Rubechini, medaglia d’argento

L’Alga Atletica Arezzo è tornata a gareggiare. Dopo quasi cinque mesi di stop, quattro ragazzi della categoria Allievi 2003-2004 sono scesi nuovamente in pista per partecipare alla tappa di Livorno di TAC – Test Allenamenti Certificati dove si sono confrontati con atleti di tutta la regione nelle diverse discipline di salto. Il bilancio del gruppo aretino, guidato dal tecnico Marcello Sadocchi, è risultato positivo con un argento e due record personali che certificano la bontà del percorso di preparazione ripreso dopo la lunga pausa causata dal Covid19.
Alga Atletica Arezzo - Rubechini e Sadocchi (1) (002)

A brillare è stato soprattutto Federico Rubechini che, campione toscano nel 2019 nella categoria Cadetti, si è confermato tra i più promettenti saltatori regionali: l’atleta ha chiuso il salto in alto al secondo posto con 1,89 metri con cui è riuscito ad anticipare anche avversari più grandi di un anno. Un bel risultato è stato colto anche da Tommaso Montaini che, nel salto in lungo, ha raggiunto il record personale di 5,95 metri che è valso l’accesso alla finale e il settimo posto conclusivo, dando seguito ad un ottimo 2019 dove era arrivato ottavo ai Campionati Italiani Cadetti di salto triplo. Nella stessa disciplina era impegnato anche Leonardo Cortonesi che è riuscito a superare il proprio record personale con un salto di 5,50 metri, mentre a chiudere la squadra dell’Alga Atletica Arezzo è stato Filippo Vegni che nel salto in alto ha eguagliato il proprio record personale con una prestazione di 1,60 metri. «I nostri quattro atleti – commenta Sadocchi, – sono tutti nati nel 2004 e sono al primo anno nella categoria Allievi, dunque i piazzamenti finali sono stati comunque positivi perché sono arrivati anche contro avversari più grandi e più esperti. Il dato più incoraggiante, inoltre, è rappresentato dalle buone prestazioni ottenute dopo cinque mesi senza gare, con il podio e con i record personali che certificano l’impegno con cui i nostri ragazzi sono tornati a fare sport dopo i recenti mesi di stop».

Avis Sansepolcro: test di allenamento controllato in pista

Ancora un altro piccolo passo, verso un lento ritorno a una “nuova” normalità. Venerdì 24 Luglio, a Campi Bisenzio in provincia di Firenze, alcuni atleti dell’Atletica AVIS Sansepolcro, appartenenti alla Cat. Cadetti/e, (2005 – 2006), gli unici a cui, per adesso è permesso di gareggiare, hanno preso parte, a quelli che vengono chiamati, in gergo tecnico T.A.C., Test di Allenamento Controllato, ricominciando così a confrontarsi, in pista, con gli “amici-rivali” di sempre. Sulla disciplina della corsa veloce, esordio per Letizia Meoni (Cat. Cadette 2005 – 2006) nei Mt. 80 piani, in 12”76, 17^ classificata e per Caterina Mocarli (Cat. Cadette 2005 – 2006) nei Mt. 80 piani in 12”42 (nuovo primato personale), 15^ classificata; di rilievo e da segnalare, Francesco Capriani (Cat. Cadetti 2005 – 2006) nei Mt. 80 piani, in 9”80 (nuovo primato personale), con una fase di partenza e accelerazione ancora da ottimizzare, ma con una “buona” fase di corsa lanciata, 2° classificato.

Avis atletica 30-04

Foto di repertorio dei giovani Avis

 

L’Avis atletica, ha ripreso la sfida con le gare

Il test di allenamento controllato, per la categorie Cadetti/e, ovvero per i nati tra il 2005 e il 2006, si è svolto per i ragazzi dell’Avis Sansepolcro a Grosseto e ad Orvieto, giovedì 16 e venerdì 17 luglio, ricominciando così a confrontarsi, in pista, con gli “amici-rivali” di sempre. A Grosseto, esordio stagionale in pista, sui Mt. 1000 (Cat. Cadette 2005 – 2006), per Veronica Brizzi, in 3’22”35, 4^ classificata e Francesca Falasconi (al primo anno di attività), in 3’39”03 (nuovo primato personale), 6^ classificata. Le due atlete, al primo anno di categoria, insieme a Francesco Capriani (al primo anno di attività), erano state convocate in Rappresentativa Regionale Toscana, per la partecipazione ai Campionati Italiani Individuali di Corsa Campestre, che poi non si sono potuti disputare. Ad Orvieto esordio stagionale in pista, sulla disciplina della corsa veloce, per Caterina Mocarli (Cat. Cadette 2005 – 2006) nei Mt. 300 piani in 51”17 (nuovo primato personale), 6^ classificata e Francesco Capriani (Cat. Cadetti 2005 – 2006) nei Mt. 80 piani, in 9”93 (nuovo primato personale), 2° classificato e nei Mt. 300 piani in 39”04 (nuovo primato personale), 2° classificato.
Avis 18-07-20

 

L’Alga Atletica riparte con gli allenamenti

I ragazzi dell’Alga Atletica Arezzo stanno vivendo le emozioni e l’entusiasmo del ritorno in pista. Dopo oltre tre mesi di lontananza dallo stadio di atletica cittadino, da questa settimana sono ripartiti gli allenamenti nelle varie discipline di corsa, lanci e salti con una riorganizzazione dei corsi per rispettare i protocolli previsti per la prevenzione del contagio. La ripresa della preparazione ha per il momento coinvolto i gruppi agonistici dei Ragazzi, dei Cadetti, e degli Allievi, mentre resta sospesa l’attività per i bambini delle categorie Esordienti e Pulcini per cui l’appuntamento è fissato per il mese di settembre.

Sansepolcro: attività sportiva al via, si inizia con palestre, piscine e centri sportivi

Dopo mesi di stop, a causa del lockdown, anche lo sport riprende il suo ritmo. Oggi, lunedì 25 maggio, riaprono le palestre, le piscine e i centri sportivi, ovviamente con regole e protocolli per la sicurezza.
“In questo periodo c’è stato un costante aggiornamento e confronto tra l’amministrazione comunale e i soggetti che si occupano di attività fisica – spiega l’assessore allo sport Lorenzo Moretti – Grazie alle chat di wapp e alle videoconferenze, ho potuto tenere informati tutti sugli aspetti normativi che sono via via stati pubblicati, anche in collaborazione con il CONI e ANCI che hanno aggiornato puntualmente i Comuni. Così abbiamo garantito che circolassero informazioni, decreti e ora i protocolli per la ripartenza. Ci siamo anche avvalsi di un tecnico esterno per consulenze alle società”.
lorenzo_moretti_mod (002)Ogni disciplina sportiva ha infatti protocolli diversi e le società si stanno organizzando in modo diligente per adeguarsi, anche se questo comporta ovviamente dei costi, ma “vedo che stanno tutti lavorando con grande spirito di collaborazione e questo ci fa piacere” continua Moretti.
Se oggi ripartono palestre, centri sportivi e piscine, si è ancora in attesa di sviluppi per gli sport di squadra. Alcune società, come per esempio il basket, si stanno organizzando per predisporre allentamenti individuali all’aria aperta.
“Fare sport è fondamentale, lo abbiamo capito ancora di più in questi mesi di immobilità – conclude Moretti – Per questo è bene che tutti ne facciano, seguendo le regole. Nei prossimi giorni farò visita a tutti i centri sportivi per un saluto e per confrontarci personalmente sul futuro. In bocca al lupo a tutti, perché lo sport non fa bene solo alla salute: è anche motore per economia e turismo”.

 

L’atleta Faloci e la sua Città di Castello

“Non c’è niente di più bello che tornare a fare sport, ma ricordiamoci tutti di rispettare le regole, di rispettare gli altri osservando le distanze interpersonali, perché altrimenti non avremo la possibilità di ripartire come vorremmo”. E’ l’appello agli sportivi locali che arriva da Giovanni Faloci, discobolo tifernate più volte campione italiano e nazionale azzurro ai Campionati del Mondo, ai Campionati Europei e alle Universiadi, che ha ripreso in questi giorni gli allenamenti a Città di Castello in concomitanza con la Fase 2 della gestione dell’emergenza da Covid-19. In preparazione dei Campionati Europei e delle Olimpiadi in programma nel 2021, Faloci è tornato all’attività sportiva dopo due mesi di stop, scegliendo la pista di atletica della Provincia di Perugia intitolata ad Angiolo Monti.
Cdc Castello peso“Un impianto straordinario, sempre curato grazie all’attenzione del presidente della Provincia e sindaco di Città di Castello Luciano Bacchetta, dell’assessore Massimo Massetti e al lavoro del gestore Polisport e dell’Atletica Libertas”, sottolinea Faloci, che ha preferito per questo tornare a curare la preparazione in vista degli importanti traguardi del prossimo anno nella propria città, piuttosto che in altre strutture federali della Penisola. “Riprendere a calcare l’erba, a correre sulla pista e a lanciare dalla pedana è stato bellissimo, veramente un ritorno alla libertà, emozioni che danno davvero grande forza per allenarsi duramente come richiede la preparazione a eventi agonistici di livello internazionale”

Allenamenti….domestici

Dal campo scuola a casa: l’Alga Atletica Arezzo inaugura gli “allenamenti domestici”. La società aretina si è attivata per dar seguito alla preparazione nonostante lo stop forzato a causa dal Coronavirus e ha strutturato un programma di esercizi che permetteranno ai suoi atleti di continuare a muoversi e di mantenere la forma direttamente tra le mura delle loro abitazioni. I tecnici di tutte le categorie hanno realizzato una serie di video che presenteranno l’allenamento del giorno e che saranno inviati a bambini e ragazzi, con una variegata proposta quotidiana che spazia tra andature, addominali, dorsali, rimbalzi sulle gambe e gesti tecnici.

Alga Atletico Arezzo - Marco Rosadini

Marco Rosadini

 

2^ prova dei Campionati Regionali di Società di Corsa Campestre Settore Giovanile. L’Avis Sansepolcro si fa onore.

Con gli atleti delle Scuole Medie Inferiori e Superiori, l’Avis Sansepolcro ha partecipato alla 2^ Prova del Campionato Regionale di Società di Corsa Campestre, valevole anche come prova unica per l’assegnazione del titolo di Campione Regionale Individuale, riservata al Settore Promozionale e Giovanile (Cat. Ragazze/i  2008 – 2007 e Cadette/i 2006 – 2005), della Toscana, che si è tenuto a Empoli.
L’ evento ha visto la partecipazione di circa 1000 atleti provenienti da tutti i settori giovanili.
Avis Empoli 01-03-20 trisNella Cat. Ragazze Femminile (2008-2007), Mt. 1500, partenti 147, Sara Giorni è arrivata nona.
Nella Categoria Cadetti/e (2006-2005), con 102 atlete, Veronica Brizzi è arrivata 4^, con l’Avis che ha ottenuto, a squadre, il 6° posto nelle graduatorie finali con il 5° nella classifica combinata: un risultato storico.
Nella Cat. Cadetti (2005-2006) Mt. 2500, 135 atleti, Francesco Capriani è arrivato 4°.
Avis Empoli 01-03-20Al termine convocazione per Veronica Brizzi (2006), Cat. Cadette (2006-2005) e Francesco Capriani (2005), Cat. Cadetti (2005-2006), nella Rappresentativa Regionale Toscana, per i Campionati Italiani Individuali e di Società di Corsa Campestre del 14 e 15 marzo a Campi Bisenzio. In una squadra composta da 10 atleti/e, ben 2 provengono dalla Valtiberina e da Sansepolcro: questo è veramente importante.
Prossimi appuntamenti: sabato 7 Marzo ad Arezzo, 3^ Prova Promo – Cross Provincia di Arezzo, settore promozionale e giovanile; sabato e domenica 14/15 Marzo, a Campi Bisenzio, Campionati Italiani Individuali e di Società di Corsa Campestre; domenica 22 Marzo, a Sansepolcro, 10^ Eco Corsa del Lago di Montedoglio.

 

 

 

Due noni posti per l’atletica aretina ai Campionati Italiani Assoluti

Un doppio nono posto per l’atletica aretina ai Campionati Italiani Individuali Assoluti Indoor. La più importante manifestazione nazionale si è svolta ad Ancona ed ha riunito i migliori atleti tricolori, tra cui erano presenti anche Marco Rosadini nel salto triplo e Chiara Salvagnoni nel lancio del disco. I due sportivi, cresciuti nell’Alga Atletica Arezzo, sono entrambi arrivati a pochi centimetri dall’accesso alla finalissima ristretta agli otto più forti della penisola, riuscendo comunque a confermarsi nell’élite dell’atletica italiana.
Rosadini nella gara Indoor ha registrato la sua miglior prestazione al terzo salto con 15.00 metri che sono valsi il nono posto, mancando la qualificazione per la finale per appena due centimetri. Salvagnoni classe 2000, già campionessa italiana nel 2017 e nel 2019 nelle categorie Allievi e Juniores, è tornata a gareggiare nel disco a pochi giorni dalla vittoria della medaglia di bronzo ai Campionati Italiani Promesse ed ha chiuso con un buon lancio di 12.88 metri che le ha permesso di arrivare nona.

Alga EtruscAtletica - Rosadini e Salvagnoni

Rosadini e Salvagnoni