Alga Atletica a riposo

La stagione di gare dell’Alga Atletica Arezzo è terminata con i Campionati Regionali Ragazzi di Prato. La manifestazione ha visto gli atleti e le atlete del biennio 2008-2009 scendere in pista per contendersi i titoli toscani nelle diverse specialità della corsa, dei salti e dei lanci, dando vita ad un bel confronto in cui era presente anche un gruppo di giovani promesse della società aretina. Il bilancio complessivo ha registrato due settimi posti, due ottavi posti e un decimo posto, ma i ragazzi dell’Alga Atletica Arezzo hanno comunque vissuto una positiva occasione per maturare esperienza e per misurarsi con i loro coetanei.

Marra, San Giustino e la serie B

A 37 anni compiuti, il libero Davide Marra non si sente ancora appagato. Ma che cosa è successo domenica scorsa nello stop di San Giustino contro la Sir Safety Monini Perugia?  
“Non è stata una bella partita e sicuramente noi non siamo quelli visti contro la Sir Safety Monini – premette Marra – né però deve essere quello l’atteggiamento da tenere. D’altronde, il gruppo è nuovo e la squadra stessa deve crescere a livello di mentalità, imparando anche a soffrire; merito indubbio agli avversari, che sono stati bravi, ma di sicuro avremmo potuto e dovuto fare meglio”. Una formazione molto giovane, quella del Sir Safety Monini.
“Quando i giovani prendono fiducia, diventano temibili: sono sistematicamente passati e noi non siamo stati in grado di tenerli”. Nonostante tu – vuoi per il carattere che hai, vuoi perché sei il capitano – hai cercato di strigliare fino in fondo i tuoi compagni. “Ci provo sempre: ricopro un ruolo che non prevede la finalizzazione dell’azione e allora trasmetto ai compagni ciò che ho dentro”. Torneo incerto e con risultati già a sorpresa. “E’ un campionato equilibrato e livellato verso l’alto, dove due sole squadre vanno ai play-off e ben quattro scendono di categoria. Persino un singolo punto, che può modificare l’esito di un set, diventa determinante nella sua importanza”. Sabato prossimo, trasferta a Castelfranco di Sotto contro quella Imballplast Arno 1967 che è andata a fare il colpaccio a Civita Castellana, che viaggia a punteggio pieno e che avrà dalla sua anche il fattore ambientale. Un riscatto che si preannuncia alquanto difficile? “Il Castelfranco di Sotto può contare su un gruppo attrezzato e molto forte, ma ciò che conta è far bene nella nostra metacampo. Se poi il loro palasport dovesse trasformarsi in una bolgia, mi auguro che diventi l’occasione per caricarci a dovere”.

Pronta alla serie C Città di Castello

Il team del Città di Castello – pallavolo maschile scalpita in palestra per l’avvicinarsi dell’inizio del campionato di serie C; i tecnici Radici e Nardi stanno sottoponendo la squadra ad allenamenti costruttivi sia dal punto di vista della crescita tecnica e tattica ma soprattutto di quella motivazionale. Per i giovani under tifernati sarà importantissimo raggiungere una carica emotiva al top supportata da un’autostima di valore assoluto. Il team manager Magrini tiene sotto controllo tutto il movimento coadiuvato dal dirigente Gennaioli. La società è sicura di portate ai blocchi di partenza un valido da valutare in prospettiva come obiettivo di una nuova rinascita pallavolistica biancorossa tifernate. Puntare su i giovani per accrescere e confermare il movimento che il prossimo anno festeggerà i 50 anni dalla sua fondazione e della sua annuale ed in interrotta presenza nelle attività federali è una costante.

Viola Crippa….vola

 La Ginnastica Petrarca trionfa nella Zona Tecnica Interregionale del Campionato Individuale Gold di Categoria. La manifestazione di ginnastica ritmica ha visto scendere in pedana Viola Crippa del 2006 che, a Chieti, si è messa alla prova nella categoria Junior3 contro coetanee da tutto il centro Italia in un programma completo e impegnativo tra quattro diversi esercizi, meritando la medaglia d’oro e ottenendo la qualificazione per i Campionati Italiani. Ulteriori soddisfazioni sono giunte con i ragazzi della ginnastica artistica che sono saliti sul gradino più alto del podio nella prova regionale del Trofeo Winter Club di Livorno.

Ci ha lasciato Benvenuto.

Sansepolcro 1974-1975: Orazi, Montioni, Donato, Tassara, Chiasserini, Ferrari,  Tulliani, Barboni, Benvenuto, Pastorello, Filippi. Chi si può dimenticare questa formazione, detta degli olandesi del 1974-75 che, guidata da Silvano Flaborea, battè la Pistoiese? Nessuno. Purtroppo uno di loro, Benvenuto, ci ha lasciato proprio oggi a quasi 80 anni giocò contro una Pistoiese che era parte di lui, ex amaranto, giocò contro Ballacci, Farina e Tonani. Lui, grande attaccante, se ne è andato lasciandoci uno splendido ricordo di quell’annata indimenticabile in casa bianconera del Sansepolcro. Per tutti Mauro Benvenuto, ma il suo vero nome era Giovan Battista Benvenuto, era nato a Genova, ma prima era di Arezzo e poi della Valdichiana, ma con un indelebile ricordo nel Sansepolcro.


Dalla D all’Eccellenza

Dalla serie D all’Eccellenza. Un quadro generale analizzando la provincia di Arezzo e quanto accade in Umbria.
Partiamo dalla serie D e fa scalpore il tonfo dell’Arezzo seguito a Gavorrano da 400 sostenitori. “Abbiamo giocato, ci dice Marco Bonura (nella foto), tecnico dei tirrenici, la partita perfetta ed abbiamo strameritato di raggiungere la vetta della classifica affiancandoci proprio all’Arezzo, al Poggibonsi e a quel San Donato che ne ha beccati 4 dal Montespaccato”.
A proposito di San Donato…
“Pareggio raggiunto dal mio Gavorrano a tempo scaduto, sette giorni fa, ma è stata una gara che avremmo potuto vincere sia noi che loro. Il Campionato è ancora apertissimo”.
Ed eccoci al Tiferno Lerchi. Unica squadra ancora imbattuta nel campionato di serie D ed è ad un solo punto dalla vetta dove ci sono le quattro battistrada. Tiferno Lerchi che deve dare un seguito anche tra le mura amiche dove è arrivata una sola vittoria e due sono stati i pareggi, mentre fuori due sono i successi ed un pari.
Il Trestina, che non aveva cambiato molto rispetto alla passata stagione, è vero via Sylla, ma è arrivato Di Cato, sta deludendo le aspettative ed ora dovrà fare a meno di Essoussi espulso a fine gara, ma sui bianconeri tiberini siamo oltremodo fiduciosi.
Passando all’Eccellenza Toscana la Baldaccio di Fiorucci ottiene un buon punto dalla gara interna contro il Firenze Ovest in un torneo incertissimo dove il Figline cerca l’allungo, ma la Baldaccio costruita in corsa, quando sarà il momento giusto darà fastidio a chiunque.
Eccellenza Umbra: mai come quest’anno abbiamo visto terne arbitrali veramente scarse. Testimonianza, purtroppo quanto accaduto ai colori bianconeri del Sansepolcro. Le ultime prove a San Sisto e in casa con la Narnese mettono ancora più in evidenza la scarsa preparazione arbitrale degli assistenti. Orvietana e Narnese sembrano involarsi ad una lotta incerta, ma il Lama di mister Farsi se riuscirà a trovare lo smalto anche interno, potrà dire la sua. Che dire del Sansepolcro? Meriterebbe sicuramente più punti.

Bene Umbertide

La Pallacanestro Femminile Umbertide batte nettamente Civitanova Marche, in A2, al termine di una partita ben giocata. La formazione di coach Staccini entra con la faccia giusta, prendendo già un sostanzioso vantaggio nella prima metà di gara. La ripresa è così semplice amministrazione, con Civitanova incapace di riavvcinarsi. Sugli scudi una devastante Cabrini, mattatrice della gara con 26 punti e 5/6 da tre punti. Umbertide s’impone con il punteggio finale di 76-55.
Le parole di coach Staccini: “Abbiamo fatto una buona settimana di allenamenti perché volevamo riscattarci della brutta partita giocata sabato scorso; questo ci ha permesso di giocare una buona partita distribuendo bene i minuti e facendo vedere belle cose sia in attacco che in difesa.”
La Bottega del Tartufo Umbertide – Feba Civitanova Marche 76 – 55 (25-10, 53-27, 65-38, 76-55)
LA BOTTEGA DEL TARTUFO UMBERTIDE: Pompei* 5 (1/2, 1/2), Olajide 8 (4/6 da 2), Giudice* 3 (1/1, 0/3), Bartolini 2 (0/2 da 3), Kotnis* 14 (6/9 da 2), Cabrini* 26 (5/7, 5/6), Speziali NE, Stroscio 10 (2/3, 2/4), Moriconi, Paolocci 4 (2/5, 0/1), Gambelunghe NE, Baldi* 4 (2/5 da 2)
Allenatore: Staccini M.
Tiri da 2: 23/39 – Tiri da 3: 8/20 – Tiri Liberi: 6/10 – Rimbalzi: 42 12+30 (Olajide 6) – Assist: 12 (Moriconi 4) – Palle Recuperate: 5 (Olajide 2) – Palle Perse: 12 (Paolocci 3)
FEBA CIVITANOVA MARCHE: Perrotti, Goncalves* 8 (2/7, 0/5), Paoletti* 9 (0/3, 3/8), Angeloni, Bocola* 23 (9/10 da 2), Trobbiani, Binci 13 (3/6, 2/3), Severini, Giacchetti, Grande, Malintoppi 2 (1/1, 0/2), Pronkina
Allenatore: Paciucci R.
Tiri da 2: 15/32 – Tiri da 3: 5/22 – Tiri Liberi: 10/14 – Rimbalzi: 24 6+18 (Goncalves 6) – Assist: 3 (Bocola 2) – Palle Recuperate: 2 (Malintoppi 2) – Palle Perse: 8 (Squadra 2)
Arbitri: Quaranta A., Marcelli L .

Foto di Mattia Zebi



Nuovo stop per la Dukes

Ancora una sconfitta per la Dukes UtensileriaOnline Basket Sansepolcro

Terza sconfitta su altrettante partite per l’UtensileriaOnline, questa volta a Poggibonsi altra seria candidata a salire di categoria.
Da segnalare un lieve malore al giovane Safet Opalic (2004) che grazie ai doverosi controlli, sia della dottoressa della squadra di casa prima che del 118 poi, ha potuto far ritorno a casa tranquillo e senza conseguenze.
I ragazzi dell’Utensileria Online non si vogliono perdere d’animo e si preparano in vista del prossimo impegno casalingo, sabato 30 ottobre alle 21.00 nel sentito derby contro SBA Arezzo.
Paolo Nesi Poggibonsi Basket – Utensileriaonline Dukes Sansepolcro 74-52 (16-20)(37-33) (57-38)
Pighetti 4, Besana, Petrovic 6, Tarasenko, Fratini 19, Menichetti, Alunni 13, Ortolani 10, Cangi, Opalic.

Guerrini e Prusak sono noni. Mondiale tutto spagnolo di energie alternative

Tanti i verdetti usciti dalle cinque giornate del ventunesimo Rally di Monte Carlo dedicato alle auto ad energie alternative. Una edizione da record per la lunghezza, per il numero di prove speciali e per i 55 equipaggi al via provenienti da dodici differenti nazioni. Guerrini e Artur Prusak sono arrivati noni e si aggiudicano 3 punti
La gara di sola regolarità è stata vinta dalla coppia francese Lansiaux-Buhot, che a bordo di una Volkswagen Id.4 vince anche la combinata FIA.
Gli spagnoli Conde-Serrano e Sargnese-Sargnese sono rispettivamente primi e secondi nella classifica consumi e anche nella classifica mondiale. Per quanto riguarda Conde e Serrano arriva anche la matematica certezza della vittoria del mondiale FIA con una gara di anticipo. L’ultima gara in programma si svolgerà nelle Dolomiti alla fine di novembre.

I risultati della 2^ Giornata di B maschile di pallavolo

ECOSANTAGATA CIVITA CASIMBALLPLAST ARNO1967 PI1-325-21 22-25 22-25 18-25 0-0
ROSSI ASCENSORI FOLIGNOGRUPPO LUPI PONTEDERA0-320-25 22-25 19-25 0-0 0-0
VOLLEY PRATOITALCHIMICI INTERS. PG3-018-25 25-20 26-24 25-16 0-0
ERMGROUP S.GIUSTINO PGSIR SAFETY MONINI PG1-325-23 24-26 24-26 19-25 0-0
LUPI SANTA CROCE SSDINVICTA GROSSETO2-318-25 23-25 25-20 25-17 10-15
TMM SRL-FUTURAENERGIEGIOVANNI PAOLO I ORTE0-319-25 22-25 23-25 0-0 0-0