Piero della Francesca: Il mistero della pittrice ribelle di Chiara Montani

Il sommo pittore biturgense, Piero della Francesca ancora alla luce del sole grazie ad un nuovo testo che lo vede protagonista, ma questa volta non è un volume dedicato alle opere magistrali del grande artista di Sansepolcro, ma un vero e proprio romanzo che la penna di Chiara Montani ci presenta.
Piero della Francesca protagonista. Questa volta quindi in un avvincente romanzo, appena uscito nelle librerie, della scrittrice, architetto, specializzata in arteterapia, Chiara Montani: “Il mistero della pittrice ribelle” ( edito da Garzanti).
La scrittrice ci porta nella Firenze rinascimentale, nel 1458, dove troviamo Lavinia, la protagonista, ferma davanti alla tela, immaginando come mescolare i vari pigmenti: il rosso cinabro, quasi marrone, l’azzurro, l’arancio. Ma sa che le è proibito. Perché una donna non può dipingere, può solo coltivare, di nascosto, il sogno dell’arte. Fino al giorno in cui nella bottega dello zio di Lavinia arriva Piero della Francesca, uno dei più apprezzati ed ammirati pittori dell’epoca rinascimentale. Lavinia si incanta mentre osserva la sua abile mano lavorare all’ultimo dipinto, La flagellazione di Cristo. L’artista che ha di fronte è tutto quello che lei vorrebbe diventare. E anche l’uomo, Piero della Francesca, sembra accorgersene nonostante il contegno taciturno e schivo. Giorno dopo giorno Lavinia capisce che la visita di Piero della Francesca nasconde qualcosa. Del resto sulle sponde dell’Arno sono anni incerti: il Papa è malato e sono già iniziate le oscure trame per eleggere il suo successore.
E Piero della Francesca sa più di quanto vuole ammettere. Il sospetto acquista concretezza quando lo zio di Lavinia viene ingiustamente accusato dell’uccisione di un uomo e Piero della Francesca decide di indagare. Ma Lavinia questa volta non vuole restare in disparte. Grazie alla vicinanza dell’artista che fa di tutto per proteggerla, per la prima volta comincia a guardare il mondo con i propri occhi. Perché lei e Piero sono entrati in un quadro in cui ogni pennellata è tinta di rosso sangue e ogni dettaglio è un mistero che arriva da molto lontano. Perché la pittura è un’arte magnifica, ma può celare segreti pericolosi.
La Flagellazione di Cristo, l’opera di Piero della Francesca, conservata nella Galleria Nazionale delle Marche di Urbino è il lavoro dell’artista che ci guida nella Firenze medicea e l’autrice, Chiara Montani, al suo romanzo d’esordio, porta il lettore nella vita della giovane donna con le proprie ambizioni bloccate da leggi, seppur non scritte, del periodo, ma allo stesso tempo nella Firenze rinascimentale e tra le stesse opere di Piero della Francesca. Come ha definito Marcello Simoni, lo scrittore autore del Mercante di Libri Maledetti, Chiara Montani, non scrive, dipinge. Le sue parole sono pennellate.
Un romanzo da leggere tutto di un fiato per conoscere ancora meglio il grande artista di Sansepolcro: Piero della Francesca.

Montespaccato-Tiferno rinviata

Due partite rinviate, causa Covid, in serie D, nel girone E. Si tratta di Trastevere-Foligno e Montespaccato-Tiferno
Mercoledì 20 gennaio avremo queste partite:
Cannara-Flaminia 
San Donato-Scandicci 
Sangiovannese-Siena
Queste le partite ancora da recuperare oltre quelle del 20 gennaio:
5^ Giornata: Montevarchi- San Donato
6^Giornata: Gavorrano-Montevarchi, San Donato-Trestina
7^ Giornata: Montevarchi- Scandicci, Foligno-San Donato
8^ Giornata: San Donato-Trastevere
9^ Giornata: Sinalunghese- San Donato
10^ Giornata: Badesse-Siena.
11^ Giornata : Foligno-Scandicci
12^ Giornata:        Trastevere-Foligno
Montespaccato-Tiferno

Questa l’attuale classifica dopo 11 giornate:
Tiferno 21, Siena e Cannara 17, Flaminia e Trastevere 16, Trestina,  Sangiovannese, Gavorrano, 15,  Foligno e Ostiamare 14, Montespaccato e Montevarchi 13, Badesse e Sinalunghese 11, Grassina e Pianese 10, San Donato 7, Scandicci 4.

Toscana zona gialla cosa si può fare e cosa non

E’ stato pubblicato il nuovo Dpcm in vigore dal 16 gennaio (sabato) al 5 marzo (venerdì).
La Toscana è zona 🟡Gialla🟡 sino al 22 Gennaio, quindi le principali misure previste e da osservare sono:

in rosso divieto, in blù possibile
🔴 divieto di spostamento dalle 22 alle 5, salvo i motivi di necessità.
🔴 divieto di spostamento tra Regioni.
🔴 obbligo per tutti i negozi e pubblici esercizi di esporre all’ingresso un cartello con il numero massimo di persone che possono entrare.
❌restano sospese le attività dei parchi divertimento, piscine, palestre, teatri, cinema, centri termali, centri benessere, circoli culturali e ricreativi, sale giochi e sale scommesse, discoteche.
🔴 restano vietate le feste al chiuso e all’aperto, le sagre, le fiere e ogni evento analogo.
❌restando sospesi i congressi e convegni
🔴 chiuse le attività commerciali all’interno dei centri commerciali o strutture simili nei giorni festivi e prefestivi ad eccezione di farmacie, parafarmacie, tabacchi, edicole, generi alimentari, librerie, prodotti agricoli o florovivaistici.
dopo le ore 18 i codici ateco: ➡️56.3 Bar senza cucina  ➡️47.25 Commercio al dettaglio di bevande non possono vendere da asporto. Per gli altri codici Ateco l’asporto è consentito fino alle 22, la consegna a domicilio è sempre consentita per tutte le attività.
🔷️ possibilità di recarsi dalle 5 alle 22 presso un’abitazione privata una volta al giorno, max 2 persone con 2 minori di 14 anni.
🔷️ i musei saranno aperti dal lunedì al venerdì salvo giorni festivi.
🔷️ le attività commerciali sono consentite.                     
🔷️ le attività dei pubblici esercizi (ristoranti, bar, gelaterie, pasticcerie, pub) sono consentite dalle 5 alle 18, con consumo al tavolo, massimo 4 persone,salvo che siano tutte conviventi.

82 candeline per Silvano Ramaccioni

Attraverso il profilo Instagram ufficiale del comune, il sindaco Luciano Bacchetta e l’assessore allo Sport, Massimo Massetti hanno augurato buon compleanno (82) a Silvano Ramaccioni, tifernate “doc”, e grande direttore sportivo e team manager del Milan e prima al Citta di Castello e Perugia. Ecco il testo con la foto relativa ad una premiazione nell’ambito della manifestazione “Cultura in gol”, organizzata da Letizia Guerri:”

”Buon compleanno a Silvano Ramaccioni che oggi soffia sulla torta di 82 #candeline. Orgoglio tifernate dello sport, del calcio e testimonial a lungo nella prestigiosa carriera al @acmilan della nostra bellissima città. Dal biancorosso del Citta’ di Castello a quello del @acperugia_official e poi ai colori #rossoneri del Milan ha segnato in maniera indelebile la storia del calcio degli ultimi decenni. Grazie Silvano e auguri di cuore dalla tua @cittadicastello.gov.it che ti vuole bene. @acmilan @acperugia_official #ramaccionisilvano #buoncompleanno #auguri”

Confcommercio torna a chiedere chiarimenti sulla questione del nuovo centro commerciale che dovrebbe sorgere a Sansepolcro nell’area ex Boninsegni/Cose di Lana, lungo la via Senese Aretina.

“Siamo soddisfatti di come l’Amministrazione Comunale ha gestito finora la questione, sottolinea la presidente della delegazione Valtiberina di Confcommercio Anna Maria Cantucci, rispondendo alle preoccupazioni, prosegue Cantucci, espresse dalla nostra associazione, che temeva si potesse rompere il già precario equilibrio della rete commerciale”.
“In un anno e poco più di trattative la giunta Cornioli, evidenzia Cantucci, è quindi riuscita a riportare la superficie commerciale prevista nel progetto entro limiti “accettabili” rispetto a quelli previsti in origine. Ma manca ancora un tassello finale: la certezza ‘nero su bianco’ che questa interpretazione autentica sarà quella a cui il progetto definitivo dovrà attenersi”.
La Presidente Confcommercio di vallata, Cantucci tiene anche a precisare: “Entro il mese di dicembre 2020 attendevamo il parere del Consiglio Comunale, che doveva pronunciarsi sul progetto e sul quadro normativo in cui era calato. Ma ad oggi questo parere ancora non è arrivato e ci stiamo chiedendo perché. Non vorremmo che si stesse ancora discutendo sulla questione della superficie commerciale. Il passaggio in consiglio serviva proprio a definire questo punto, di rilevanza fondamentale. In questo momento, è necessario portare in fondo la partita nella maniera migliore per la città, conciliando gli interessi di chi vuole fare nuovi investimenti, qui da noi, ma anche le legittime aspettative degli esercizi di vicinato esistenti fuori e dentro il centro storico, che chiedono tutela e investimenti per migliorare le infrastrutture e potenziare la vocazione turistica della città. Vogliamo lavorare per il futuro, in vista di una ripresa post-Covid, ed è questo il momento di serrare i ranghi per essere propositivi e lungimiranti”.
Cantucci conclude: “L’auspicio della Confcommercio è che chi di dovere si attivi nel più breve tempo possibile – sicuramente prima che la versione aggiornata del progetto venga presentata in consiglio comunale – perché in una operazione difficile ed impattante come questa è importante che non vi sia spazio per interpretazioni differenti da quanto previsto dallo strumento urbanistico e che questa interpretazione autentica venga messa nero su bianco”.

Edottorossi ASC Foligno – ErmGroup San Giustino: 1-3 (23-25, 17-25; 25-17; 5-15)

Trasferta positiva quella dei biancoazzurri di Ermgroup San Giustino che hanno riportato un buon risultato nell’allenamento congiunto con Edottorossi Foligno. Una gara non al completo, considerando i leggeri problemi fisici di alcuni atleti. Assenti Miscione e Cesaroni, sono stati schierati al centro Thiaw e Santi. Rientro importante di Di Renzo che ha disputato un’eccellente gara, mentre Piazzi è tornato al suo ruolo di martello. I ragazzi di Mister Moretti sono partiti a rilento con gli avversari che hanno forzato la battuta, ma nel corso del primo parziale hanno recuperato, difendendo bene, strappando il risultato ai padroni di casa (25-23).
I biancoazzurri sono tornati a sbagliare poco, giocando una pallavolo efficace e, nel secondo set, forzando la battuta, hanno ottenuto un significativo 25-17. Al terzo parziale Moretti ha effettuato alcuni cambi: tolto Conti e Puliti ha schierato Piazzi e Celli, ma i locali hanno risposto bene vincendo 25-17.
Di comune accordo i rispettivi coach hanno deciso di giocare un altro set, il quarto, arrivando al quindicesimo punto. I biancazzurri di ErmGroup San Giustino hanno vinto il parziale 15-5, chiudendo la partita a proprio favore 3-1.
Tra meno di dieci giorni inizierà ufficialmente il campionato, nella giornata di ieri sono usciti i calendari definitivi; ErmGroup San Giustino disputerà a Pesaro la prima giornata, sabato 23 gennaio alle ore 18:00, nel girone F2.
Edottorossi ASC Foligno: Conti; Nanni 2; Grillo (L), Piumi 4, Bacca 16, Beddini 1; Conti L. 7; Testagrossa 5; Maracchia 14; Mancini 2; Trinati, Cittadino 7.
ErmGroup San Giustino: Cesaroni; Conti 7; Giunti; Sitti 2; Miscione; Celli 4; Agostini 7; Di Renzo (L); Thiaw 1; Santi 4; Piazzi 4; Puliti 15. 

Basket A2/F: La Bottega del Tartufo Umbertide pronta al recupero contro Bolzano

Tutto pronto per il primo di due recuperi del turno di andata in programma al Pala Morandi. Sabato 16 gennaio alle 18 La Bottega del Tartufo Umbertide  affronterà Bolzano. Le altoatesine che annoverano nel roster la cestista umbertidese Chiara Villarini, hanno subito un vero e proprio lockdown imposto dalla provincia autonoma e sono tornate a giocare lo scorso 13 dicembre dopo più di un mese.
Alla PFU mancherà, come già annunciato, l’apporto del proprio unico ed inimitabile Capitano Federica Giudice, che dovrà saltare la stagione a causa della rottura del legamento crociato. Una grande assenza tra le fila bianco-azzurre, ma il duro lavoro che ogni giorno staff e squadra svolgono con costanza e determinazione, potrà dare i suoi frutti per riuscire a colmare il vuoto lasciato da questo spiacevole episodio. 
Ricordiamo inoltre che la filosofia della PFU si basa sulla crescita delle giovani, schierandole sul parquet senza paura, per farle migliorare, come già successo in passato con giocatrici che ora sono protagoniste di ambiziosi palcoscenici di A1. 
Mercoledì 13 gennaio invece, la squadra, lo staff ed i dirigenti si sono sottoposti a test rapido Rapid test Covid-19, come ormai avviene ogni due settimane. I risultati hanno dato tutti esito negativo. La società ringrazia, come non mai, il Dott. Roberto Fiumana per la disponibilità e la professionalità.
Quindi appuntamento per la prossima partita sabato 16 gennaio alle 18 al Pala Morandi.  Domenica 24 alle 18 trasferta a Civitanova Marche per inaugurare  la fase di ritorno.  Mercoledì 27 alle 18 si tornerà al Pala Morandi per il secondo ed ultimo recupero contro San Giovanni Valdarno.

In collaborazione con Ufficio Stampa PFU.

Covid, venerdì 15 gennaio ad Arezzo e Provincia

Aggiornamento quotidiano dati Covid

Azienda USL TSE

Provincia di Arezzo

Periodo di riferimento: dalle ore 14 del 14 Gennaio 2021 alle ore 14 del 15 Gennaio 2021

Il numero di nuovi casi positivi nella Asl Tse è  di 86 unità, di cui 44 nella provincia di Arezzo e per i quali sono stati effettuati 881  tamponi.

Le persone positive in carico sono 914.  Si registrano 24 guarigioni  e un decesso

Casi per Provincia e totale ASL TSE

 
Asl TSE86
  
Provincia di Arezzo44
Provincia di Siena33
Provincia di Grosseto8
Extra USL1

Nuovi casi positivi per classi d’età

Provincia0 – 1819 – 3435 – 4950 – 6465 – 79over 80
Arezzo21071474
Grosseto323
Siena6123921
Totale ASL TSE8221026118

Trend ultima settimana casi positivi (così come comunicati nei precedenti report)

ProvinciaGiovedì 7 genVenerdì 8 genSabato 9 genDomenica 10 gen  Lunedì 11 genMartedì 12 genMercoledì 13 genGiovedì 14 genVenerdì 15 gen
Arezzo416544791953434544
Siena39266173080584833
Grosseto10194418348
Totale Asl Tse9111111091501421059986

Nuovi casi per Comune della provincia di Arezzo

ComuneNuovi casi
  
Arezzo11
Bibbiena2
Bucine3
Capolona3
Castiglion Fiorentino2
Chiusi Della Verna1
Cortona2
Foiano Della Chiana4
Laterina Pergine Valdarno1
Loro Ciuffenna1
Lucignano1
Marciano Della Chiana2
Monte San Savino1
Montevarchi5
San Giovanni Valdarno1
Sansepolcro2
Terranuova Bracciolini2

Ricoveri

Posti letto occupati
Degenza Covid San Donato Arezzo70
  
TI San Donato Arezzo17
  
Degenza Covid Misericordia Grosseto27
  
TI Misericordia Grosseto7
  

Ulteriori informazioni

  Numero di tamponi effettuatiProvincia di Arezzo881
Provincia di Siena717
Provincia di Grosseto383
  Persone Positive in caricoProvincia di Arezzo914
Provincia di Siena727
Provincia di Grosseto216
  Di cui a domicilioProvincia di Arezzo669
Provincia di Siena570
Provincia di Grosseto155
  Numero di persone contatti stretti in quarantenaProvincia di Arezzo1655
Provincia di Siena1576
Provincia di Grosseto437
  GuaritiProvincia di Arezzo24
Provincia di Siena19
Provincia di Grosseto5
  Persone Decedute      Ospedale San Donato ArezzoDonna 93 anni deceduto il 14 gennaio 2021
Ospedale Misericordia  Grosseto