, 9 vittorie, 4 pari e 5 sconfitte, tre fuori con Pontevalleceppi, Orvietana e Trasimeno, e due in casa nel derby con il Sansepolcro e sabato nell’anticipo contro il Pontevalleceppi.

Tiferno Orlandi

Orlandi

In totale, nelle 18 gare di campionato, siamo infatti alla terza di ritorno, 22 reti segnate e 20 subite, troppe,  che danno, infatti, più di un gol a partita realizzato, ma anche più di una rete a gara incassata.
I cannonieri di Santececca sono: 5 reti Bartoccini, 4 Tersini, 3 Eramo, 2 Alagia, Bruschi, Morvidoni, Lavano, 1 Mercuri e Orlandi.

La squadra dispone del 5° attacco del girone, ma al tempo stesso della 8^ difesa ed è attesa, ora, dalla delicata trasferta di domenica prossima a Castel del Piano contro una squadra che è andata a vincere in casa di un’ Ellera rinnovata.

 

Anticipo di Eccellenza Umbra: Tiferno sconfitta in casa dal Pontevalleceppi

Tiferno: Vaccarecci, Bianchi, Lavano, Morvidoni, Mariucci, Catacchini, Berettoni, Colombi, Valori, Bartoccini, Alagia. All.: Santececca
Pontevalleceppi: Biscarini, Vergaini, Ricci, Bernardini, Piazza, Minelli, Urbanelli, Dyrma, Regnicoli, De Iuliis, Polidoro.. All.: Lisarelli
Arbitro: Agrò di Terni
Reti: 7′ Regnicoli, 76’ Urbanelli

Tiferno Tersini

Tersini

Non porta certo fortuna al Tiferno, l’arbitro Agrò di Terni che ha diretto, quest’anno, la squadra di Santececca in due gare al Bernicchi di Città di Castello, e sono arrivate in entrambe le partite due sconfitte, la prima nel derby con il Sansepolcro, 1-2, ed ora nella partita con il Pontevalleceppi 0-2. Battuta a parte,  il Tiferno, con diversi assenti in difesa, tra cui gli squalificati Eramo e Tersini, con Cangi in panchina, assapora il secondo stop interno e, come il Sansepolcro con la Ducato (3-4 all’andata 2-3 al ritorno), deve annoverare il Pontevalleceppi (0-4 andata, 0-2 ritorno), come l’autentica …bestia nera. C’è da dire, comunque, che sullo 0-1, è capitata prima a Valori, quindi ad Orlandi, l’opportunità per ristabilire le sorti, ma salvataggi importanti degli avversari hanno vanificato i tentativi e, pochi minuti dopo è arrivato il raddoppio di Urbanelli.
Tiferno che mette da parte questo stop ed in settimana ha conosciuto il prossimo avversario per gli ottavi di finale in Coppa Italia. Saranno i marchigiani del Fossombrone a sfidare i ragazzi di Santececca nella doppia gara del 26 febbraio e 4 marzo.

Stratosferico Sansepolcro a Narni

Mitico Sansepolcro che, nonostante non possa più disporre di Mugelli e Valori, con il tecnico Bonura squalificato,  fa suo anche il match di Narni contro l’altra capolista rimettendo in gioco il Campionato. Dopo aver vinto 2-1 il derby di Città di Castello, vince anche l’altra sfida con la co-capolista Narnese grazie alle reti, la prima in campionato di Sensi, e la sesta di bomber D’Urso. Narnese che incappa nella seconda sconfitta consecutiva mentre il Sansepolcro nelle ultime cinque partite incamera 13 punti in virtù di 4 vittorie ed un pari. Bianconeri sugli scudi all’inseguimento della vetta. Resta al comando il Tiferno, che ottiene il primo pari esterno, mentre nelle altre partite importante la divisione della posta tra Lama e Spoleto, ma anche il successo del Gualdo sull’Angelana e del San Sisto sull’Ellera sono da rimarcare. Ed ora il girone di andata si chiuderà, sabato con l’anticipo Tiferno-Narnese e con il Sansepolcro che giocherà al Buitoni, domenica, contro il Gualdo. Torneo che torna, completamente, in ballo.

Sensi                                                D’Urso

14^ Giornata- Penultima di andata
Castel del Piano – Nestor  2 – 0
Ducato – Tiferno 0 – 0
Gualdo – Angelana 3 – 1
Lama – Spoleto 0 – 0
Narnese – Sansepolcro 0 – 2
Pontevalleceppi – Orvietana 1 – 1
San Sisto – Ellera 3 – 2
Trasimeno – Assisi Subasio  4 – 1

La classifica:
Tiferno 27
Narnese 26
Spoleto 25
Sansepolcro 24
Angelana 22
Lama 21
Orvietana e Pontevalleceppi 20
Nestor e Castel del Piano 18
Trasimeno 17
Assisi/Subasio 15
San Sisto e Ducato 14
Gualdo 10
Ellera 6

Eccellenza Umbra verso il bivio

Siamo al penultimo turno del campionato di Eccellenza Umbra, con il Sansepolcro di Bonura chiamato, e di questo ne parliamo in un altro articolo, alla delicata e difficile trasferta di Narni.

Bianchi Roberto

Bianchi – Presidente del Tiferno

Il Tiferno, altra battistrada del torneo con la Narnese, giocherà fuori casa, a Spoleto, contro una squadra, la Ducato, battuta nella recente finale di Coppa Italia. Il Presidente Bianchi punta, senza mezzi termini, al successo finale, l’arrivo di qualche giorno fa di Berettoni, classe 2000, alla riapertura del “mercato”, ne è la testimonianza concreta. Se arriverà anche un attaccante, come vuole una parte della tifoseria, Santececca dovrà …..provarci a vincere il terzo campionato di fila. Berettoni è un fior fior di giocatore per la categoria e lo scorso anno a Lama è stato uno dei cardini del team di Vicarelli. Un Tiferno che vorrà, quindi, prontamente riscattarsi dopo lo stop interno nel derby con il Sansepolcro.
Ed eccoci all’altra valtiberina, il Lama che avrà un match con le dovute insidie, pur giocando in casa al Polchi Laurenzi, contro lo Spoleto che si presenta a due lunghezze dalla vetta dopo aver superato un momento delicato. Bianconeri  di Vicarelli chiamati alla partita perfetta. L’Orvietana di Fiorucci giocherà un altro incontro non facile in casa di un Pontevalleceppi ritrovato, mentre l’Angelana, autentica sorpresa di questo torneo,  se la vedrà in casa di chi ha bisogno di punti, il Gualdo. Altro scontro da brividi, per la bassa classifica, sarà quello che metterà di fronte il San Sisto, autentica delusione di questo torneo, e l’Ellera di Fraschetti che, proprio domenica scorsa ha ottenuto la prima vittoria in campionato a spese della capolista Narnese. Chiudono la giornata Trasimeno-Assisi e Castel del Piano-Nestor

Narnese-Sansepolcro sfida da…brividi

Due dei pilastri del team bianconero, ad inizio preparazione, Mugelli e Valori, non ci saranno domenica a Narni per la penultima di andata tra la co-capolista del girone, la Narnese, e il Sansepolcro.  Mugelli lo potremo seguire in Eccellenza Toscana dove farà già il suo esordio proprio domenica 8 dicembre, come avevamo anticipato, con la nuova maglia della Terranuova/Traiana nel derby tutto valdarnese contro il Figline, mentre Valori sta decidendo dove approdare, tra serie D ed Eccellenza Toscana oppure Umbra. Mancherà in casa bianconera anche il tecnico Bonura fermato per un turno dal Giudice sportivo dopo la sua espulsione, domenica scorsa, nel derby vinto con il Tiferno, al Bernicchi di Città di Castello, dal Sansepolcro.

                                      Mugelli                                               Valori

Nella Narnese assente il difensore Kola, squalificato per due giornate che, oltre a dover saltare la partita con i bianconeri, dovrà rinunciare anche a quella del Bernicchi di Città di Castello, nell’anticipo di sabato 14 dicembre, quando ci sarà lo scontro diretto tra le due attuali battistrada del campionato. Nel Sansepolcro, a parte ovviamente Mugelli e  Valori, tutti sono a disposizione, con Massai che ha qualche acciacco, ma ce la dovrebbe fare. Per cui questa è la probabile formazione: Cristofoletti tra i pali, la difesa con Lomarini, Gorini, Zanchi e Sensi, mentre in mezzo Massai, Conti e Arcaleni, davanti Braccini, Mencagli e D’Urso. Il fischio d’inizio, al San Girolamo, ora Moreno Gubbiotti di Narni, alle 14,30, affidato a Pier Calogero Geraldi di Perugia che ha già diretto la Narnese nella sconfitta subita fuori casa in riva al lago Trasimeno, contro i biancorossi lacustri ed il Sansepolcro nel pari interno con l’Orvietana di Silvano Fiorucci.

Narnese-Sansepolcro si annuncia una bella sfida, domenica, in terra umbra.

Il Sansepolcro si presenterà a Narni, per il gran match di giornata in Eccellenza Umbra, senza il tecnico Bonura, squalificato per un turno dopo la sua espulsione a Città di Castello nel corso del derby tra il Tiferno e i bianconeri.
In vista della delicata sfida contro l’altra co-capolista, assieme al Tiferno, la Narnese, il
Sansepolcro, oltre al tecnico, dovrà fare a meno del bomber Riccardo Valori.
Della rosa di luglio, quella che aveva iniziato la preparazione, il Sansepolcro si presenterà a Narni senza Mugelli e Valori; quel che se ne dica due pedine importanti per lo scacchiere bianconero.
Nella Narnese mancherà il difensore Kola, squalificato per due giornate, con il giocatore che, oltre saltare la partita con il Sansepolcro, dovrà rinunciare anche a quella del Bernicchi di Città di Castello contro il Tiferno.

Eccellenza Narni Stadio San Girolamo

Il San Girolamo – Gubbiotti di Narni

Due squadre, Sansepolcro e Narnese, che non fanno mistero di voler tornare in serie D. Il cammino, ultimamente, ha visto le due compagini con risultati diversi. Il Sansepolcro dopo l’unica sconfitta esterna contro lo Spoleto della nona di andata del 3 novembre, viene, nelle ultime quattro partite, da tre vittorie, di cui due esterne, ed un pari al Buitoni, mentre i rossoblù di Sabatini hanno perso, domenica scorsa, contro il fanalino di coda Ellera, guidato da Fraschetti, hanno pareggiato in casa contro l’Assisi/Subasio, ma hanno vinto, al tempo stesso, fuori contro lo Spoleto e in casa con l’Orvietana. Da una parte 10 punti, nelle ultime quattro gare per il Sansepolcro, mentre sono 7 per i rossoblù.

 

Due ritorni, forse, in Valtiberina

Due giocatori, che qualche anno fa sono stati partecipi della crescita del Sansepolcro, potrebbero fare ritorno in Valtiberina.

Essoussi

Essoussi

Da una parte Adnane Essoussi, classe 1984, in forza attualmente al Montevarchi, e dall’altra Liborio Zuppardo, nato nel 1985, tesserato con il San Donato. Entrambi dalla serie D potrebbero arrivare all’Eccellenza Umbra. Il primo, Essoussi, al Sansepolcro e Zuppardo al Tiferno di Santececca. Campagna di… riparazione che si è appena aperta, solo oggi, e che si chiuderà il 23 dicembre. Staremo a vedere !!

Eccoci alla 13^ giornata di Eccellenza

Sulla carta la gara più semplice è sicuramente per la Narnese che affronta il fanalino di coda Ellera: 26 punti contro 3. I rossoblù del Gattamelata si preparano ai tre punti, ma nel calcio mai dire mai e Fraschetti le proverà tutte. Il Tiferno affronta nel derby della Valtiberina il Sansepolcro, ma di questa partita ne parliamo a parte nel nostro blog.

Di Cato Lama 2019-2020 bis

Di Cato – Lama

Il Lama di Vicarelli, dopo le due gare interne i 4 punti conquistati, si recherà sul difficile campo di Santa Maria degli Angeli per affrontare un’Angelana reduce dal pari esterno a Sansepolcro. Interessanti le sfide tra Orvietana e Ducato, e tra Spoleto e Trasimeno, mentre per le zone calde l’Assisi dopo il pari a Narni, affronta tra le mura amiche il Gualdo. Castel del Piano-Pontevalleceppi e Nestor San Sisto chiudono la giornata.
Questa l’attuale classifica:
Narnese e Tiferno 26,
Angelana e Spoleto 21
Lama 19
Sansepolcro e Orvietana 18
Pontevalleceppi 16
Nestor e Castel del Piano 15
Trasimeno 14
Ducato e Assisi 12
San Sisto 11
Gualdo 7
Ellera 3