Guerrini vince in Slovenia

Dopo aver toccato, con l’amico Cofferati, il Circolo Polare Artico e Capo Nord in Norvegia, con auto ecologica, Guido Guerrini è tornato ai suoi rally, sempre ecologici e questa volta, dopo tanti piazzamenti, è riuscito, con il copilota Prusak a vincere in Slovenia. La partenza del 5° Mahle Eco Rally era avvenuta sulla linea di confine tra Slovenia e Italia di fronte alla stazione ferroviaria di Nova Gorica accanto a Gorizia.,
La coppia Guerrini e Prusak era già in testa nella prima prova speciale ed ha preceduto, alla fine, il campione del mondo lo spagnolo Eneko Conde con Lukas Sergnese, mentre terzi gli altri iberici Carlos Sergnese e Laura Bermudez.
Ora il mondiale è aperto e nella classifica generale Guerrini e Prusak sono saliti al secondo posto. La Kia e-Niro di K-Motor, rafforza il primato in quella costruttori guadagnando sulle dirette avversarie. Con tre gare ancora da svolgere, in Spagna Paesi Baschi, Monte Carlo e in Italia con il Rally delle Dolomiti, il campionato potrà  riservare interessanti sorprese. Guerrini e Prusak saranno in gara con il sostegno delle realtà economiche portando il nome dell’Italia, della Valtiberina e di Sansepolcro in questa avventura rallisitca.

Guerrini e Prusak a caccia di punti in Slovenia

In Slovenia ancora una volta il pilota toscano Guerrini, assieme al copilota Artur Prusak, prenderà parte alle gare ecologiche dietro agli spagnoli Conde-Sergnese e ai cechi Žďárský-Nábělek. Il team è sempre andato in zona punti ed è reduce da due podi consecutivi in terra ceca e portoghese. Manca ancora il gradino più alto e sicuramente la difficile gara nel territorio sloveno sarà una buona occasione
Partenza e arrivo sempre a Nova Gorica, al confine italiano con Gorizia, come nelle passate edizioni, ma gli oltre 400 chilometri di gara, di cui 210 in 11 prove speciali, vedranno i circa 30 equipaggi raggiungere la capitale Lubiana.
Il campionato sarà ancora lungo e da disputare, oltre alla gara in Slovenia del prossimo fine settimana, ci saranno il rally dei Paesi Baschi, quello di Monte Carlo e la gara italiana nelle Dolomiti, programmata per metà novembre.

Il ritorno

Il ritorno. Dopo Rovaniemi, la visita a Papà Natale, l’approdo a Capo Nord è arrivato per Guerrini e Cofferati. Punta estrema d’Europa, in Norvegia, quindi il ritorno verso l’Italia. Oltre l’87% del percorso attraverso l’Europa è avvenuto utilizzando solo biometano. Alla fine, i chilometri complessivi sono stati diecimila, con nove nazioni europee visitate e con 8.716 chilometri percorsi usando biometano, mentre i restanti 1.284 con carburanti tradizionali. Se il viaggio si fosse limitato al raggiungimento del Circolo Polare Artico, e quindi senza toccare la punta estrema d’Europa a Capo Nord, la percentuale di chilometri coperti, usando solo biometano, sarebbe stata del 100%.
“In viaggi che vengono effettuati nel centro e nord Europa – afferma Guerrini – si trovano stazioni di biometano. Nonostante il forte aumento dei prezzi, il gas naturale continua ad essere molto più conveniente. E’ importante ricordare che l’auto usata per il viaggio sino a Capo Nord era una Seat Leon 1.5 Tgi con impianto a metano di serie e una capacità di bombole pari a circa 17,7. Complessivamente sono stati consumati 290,62 kg di gas naturale per un costo complessivo di 573,58 euro, con il prezzo più basso pagato in Germania (0,99 euro) e quello più alto in Danimarca (3,5 euro). Il prezzo medio nelle tratte usate a benzina è stato invece doppio rispetto a quello del biogas”.

Da Sansepolcro al Circolo Polare Artico

Una nuova scommessa per il rallista ecologico Guido Guerrini: dimostrare cosa si può fare utilizzando il biometano presente nelle stazioni di rifornimento italiane ed europee raggiungendo il Circolo Polare Artico, esattamente la città finlandese di Rovaniemi dove si trova il Villaggio di Babbo Natale, utilizzando solo gas non di origine fossile. Il viaggio inizierà con una pre-partenza da Sansepolcro alle ore 15.00 di mercoledì 20 luglio dal distributore Piccini per poi effettuare la partenza ufficiale il 21 mattina dalla sede della Regione Lombardia. Guerrini sarà accompagnato per gran parte del viaggio dal vespista-scrittore Fabio Cofferati, conosciuto lo scorso anno durante due differenti traversate della Siberia per raggiungere il Giappone in occasione dei Giochi Olimpici. Cofferati salirà a bordo della Seat Leon a biometano dell’azienda Piccini successivamente alla partenza di Sansepolcro per rivivere un’avventura in terra scandinava che lo vide protagonista su due ruote nel 2016

Il Rally del Casentino va in Solvenia

Il rally del Casentino parla sloveno. È imponendosi nella quasi totalità dei passaggi a disposizione – sei su sette in programma – che Bostjan Avbelj ha concretizzato la vittoria al 42° Rally Internazionale Casentino, appuntamento organizzato da Scuderia Etruria Sport che ha interessato la provincia di Arezzo nell’intero fine settimana. Il pilota sloveno, al volante della Skoda Fabia Rally2 messa a disposizione dal team MS Munaretto, si è elevato al vertice della classifica assoluta fin dalle prime battute di gara, condividendo con il copilota Damijan Andrejka il successo nel terzo appuntamento di International Rally Cup. Grande, la partecipazione legata ad equipaggi stranieri, con le prove speciali “Corezzo”, “Rosina” e “Crocina” valide anche come ambientazione della sesta manche di Mitropa Rally Cup, serie continentale che ha richiamato a Bibbiena una nutrita schiera di equipaggi stranieri.
Il secondo gradino del podio ha interessato Luca Rossetti, limitato nel primo giro di prove speciali da un problema all’impianto frenante della sua Skoda Fabia Rally2, prontamente risolto dai tecnici del team al parco assistenza, ubicato nella zona industriale “La Ferrantina” a Bibbiena. Anche il friulano, affiancato da Manuel Fenoli, è stato attardato da una foratura nel tratto conclusivo: chilometri che hanno ufficializzato la seconda posizione a poco meno di due secondi dal vertice. Grande battaglia per la conquista della terza posizione del podio, risolta a favore del veneto Nicola Sartor e del copilota Paolo Rocca, primi interpreti nella classifica IRC Challenge.

Rally del Casentino: tutto pronto

Il leader di campionato Bostjan Avbelj, il norvegese Mads Östberg – vice campione in carica nel WRC2 – e due tra i più importanti esponenti del panorama rallistico italiano, Andrea Nucita e Luca Rossetti: sono stati loro ad animare la giornata inaugurale del 42° Rally Internazionale Casentino, inaugurato dai protagonisti sui chilometri dello shakedown, il test con vetture da gara.
Scesi dalla pedana di presentazione, ambientata nel “cuore” di Bibbiena, i protagonisti del Rally Internazionale Casentino si concentreranno sulla partenza in programma per le ore 10.10, con gli equipaggi attesi in Piazzale della Resistenza, location dalla quale, successivamente, si dirigeranno verso gli ampi spazi della zona industriale La Ferrantina, sede di parco assistenza. Quindici, i minuti a disposizione dei team prima della partenza dei protagonisti del confronto verso il primo giro di prove speciali, “Corezzo” (14,70 Km), “Rosina” (7,48 km) e “Crocina” di ben 22,88 Km. Dalla fotocellula finale della prova speciale più lunga, gli equipaggi faranno ritorno al parco assistenza di località La Ferrantina, sede che vedrà esprimere le tattiche di gara da parte delle squadre, con trenta minuti dedicati alle procedure tecniche. Alle 15.42 il “via” della seconda ripetizione della prova speciale “Corezzo”, seguita da “Rosina” e dal terzo parco assistenza (questa volta di quarantacinque minuti), ultimo appello per assecondare i piloti verso l’ultimo “giro” di prove speciali, “Corezzo” e “Crocina”, con arrivo a Bibbiena previsto alle ore 21.15, in Viale Garibaldi.

Rally del Casentino

È di cinquemila euro, l’importo destinato da IRC Sport alla Lega del Filo d’Oro, associazione dedicata ai bambini diversamente abili sordociechi. Un’iniziativa fortemente voluta dal promoter di International Rally Cup che verrà concretizzata venerdì 15 luglio, nel corso delle fasi pre-gara del Rally Internazionale Casentino e che avrà in Piazza Tanucci a Stia l’ambientazione della consegna della somma stanziata ai referenti dell’Onlus, presente dal 1964 su tutto il territorio nazionale.
Sempre Piazza Tanucci, a Stia, sarà cornice del set fotografico che coinvolgerà tutti gli iscritti ad International Rally Cup ed alla 208 Rally Cup Pro, chiamati all’impegno sulle strade del terzo appuntamento stagionale.

Rally del Casentino

È stata prorogata alle ore 24 di sabato 9 luglio, la chiusura della fase di iscrizione al 42° Rally Internazionale Casentino, appuntamento promosso da Scuderia Etruria Sport e valido come terza prova dell’International Rally Cup in programma venerdì 15 e sabato 16 luglio in provincia di Arezzo.
Grande, il consenso fin qui riscontrato dall’evento, valido oltre che per International Rally Cup, anche per la Mitropa Rally Cup e per la 208 Rally Cup Pro, monomarca proposto da Peugeot nella kermesse griffata Pirelli.
Tutte le informazioni utili per aderire al 42° Rally Internazionale Casentino sono disponibili all’indirizzo http://www.scuderiaetruria.net. Foto d’epoca 40^ edizione

Rally del Casentino. Tutto pronto.

Centoquattro chilometri di agonismo, distribuiti sull’asfalto di tre prove speciali ripetute fino ad un totale di sette passaggi cronometrati: a “Corezzo”, “Rosina” e “Crocina” saranno affidate le sorti del Rally Internazionale Casentino, terzo appuntamento di International Rally Cup in programma venerdì 15 e sabato 16 luglio sulle strade della provincia di Arezzo, con Bibbiena ad abbracciare i protagonisti del campionato promosso da IRC Sport e Pirelli. Grandi, i contenuti espressi dalla programmazione di Scuderia Etruria Sport, chiamata alla sua quarantaduesima proposta al panorama motoristico internazionale. Un vero e proprio evento, quello che attende gli appassionati tra due settimane, con la caratteristica calura estiva a dare il benvenuto – oltre che agli esponenti di IRC – anche a quelli della Mitropa Cup.
I protagonisti di International Rally Cup, quelli della Mitropa Cup e gli amanti di una gara divenuta – negli anni – una classica di metà stagione avranno possibilità di iscriversi fino alle ore 24 di mercoledí 6 luglio. Tutte le informazioni relative al 42° Rally Internazionale Casentino sono disponibili sul sito ufficiale della manifestazione, all’indirizzo http://www.scuderiaetruria.net

Conde vince in Portogallo l’Eco rally

Eneko Conde e Lukas Sergnese sono stati i grandi vincitori dell’Oeiras Eco Rally in Portogallo. Su 34 partecipanti all’Ecorally portoghese, terza prova del mondiale di auto elettriche, la coppia Guerrini/Prusak arriva terza. In Portogallo il nuovo trionfo della coppia spagnola  Eneko Conde e Lukas Sergnes, che guida il mondiale con 60 punti davanti ai rappresentanti della Repubblica Ceca, Michal Žďársky e Jakub Nabelek a quota 58,5.Con il terzo posto conquistato Guerrini e Prusak restano in corsa seppur staccati con 40,5 punti. Un podio difficile considerando il lotto di importanti avversari al via della gara lusitana, da sempre una di quelle con la migliore organizzazione.
Il pilota toscano e il copilota polacco, hanno vinto la classifica dei consumi grazie alla quale sono riusciti a raggiungere il podio. Per la terza volta in tre gare il vincitore della graduatoria dei consumi riesce a conquistare il podio nonostante un risultato deludente nella regolarità. Nella foto: gli organizzatori portoghesi