Città di Castello cede ad Ancona

Bontempi Ancona- Città di Castello 3-1 (25-21/25-18/23-25/25-16)
BONTEMPI ANCONA: Larizza 1, Scuffia 23, Terranova 10, Ferrini 18, Rosa 8, Monina 6, Giombini (L1), Tomassetti. A disp.: Santini, Magini, Pace, Ujkaj (L2), Sabbatini, Tomassetti. All. Leondino Giombini.
JOB ITALIA CITTA’DI CASTELLO: Mattei, Fuganti Pedoni 16, Cipriani 13, Valenti 4, Zangarelli, Raffanti, Marra (L), Cioffi, Cherubini 6, Briganti, Volpi 3.  A disp.: Rovere, Celestini. All. Marco Bartolini.
Arbitri: Lorenzo Valletta e Federico Scarpulla.
Note: Ancona (b.v. 5, b.s. 16, muri 11, errori 9), Città di Castello (b.v. 3, b.s. 12, muri 9, errori 16)
Niente da fare per la Job Italia in quel di Ancona.La Bontempi vince 3-1 ed ora nel ritorno di domenica prossima alle 17,30 al Pala Ioan servirà un  successo per 3-0 o 3-1 e una vittoria anche nel golden set per passare il turno. Decisiva la prestazione del neo acquisto marchigiano Scuffia che ha fatto la differenza nei momenti topici della gara ma onore al sestetto di Marco Bartolini che ha messo in campo grinta e determinazione per riaprire una gara che sullo 0-2 pareva già archiviata. Pesano nell’economia del match i 16 errori punto dei biancorossi.

Arte e Calcio con il Trestina

Prima dell’allenamento pomeridiano la visita alla Pinacoteca. Lo aveva annunciato al termine della gara vittoriosa, uno a zero con il Siena del “mundial” Alberto Gilardino, domenica scorsa il Presidente dello Sporting Club Trestina, Leonardo Bambini. Il gol capolavoro di capitan Gramaccia al 37’ del primo tempo difeso con le unghie e con i denti fino alla fine della contesa (in dieci dopo espulsione) ha consentito alla formazione di Città di Castello, di consolidare il terzo posto in classifica nel girone E della serie D e di scrivere un pezzo di storia memorabile per la società bianconera da dieci anni presente in quel campionato, presa a riferimento come modello di gestione oculata e con i piedi per terra. Per ora niente cena, festa in discoteca o viaggio premio, occasioni da rimandare a tempi migliori per festeggiare in maniera per così dire tradizionale, forse un po’ scontata, prevedibile. Meglio immergersi nella cultura e nell’arte e dare un segnale a tutto il mondo del pallone e non solo che con la “cultura” si mangia, si gioca e si fa del bene allo spirito. Così è stato.
Oggi pomeriggio in tuta e scarpe da ginnastica tutti in fila ad ammirare i capolavori dell’arte di Raffaello, Signorelli, Gherardi e Vasari custoditi all’interno della Pinacoteca comunale, seconda per importanza alla Galleria Nazionale dell’Umbria. Tutti in fila all’ingresso dal cancello che si apre sullo splendido ed unico giardino rinascimentale e poi come allo stadio prima del fischio d’inizio, la foto di rito con alle spalle la facciata riccamente affrescata dalla decorazione a graffito, qualche palleggio da immortalare e poi in rigoroso silenzio ben distanziati e con la mascherina indossata pronti ad ascoltare il racconto della esperta guida della struttura nel mini-tour sportivo-artistico. Per una volta, Silvia Consigli, operatrice della Cooperativa “Il Poliedro” ha sostituito per poco più di un’ora il mister e loro i giocatori sono stati ben lieti di affrontare questa inedita “seduta” culturale alla scoperta dei tesori artistici della propria città invidiati ed ammirati da tutti.
Capitan Stefano Gramaccia e compagni, accompagnati dal presidente Leonardo Bambini, da alcuni dirigenti, dall’allenatore Marco Bonura e dai preparatori atletici, hanno attraversato il piano terra della Pinacoteca, dove il Martirio di San Sebastiano del Signorelli, la terza grande pala dipinta dall’artista a Città di Castello, dopo le Adorazioni dei Magi e dei pastori, al primo impatto toglie letteralmente il fiato per la straordinaria bellezza, e poi sono saliti al piano Nobile attraverso lo scalone splendidamente affrescato. Nelle venticinque sale dove sono esposte opere dal 1300 al secolo scorso i giocatori-visitatori si sono soffermati in particolare in quella che custodisce, “Lo stendardo della Santissima Trinità”, il dipinto a olio su tela di Raffaello (1499 circa) una delle primissime opere attribuitagli nonché unico dipinto dello stesso Raffaello rimasto a Città di Castello, dove l’artista operò tra la fine del quattrocento e l’inizio del cinquecento. Curiosità e domande a raffica alla guida che per la prima volta nella sua lunga e autorevole carriera lavorativa non si era mai trovata al cospetto di una comitiva cosi originale: sembrava di essere in campo con i giocatori intorno all’arbitro a chiedere spiegazioni e chiarimenti per una decisione presa. Cronometro alla mano, l’allenatore Bonura, anch’esso particolarmente coinvolto nella visita extra-calcistica, prima di far ritorno con tutta la squadra allo stadio “Lorenzo Casini” per l’allenamento di metà settimana ha concesso al gruppo la possibilità di una memorabile foto ricordo nella splendida loggia che si affaccia sul giardino “labirinto” verde della Pinacoteca. “Una giornata che non dimenticheremo per le bellezze artistiche che abbiamo potuto riscoprire in questa breve ma intensa visita nel luogo simbolo della storia cittadina. Un modo diverso di festeggiare i risultati finora raggiunti in campionato e per cercare nel nostro piccolo ambito, di sfatare luoghi comuni che troppo spesso il mondo dello sport e del calcio si portano dietro considerato a torto, avulso dal contesto culturale e sociale che gli sta attorno.
Oggi – ha concluso il Presidente dello Sporting Club Trestina, Leonardo Bambini, visibilmente soddisfatto di aver lanciato un segnale inedito – ho percepito un bel clima fra i ragazzi timorosi forse all’ingresso ma poi felici di aver trascorso momenti unici da immortalare in questa bella stagione sportiva. Il calcio è anche questo, veicolo di cultura e noi oggi lo abbiamo dimostrato: tutti lo possono fare e sarebbe davvero bello”. “Con questa bellissima iniziativa che ci ha sorpreso tutti in maniera positiva, oggi abbiamo dimostrato che i calciatori, gli sportivi a tutti i livelli sono ovviamente prima di tutto persone, cittadini e per questo amanti della cultura, dell’arte, della storia”, ha dichiarato con orgoglio l’allenatore, Marco Bonura. Poco più in la’ fra un’opera d’arte e l’altra anche il capitano, Stefano Gramaccia, “match-winner” di domenica scorsa con il Siena, approva le dichiarazioni del mister rilanciando: “non mi era mai capitato in tutta la carriera di vivere momenti cosi intensi sotto il profilo emotivo di fronte a tanta bellezza, storia e arte. Il presidente c’ha fatto un bel regalo che consente a tutti di noi di lanciare un messaggio positivo nel momento in cui sport, arte, cultura ripartono all’insegna della sicurezza e della speranza di tornare a vivere come una volta”. Ad accogliere la delegazione “sportivo-culturale”, il sindaco, Luciano Bacchetta e gli assessori allo Sport, Massimo Massetti e alla Cultura, Vincenzo Tofanelli, che hanno sottolineato la felice coincidenza fra la visita della squadra di calcio in breve “libera uscita premio”, con la mostra su “Raffaello Giovane e il suo sguardo” in programma dal 18 Settembre 2021 al 9 Gennaio 2022: “quali migliori testimonial dei giovani calciatori per ribadire lo straordinario accostamento fra sport e cultura? Oggi da Città di Castello parte un bel messaggio a tutto il paese”, hanno detto gli amministratori locali.”

Tiferno urge la vittoria

Altro stop per il Tiferno che subisce contro le Badesse un 2-1 che fa scivolare la squadra del Presidente Bianchi e del tecnico Nofri all’ottavo posto dopo un girone di andata con i fiocchi. La squadra anticipa a sabato il match interno contro il Montespaccato e, dopo due punti in 6 gare, c’è bisogno di tornare alla vittoria dopo aver inanellato solo due punti e quattro sconfitte, di cui due in casa con Grassina e Scandicci, fanalini di coda del raggruppamento. Anche domenica, però, c’è da dire che ben quattro erano gli assenti: Dominici, Tersini (Nella foto), Valori e Briganti. Nelle 28 partite giocate sino ad ora sono arrivate per il Tiferno 11 vittorie, 7 pareggi e 10 sconfitte, in totale 40 punti, con 38 reti segnate e 38 incassate.


In casa ha vinto cinque volte con l’Ostiamare, le Badesse il Trestina, il Montevarchi e Flaminia, ha pareggiato quattro volte con Foligno, Sinalunghese, Cannara e San Donato mentre ha perso ben 5 volte contro la Sangiovannese, la Pianese, il Siena, lo Scandicci e il Grassina. Sono 18 i gol fatti e 17 quelli subiti. Totale 5 vittorie, 4 pari e 5 sconfitte.
Fuori ha vinto ben 6 volte, a Siena, Civita Castellana a Scandicci, contro il Grassina, a Foligno e Sinalunga, pareggiato a Montespaccato, Ostia e Cannara, perso con la Pianese, a Gavorrano, Trastevere, San Giovanni Valdarno e Badesse. In tutto 20 reti fatte e 21 subite.   Totale fuori: 6 vittorie, 3 pari e 5 sconfitte. In totale ha giocato 14 gare interne e 14 fuori. Pianese e Sangiovannese sono le due squadre che hanno preso l’intera posta in palio sia all’andata che al ritorno, viceversa il Flaminia ha perso sia in casa che al Bernicchi.
Il tecnico Federico Nofri ha potuto usufruire, nelle 28 partite, di 27 giocatori. Nessuno, tra infortuni e squalifiche, è stato sempre presente.
Questi tutti quelli schierati considerando anche chi è entrato solo per pochi minuti:
27 volte: Gorini, Di Cato, Traini, Bartoccini,
26 volte: Alagia, Valori
25 volte: Mariucci
23 volte: Orlandi,
21 volte: Massai
19 volte: Dominici, Peluso
18 volte: Catacchini
17 volte: Vaccarecci
16 volte: Briganti, Tersini
13 volte: Mercuri, Sensi,
12 volte: Torcolacci
11 volte: Aluigi,
8 volteBruschi,
5 volte: Mancini, Sbardella, Petricci
3 volte: Belloni, Berettoni, Lavano,
1 volta: Rossi, Donati

Marcatori: 10 Peluso, 5 Traini, 4 Di Cato, Valori 3 Dominici, Bartoccini, 2 Alagia,  Orlandi, Massai, 1 Briganti, Mariucci, Gorini.

Basket A2/F: La Bottega del Tartufo Umbertide crolla nell’ultimo quarto, gara 1 è dell’Alma Patti



Cede nell’ultimo quarto La Bottega del Tartufo Umbertide che esce sconfitta in gara 1 con il punteggio di 66-53 dal Pala Serranò di Patti. Le umbertidesi hanno iniziato subito bene, tenendo testa alle più quotate siciliane, con il primo quarto che si è concluso 15-14 per le ragazze di coach Buzzanca. Nel secondo periodo Patti tenta la fuga ma la PFU non ci sta e le bianco-azzurre rimontano fino al 33-33 di metà partita. Il primo vantaggio per Paolocci e compagne arriva nel terzo periodo, sul punteggio di 45-41. Terzo quarto che si conclude 47-45 per la PFU. Nell’ultimo periodo le umbertidesi crollano inspiegabilmente, subendo un parziale di 21-6 e l’Alma Patti si prende gara 1.
Top scorer tra le umbertidesi Federica Pompei con 19 punti. In doppia cifra tra le bianco-azzurre anche Baldi con 12 e Stroscio con 11. In casa siciliana è Victoria Llorente ad aver dato un contributo per la vittoria. La giocatrice argentina ha chiuso il match con una doppia doppia da 15+10 e marcato anche due assist. La miglior realizzatrice di gara 1 è invece Virginia Galbiati con i 28 punti realizzati.
Ora gara 2 domenica 16 alle 18 al Pala Morandi. Sarà il primo dentro o fuori per la squadra di coach Staccini.
ALMA PATTI VS LA BOTTEGA DEL TARTUFO UMBERTIDE 66-53 (15-14, 33-33, 45-47)
PATTI: Llorente 15, Stoichkova 3, Galbiati 28, Cupido 9, Verona 9, Merrina ne, Sciammetta, Diofu ne, Boccalato, Manfrè 2. All: Buzzanca
UMBERTIDE: Pompei 19, Kotnis 2, Speziali 3, Baldi 12,  De Cassan 6, Dell’Olio ne, Giudice ne, Stroscio 11, Moriconi, Paolocci. Allenatore: Michele Staccini. Vice: Michele Crispoltoni.

I dati covid di Arezzo e provincia: 79. Arezzo 16, Valdarno 31, Valdichiana 15, Valtiberina 13, Casentino 4

Aggiornamento quotidiano dati Covid

Azienda USL TSE

Provincia di Arezzo

Periodo di riferimento: dalle ore 14 del 12 Maggio 2021 alle ore 14 del 13  Maggio 2021

Il numero di nuovi casi positivi nella Asl Tse è  di 134  unità, di cui 79 nella provincia di Arezzo e per i quali sono stati effettuati 965 tamponi.

Le persone positive in carico sono 1315.  Si registrano  67 guarigioni e nessun decesso  

Casi per Provincia e totale ASL TSE

 
Asl TSE134
  
Provincia di Arezzo79
Provincia di Siena34
Provincia di Grosseto20
Extra USL1

Nuovi casi positivi per classi d’età

Provincia0-1819-3435-4950-6465-79Over 80
Arezzo1414182184
Grosseto925400
Siena96784
Totale USL3222303312              4

Trend ultima settimana casi positivi (così come comunicati nei precedenti report)

ProvinciaGiovedì 6 maggioVenerdì 7 maggioSabato 8 maggioDomenica 9 maggioLunedì 10maggioMartedì 11 maggioMercoledì 12maggioGiovedì 13maggio
  Arezzo  75  98  75  83  38  52  56  79
Siena7227432430192734
Grosseto4330342814103420
         
Totale Asl Tse1921551521358281117133

Nuovi casi per Comune della provincia di Arezzo

ComuneNuovi Casi
  
Anghiari5
Arezzo16
Bucine4
Castel Focognano1
Castelfranco Piandiscò1
Castiglion Fibocchi1
Castiglion Fiorentino3
Cavriglia2
Civitella In Val Di Chiana1
Cortona4
Foiano Della Chiana4
Laterina Pergine Valdarno1
Loro Ciuffenna4
Marciano Della Chiana3
Montevarchi11
Pratovecchio-Stia2
San Giovanni Valdarno3
Sansepolcro8
Subbiano1
Terranuova Bracciolini4

Ricoveri

Posti letto occupati
Degenza Covid San Donato Arezzo78
  
TI San Donato Arezzo12
  
Degenza Covid Misericordia Grosseto25
  
TI Misericordia Grosseto12
  

Ulteriori informazioni

  Numero di tamponi effettuatiProvincia di Arezzo965
Provincia di Siena860
Provincia di Grosseto597
  Persone Positive in caricoProvincia di Arezzo1315
Provincia di Siena946
Provincia di Grosseto510
Di cui a domicilioProvincia di Arezzo1044
Provincia di Siena823
Provincia di Grosseto438
  Numero di persone contatti stretti in quarantenaProvincia di Arezzo3520
Provincia di Siena2054
Provincia di Grosseto1527
  GuaritiProvincia di Arezzo67
Provincia di Siena78
Provincia di Grosseto21
  Persone Decedute      Ospedale San Donato Arezzo0  
Ospedale Misericordia  Grosseto1 donna di 87 anni deceduta il 12 maggio 2021

Golf Club Caldese al Campionato Umbro

Nonostante le molteplici problematiche per la pandemia, l’attività sportiva regionale, legata al golf, sta proseguendo con nuovi progetti, anche se, ogni volta, si devono assolvere giusti obblighi e mantenere corretti comportamenti, a tutela della salute di tutti.
Prenderà quindi il via il Primo Trofeo Regionale a Squadre dell’Umbria 2021 che si terrà in tre tappe e rispettivamente domenica 16.05.2021 presso il Golf Antognolla, a seguire domenica 19.06.2021 al Golf Lamborghini per finire sabato 27.06.2021 al Golf Perugia  dove avverrà la giornata finale e la premiazione.
Il Golf e Country Club Caldese di Città di Castello, che ospita golfisti sia umbri che toscani, si è quindi iscritto con tre squadre. Alla prima categoria parteciperà la squadra composta da Franco Valcelli Hcp 5, assieme a Lorenzo Alunno, Hcp 8,1 e Alessandro Alunno Hcp 8,5. Per la seconda categoria parteciperanno Bartolucci Enzo Hcp 14,4, Battocchi Silvio Hcp 17,9 e Tommaso Guazzolini Hcp 18,5. Nella squadra di terza categoria avremo Magalotti Giuliano Hcp 24,6 Ricciarelli Fabrizio Hcp 26,1 e Bianconi Cesare Hcp 36.
Questo evento, a differenza del Trofeo Regionale che premia il golfista, andrà al Circolo Umbro che attraverso le sue squadre si porterà a casa il prestigioso Trofeo.
Ovviamente in tutte e tre le competizioni dovranno essere rispettate le normative per giocare in sicurezza ai fini del contenimento del contagio da COVID 19 come pubblicate sul sito della Federazione Italiana Golf.

Trestina a gonfie vele.

Una vittoria di prestigio per il Trestina che batte il Siena, 1-0, goal di capitan Gramaccia. In dieci uomini per oltre 30 minuti, i bianconeri di Bonura riescono nella grande impresa. Il Trestina resta da solo al terzo posto e incrementa il vantaggio sul Siena.
Trestina che ha ottenuto al Casini la bellezza di 10 vittorie, tre pareggi ed una sconfitta. Conquistati quindi, in casa, 33  dei 47 punti totali. Il suo attaccante principe, Essoussi, ha messo a segno ben 15 reti ed i ragazzi del Presidente Bambini si apprestano a proseguire una marcia importante.
Il Trestina ha giocato  28 partite ha ottenuto  13 vittorie, 8 pareggi e 7 sconfitte, in totale 47 punti, 40 reti segnate e 27 quelle subite. Tra le mura amiche 23 goal fatti e 8 beccati, mentre fuori 17 reti segnate e 19 incassate. Ha giocato 14 gare in casa e 14 fuori, quindi l’attendono 3 partite al Casini e 3 gare esterne.
Ha vinto in casa con Montespaccato, Scandicci, Montevarchi, Foligno, Sinalunghese, Ostia Mare, Grassina, Cannara, San Donato e Siena, pareggiato tra le mura amiche con Gavorrano, Trastevere e Badesse, ma perso con la Pianese. Fuori ha vinto a Civita Castellana, San Giovanni Valdarno e Foligno, pareggiato con Siena, Badesse, San Donato, Scandicci e Montevarchi, perdendo a Cannara, Trastevere, Pian Castagnaio, Città di Castello,  Montespaccato e Gavorrano.
Ed ora il match di domenica 16 maggio a Sinalunga senza Gori (nella foto) squalificato per un turno.
Marcatori: 15 reti: Essoussi, 7 reti: Khribech, 6 reti: Sylla. 2 reti Della Spoletina, Gori, Gramaccia, 1 rete Belli, Benedetti, Bicchiarelli, Falconi, Maggioli. Una autorete a favore.

I dati covid in Arezzo e provincia: 56. Arezzo 10, Valdarno 16, Valdichiana 11, Casentino 10, Valtiberina 9,

Aggiornamento quotidiano dati Covid

Azienda USL TSE

Provincia di Arezzo

Periodo di riferimento: dalle ore 14 del 11 Maggio 2021 alle ore 14 del 12  Maggio 2021

Il numero di nuovi casi positivi nella Asl Tse è  di 117  unità, di cui 56 nella provincia di Arezzo e per i quali sono stati effettuati 1171 tamponi.

Le persone positive in carico sono 1331.  Si registrano  73 guarigioni e due decessi

Casi per Provincia e totale ASL TSE

 
Asl TSE117
  
Provincia di Arezzo56
Provincia di Siena27
Provincia di Grosseto34
Extra USL0

Nuovi casi positivi per classi d’età

Provincia0-1819-3435-4950-6465-79Over 80
Arezzo67141874
Grosseto7710820
Siena2641131
Totale USL15222837125

Trend ultima settimana casi positivi (così come comunicati nei precedenti report)

ProvinciaMercoledì 5 maggioGiovedì 6 maggioVenerdì 7 maggioSabato 8 maggioDomenica 9 maggioLunedì 10maggioMartedì 11 maggioMercoledì 12maggio
  Arezzo  65  75  98  75  83  38  52  56
Siena5372274324301927
Grosseto2343303428141034
         
Totale Asl Tse1411921551521358281117

Nuovi casi per Comune della provincia di Arezzo

ComuneNuovi Casi
  
Anghiari3
Arezzo10
Bibbiena5
Bucine1
Capolona1
Castel Focognano1
Castelfranco Piandiscò3
Castiglion Fibocchi2
Castiglion Fiorentino4
Cavriglia3
Civitella In Val Di Chiana1
Cortona1
Foiano Della Chiana2
Loro Ciuffenna1
Marciano Della Chiana3
Monterchi1
Montevarchi2
Poppi2
San Giovanni Valdarno2
Sansepolcro5
Subbiano1
Terranuova Bracciolini2

Ricoveri

Posti letto occupati
Degenza Covid San Donato Arezzo79
  
TI San Donato Arezzo12
  
Degenza Covid Misericordia Grosseto28
  
TI Misericordia Grosseto12
  

Ulteriori informazioni

  Numero di tamponi effettuatiProvincia di Arezzo1171
Provincia di Siena1099
Provincia di Grosseto602
  Persone Positive in caricoProvincia di Arezzo1331
Provincia di Siena1039
Provincia di Grosseto524
Di cui a domicilioProvincia di Arezzo1062
Provincia di Siena914
Provincia di Grosseto446
  Numero di persone contatti stretti in quarantenaProvincia di Arezzo3643
Provincia di Siena2167
Provincia di Grosseto1401
  GuaritiProvincia di Arezzo73
Provincia di Siena29
Provincia di Grosseto29
  Persone Decedute      Ospedale San Donato Arezzo1 donna di 56 anni 1 uomo di 75 anni entrambi deceduti il 12 maggio 2021  
Ospedale Misericordia  Grosseto0

Il Gavorrano batte le Badesse e sale al quarto posto in serie D.

L’ultimo recupero in programma nel girone E della serie D era Gavorrano – Badesse terminata 3-0 per la squadra di casa. Saranno invece cinque gli anticipi di serie D a sabato 15 maggio per la  29^ giornata in vista del turno infrasettimanale di mercoledì 19. In virtù del recupero il Tiferno scende in ottava posizione, mentre per sabato prossimo tiene banco il big match Pianese-Montevarchi, con la squadra di casa capace di vincere 3-0 a Trastevere.  
Fischio di inizio, invece, alle 16,30 al Palmieri di Bevagna per Foligno-Trastevere. Foligno che non giocherà al Blasone visti gli interventi, programmati da tempo, alla pista di atletica dato che il campionato di serie D avrebbe dovuto concludersi ad inizio maggio, prima dello slittamento causato dal covid-19.

Oggi:
Gavorrano-Badesse 3-0
Questa l’attuale classifica:  Montevarchi 57,  Trastevere 54, Trestina 47, Siena, Pianese e Gavorrano  43,  San Donato 41, Tiferno, Sangiovannese e Cannara 40, Montespaccato 36, Badesse 35, Ostia Mare 34, Flaminia 30, Foligno 28, Scandicci (-2) 25, Grassina 23, Sinalunghese 22.

Il cammino del Montevarchi verso la serie C: Pianese (F), Ostiamare (C), Siena (F), Flaminia (C), Sangiovannese (F), Tiferno (C). Tre gare in casa e tre fuori.
E quello del Trastevere:
Foligno ( F ), Siena(C) Sinalunghese (F), Ostiamare (C) , Tiferno (F) Flaminia (C). C= in casa, F = Fuori. tregare in casa e tre fuori.
Giornata n.29
Sabato 15 maggio ore 16
Pianese-Montevarchi 
Sangiovannese-Cannara 
Siena-San Donato
Tiferno-Montespaccato

Sabato 15 maggio ore 16,30 (a Bevagna)
Foligno-Trastevere 
Domenica 16 maggio ore 16
Flaminia-Badesse 
Grassina-Scandicci 
Ostiamare-Gavorrano 
Sinalunghese-Trestina

Città di Castello ad Ancona per gara 1 dei play off. “Totò” Rossini si è allenato al Pala Ioan

Nella foto sopra: Valenti a sinistra e Rossini

Chiusa al secondo posto la regular season nel minigirone F2, la Job Italia si tuffa nei play off e farà visita in un insolito giovedì sera alla Bontempi Ancona,  la terza classificata dell’altro mini raggruppamento. Negli ultimi giorni di allenamento al Pala Ioan s’è visto un ospite graditissimo, Salvatore “Totò” Rossini, libero della Trentino Volley, ex giocatore tifernate in A2, che ha dato una mano e s’è messo a disposizione della dirigenza e dello staff tecnico della Job Italia con grande gioia.
Tornando alla sfida play off, come tutti sanno andare a giocare nelle Marche non è mai semplice e per di più l’infrasettimanale in trasferta per una squadra che ha giocatori che lavorano anche non sarà senz’altro agevole ma coach Marco Bartolini pensa solamente alla questione tecnica:”La squadra della Bontempi è composta da giocatori esperti, sicuramente più navigati dei nostri nella categoria, come i laterali Terranova e Ferrini che hanno alle spalle già i campionati di serie B e quindi sanno come gestire le tensioni di partite dentro-fuori. In regia c’è Larizza, il fratello del centrale della Lube neo-campione d’Italia, che ha ottime esperienze a livello giovanile. In questa fase la squadra allenata da Leondino Giombini ha cambiato l’opposto, prendendo il mancino Scuffia, un giocatore che può fare la differenza a questi livelli, perché ha giocato anche a Lagonegro in A2: lo abbiamo già affrontato quando era alla Montalbano Macerata, sappiamo che ha anche una battuta molto insidiosa che può fare la differenza dai nove metri. Ringrazio Totò Rossini che in questi due giorni ci ha dato una grossa mano in allenamento perché siamo a ranghi ridotti per alcune vicende post covid. Siamo contenti di giocare comunque una post season e cercheremo di fare una buona gara a viso aperto già ad Ancona per arrivare poi a giocarcela in casa al Pala Ioan domenica prossima”. Dello stesso avviso anche l’opposto biancorosso, Filippo Fuganti Pedoni:”Stiamo affrontando questi ultimi allenamenti prima dell’inizio dei play off, siamo felici del risultato ottenuto in campionato e soddisfatti di quello che abbiamo fatto durante la stagione. L’avversario che ci attende è squadra giovane ma con elementi anche esperti. Sarà una sfida difficile, il nostro obiettivo minimo era disputare un buon campionato e lo abbiamo raggiunto, ora vediamo cosa potremo ottenere in questa serie”.
Chiaramente sarà particolare per i biancorossi tifernati giocare contro Leondino Giombini, allenatore dei marchigiani, che ha un trascorso in A2 a Città di Castello nella stagione 2011-2012, terminata con la sconfitta in semifinale play off ad opera di Molfetta, allenata da Pino Lorizio e guidata in campo anche dal compianto schiacciatore Jasim Al Nabhan, scomparso per un male incurabile alcune settimane fa.
Così in campo (giovedì 13 maggio, ore 20,30, Pala Brasili di Collemarino, arbitri Lorenzo Valletta e Federico Scarpulla)
BONTEMPI ANCONA: Larizza, Scuffia, Terranova, Ferrini, Rosa, Monina, Giombini (L). A disp.: Santini, Magini, Tamburini, Pace, Ujkaj, Sabbatini, Tomassetti. All. Leondino Giombini.
JOB ITALIA CITTA’DI CASTELLO: Mattei, Fuganti Pedoni, Cipriani, Valenti, Zangarelli, Raffanti, Marra (L).  A disp.: Cherubini, Briganti, Volpi, Cioffi, Rovere. All. Marco Bartolini.
Diretta Facebook sulla pagina Accademia Volley Ancona.