Padel al Tennis Giotto Arezzo

Il Tennis Giotto avvia l’esperienza della prima “Scuola padel” della città di Arezzo. I corsi, rivolti a ragazzi e adulti, partiranno da lunedì 15 marzo ma saranno anticipati da tre giornate di prova gratuita in programma da martedì 9 a giovedì 11 marzo con orario dalle 15.00 alle 18.00 dove ogni aspirante atleta potrà mettersi alla prova in questo sport. Il padel è una disciplina giocata con una racchetta e una palla su un campo delimitato da vetrate e griglie che è sbarcata ad Arezzo nel maggio del 2019 con l’inaugurazione del primo impianto all’interno del circolo aretino, con il primo biennio di attività che ha registrato l’interesse e la partecipazione di soci, tecnici e tennisti di ogni età.
Questo entusiasmo ha prima trovato espressione nella costituzione di due squadre del Tennis Giotto che militeranno nei campionati di serie D del 2021 e ora nella scelta di investire per la nascita della “Scuola padel”. Gli allenamenti saranno in orario pomeridiano per i ragazzi e in orario serale per gli adulti, prevedendo una parallela preparazione tecnica e atletica in virtù di uno staff che farà affidamento sulle esperienze e sulle competenze di Roberto D’Ippolito e di Claudio Dragoni. I tre principali obiettivi che hanno animato l’attivazione della “Scuola padel” sono innanzitutto quello di estendere la possibilità di provare questo sport, poi quello di consolidare il movimento di padel a livello locale a tutte le età e infine quello di gettare le basi per far crescere atleti in grado di rappresentare Arezzo nei futuri campionati regionali e nazionali. Per ulteriori informazioni e per iscrizioni alle giornate di prova è possibile contattare lo 0575/35.75.42. «La costituzione della “Scuola padel” – commenta il direttore generale Jacopo Bramanti, – testimonia la lungimiranza del Tennis Giotto che, nel 2019, ha investito per allestire il primo campo cittadino di padel e che ha così posto solide basi per radicare questo sport nel tessuto cittadino e per ampliarne la pratica».

Quattro squadre per la nuova stagione del Valtiberina Tennis&Sport di Sansepolcro

Quattro squadre in campo nella nuova stagione del Valtiberina Tennis&Sport. Il circolo di Sansepolcro ha consegnato alla federazione le iscrizioni ai vari campionati regionali e può dunque ufficializzare i nomi dei diciassette atleti agonisti che, a partire dalla prossima primavera, saranno impegnati nelle varie categorie senior e under.
I riflettori del circolo saranno orientati soprattutto sulla prima squadra femminile che vivrà il suo debutto in serie D1, dopo l’entusiasmante annata 2020 terminata con la vittoria del campionato e con la promozione con una giornata d’anticipo. Il primo impegno del Valtiberina Tennis&Sport ha riguardato la conferma di Viola Angelini e di Michela Metozzi del 2002, e di Chiara Bruschi del 2004, le tre ragazze protagoniste dello scorso successo che sono cresciute nel settore giovanile e che sono riuscite ad imporre il loro valore anche tra i senior. La squadra è stata poi ulteriormente consolidata dall’innesto della ventinovenne Elora Dabija che, già maestra del circolo e responsabile del settore agonistico, ha accolto l’invito a impegnarsi anche come giocatrice nella prossima D1 e che porterà un’esperienza maturata sui campi italiani e internazionali: l’atleta è stata professionista fino al 273° posto del ranking mondiale, in passato ha giocato anche in serie A2 e nel 2015 è stata campionessa toscana Assoluta. Queste quattro tenniste permetteranno al Valtiberina Tennis&Sport di poter vantare una rosa particolarmente competitiva per la categoria, che scenderà in campo con l’obiettivo di continuare a vivere nuove soddisfazioni attraverso una stagione di alto livello.
La società biturgense ha rinnovato il proprio impegno anche in serie D3 dove sarà presente con due squadre maschili composte dall’unione tra atleti adulti veterani e giovani cresciuti nel settore giovanile: la prima schiererà Filippo Antonelli, Claudio Ceccomori, Francesco Cerrini, Riccardo Lorenzi e Fabio Marinangeli, mentre la seconda farà affidamento su Lorenzo Barculli, Paolo Cenciarelli, Luca Cesari e Luca Ramponi. Il prospetto delle formazioni trova completamento nel settore giovanile con l’Under14 maschile che riunisce Gregorio Leandri, Andrea Marinelli, Daniele Neri e Gregorio Romano, quattro tennisti che da anni condividono il campo e che, al secondo anno in categoria, hanno le carte in regola per provare ad andare avanti nel tabellone regionale. «La costituzione di quattro squadre – commenta il presidente Carmelo Gambacorta, – testimonia la solidità del nostro circolo che, nonostante le incertezze e le difficoltà vissute nell’ultimo anno, può fare affidamento su diciassette agonisti che scenderanno in campo nei diversi campionati regionali. Le maggiori attenzioni, ovviamente, sono orientate verso la D1 femminile che, dopo averci regalato la grande gioia della promozione, è stata ulteriormente rinforzata e che fa affidamento su un gruppo di atlete di categoria superiore».

Dalla B1 alla D3: il Tennis Giotto Arezzo presenta le squadre senior

Il Tennis Giotto Arezzo opta per la continuità. Il circolo aretino ha ufficializzato i nomi dei tennisti delle tre squadre che, a partire dalla prossima primavera, saranno impegnate in serie B e in serie C, confermando la fiducia sui gruppi reduci dai positivi campionati del 2020.
La formazione di punta resterà quella impegnata in B1 maschile (nella foto) che, capitanata da Alessandro Caneschi e arrivata ad un passo dalla promozione in A2, scenderà in campo con l’ambizione di centrare i Play Off per la quinta stagione consecutiva. L’ossatura della squadra sarà ancora costituita dall’entusiasmo e dalla qualità di cinque ragazzi cresciuti nel settore giovanile del Tennis Giotto, Andrea Pecorella, Riccardo Cecchi, Alessio Bulletti, Guelfo Baldovinetti e Luca Fardelli, che faranno nuovamente affidamento anche sulle esperienze del maestro Federico Raffaelli, del polacco Grzegorz Panfil e del fiorentino Pietro Fanucci.
Per la prima volta nella sua storia, inoltre, il Tennis Giotto sarà presente nella serie cadetta anche con una seconda squadra maschile che militerà in B2. Questa formazione, forte della promozione dalla C dopo una stagione in cui ha vinto tutti gli incontri disputati, sarà guidata da Giovanni Ciacci in collaborazione con Fabio Pichi e schiererà soprattutto giovani emersi dal vivaio quali Tommaso Orlandi, Filippo Alberti, Francesco Rossi, Filippo Fratini, Lorenzo Rossi e Emanuele Sgrevi.
La prima squadra femminile del circolo tornerà nuovamente in campo in serie C (nella foto) con l’obiettivo di provare a centrare una promozione che, nel 2020, è sfumata solo alla finale dei Play Off e conterà sul nuovo innesto dell’esperta tennista aretina Gaia Squarcialupi e sulle conferme di Matilde Mariani, Nora Niedmers, Sofia Scatola, Sofia Farsetti, Rachele Bacciarini, Alessia Duchi, Viola Cipriani e Sofia Macis.
Il Tennis Giotto potrà tifare anche per ben cinque squadre senior impegnate in serie D e, tra queste, la principale si misurerà nella D1 con un gruppo che integrerà giovani e veterani con il capitano Paolo Rossi, Filippo Pichi, Vittorio Martinelli, Raffaele Ciurnelli, Lorenzo De Vizia, Jacopo Polvani, Manuel Pampaloni, Lucio Merelli e Jacopo Nicolis. La formazione di D2 sarà guidata da Osvaldo Fratini e potrà contare su Flavio Valois, Giorgio Carcani, Alessandro Serafini, Matteo Biondini, Alberto Capaccioli, Andrea Iodice, Michele Morelli, Alberto Donati, Marco Rossi, Fabrizio Cavallini e Roberto D’Ippolito, mentre tre compagini in D3 aggregheranno soprattutto i soci del circolo per permettere loro di misurarsi in un torneo regionale. La prima di queste sarà composta da capitan Francesco Crocini, Lucio Merelli, Alessio Valenti, Leonardo Maccioni, Gioele Valenti, Matteo Macis, Stefano Valentini, Marco Caneschi, Leonardo Cini e Elia Coradeschi; la seconda da capitan Francesco Benci, Luca Benvenuti, Andrea Pastorelli, Luca Cacioli, Roberto Rossi, Marco Sonnacchi, Davide Rosi, Paolo Gudini e Andrea Cuccuini; la terza, infine, da capitan Ernesto Borghini, Paolo Vannelli, Samuel Traditi, Simone Falomi, Franco Cutini, Cristiano Moretti, Marco Magi e Alessandro Macis.

Restyling completo dei campi da tennis a Città di Castello

Nuovi campi da tennis al Centro Sportivo Belvedere di Città di Castello, grazie ai lavori di restyling completo dei due terreni da gioco in superficie sintetica al coperto sul quale Sogepu ha investito oltre 100 mila euro nell’ambito una programmazione condivisa con il Comune di Città di Castello e con il gestore Polisport. A conclusione dell’intervento, il sindaco Luciano Bacchetta ha visitato l’impianto insieme all’assessore allo Sport Massimo Massetti e al vice sindaco Luca Secondi, all’amministratore unico di Sogepu Cristian Goracci, con i direttori Ennio Spazzoli e Luca Giannini, e all’amministratore unico di Poliposrt Stefano Nardoni, con il responsabile dell’impiantistica Marcello Stinchi.
I lavori hanno riguardato il rifacimento integrale della superficie sintetica dei due campi da gioco, l’installazione di un nuovo telo di copertura per il rivestimento della struttura geodetica in acciaio, la sostituzione dell’impianto di illuminazione con fari a led, la manutenzione dell’impianto di riscaldamento. Da lunedì 15 febbraio l’impianto tornerà fruibile per agli atleti agonisti di livello nazionale, stanti le attuali restrizioni per il contenimento dell’emergenza da Covid-19 che impediscono la pratica sportiva al coperto al resto dell’utenza. “
La pavimentazione dei campi da gioco, blu e verde nello stile degli impianti americani, è stata realizzata con una mescola sintetica ideale per il tennis dal punto di vista dell’uniformità dei rimbalzi, dell’ammortizzamento degli urti, della riduzione dei rischi di infortuni e, grazie a uno specifico trattamento antibatterico, conserverà caratteristiche igieniche ottimali. La nuova copertura è costituita da una speciale membrana in tessuto poliestere, resistente e in grado di garantire un efficace isolamento termico, mentre l’illuminazione soddisfa i parametri da gioco delle competizioni internazionali.Con circa 100 utenti al giorno a pieno regime, il tennis è una delle discipline maggiormente praticate negli impianti del Centro Belvedere, grazie ai quattro campi da tennis del complesso, due in superficie sintetica coperti e due in terra battuta, di cui uno coperto.

Un piano di sviluppo per proiettare il Tennis Giotto Arezzo verso il futuro

Un piano di sviluppo per proiettare il Tennis Giotto verso il futuro. L’emergenza sanitaria non ha frenato il dinamismo del circolo aretino che, in vista del 2021, ha presentato progetti e investimenti per consolidare la propria attività tra digitalizzazione, nuovi spazi al coperto e inaugurazione di un secondo campo da padel. Le novità sono state illustrate dal presidente Luca Benvenuti nella lettera di fine anno inviata ai soci che ha rappresentato l’occasione per tracciare un bilancio degli ultimi mesi e, soprattutto, per condividere i prossimi passi. «Mai come in questo momento storico – spiega il presidente, – il Tennis Giotto si è dimostrato coeso, forte e ricco di quei valori che ne fondano lo spirito. Nell’attuale contesto di indeterminatezza dove sembra impossibile strutturare progetti, il nostro Consiglio di Amministrazione ha ritenuto opportuno che la cosa migliore sia quello di ricominciare a pianificare il domani: i nostri soci hanno bisogno di sognare un circolo ancora migliore e capace di investire sul proprio futuro».
Il primo investimento previsto e già in corso di attuazione fa riferimento alla digitalizzazione delle attività, con l’adozione di nuove tecnologie per le anagrafiche, per il controllo degli accessi, per la sicurezza e per la generale fruizione dei servizi. Ad essere stata deliberata è anche la realizzazione del secondo campo di padel che, previsto con copertura (processi autorizzativi permettendo), consentirà di sviluppare ulteriormente questo sport sul territorio cittadino e di prevederne anche una vera e propria programmazione didattica. Uno specifico progetto sarà destinato in particolare allo sviluppo della vita associativa attraverso la realizzazione di nuovi spazi al coperto in linea con le norme anti-contagio, con la sostituzione dell’attuale struttura esterna al ristorante, ora fruibile pienamente solo in estate, con una soluzione di nuova generazione che prevede una “pergola-bioclimatica” in grado di offrire un benessere costante al mutare delle condizioni atmosferiche e con il minimo dispendio energetico. Ad essere stata prevista, infine, è anche la ristrutturazione dell’area ristoro e relax nel parco della piscina. Questi interventi rientrano nel più complessivo “Piano di Sviluppo Giotto 2021-2025” e, motivati dall’obiettivo di sviluppare e migliorare le attività sportive e sociali del circolo, prevedono solo per il primo anno un investimento di oltre 200.000 euro. «L’ultimo anno – continua Benvenuti, – è stato caratterizzato da incertezze, impossibilità di godere pienamente dei servizi, continue riorganizzazioni e limitazioni alle attività sportive e sociali. Nonostante questo, ogni singolo socio ha continuato a sostenere il circolo, rispettando le regole e alimentando con comprensione ed entusiasmo quel senso di appartenenza e di famiglia che ci rende così fieri e speciali. Il Tennis Giotto è abituato a vincere titoli importanti e riconoscimenti, ma questo spirito è per noi la vittoria più bella ed è una motivazione a guardare in avanti per un costante miglioramento del circolo»

Il Tennis Giotto Arezzo è la miglior scuola tennis della Toscana

Il Tennis Giotto Arezzo è la miglior scuola tennis della Toscana. La Federazione Italiana Tennis ha pubblicato le classifiche del “Grand Prix – Trofeo delle Scuole Tennis 2020” in cui sono state riunite 1874 società di tutta la penisola e, tra queste, un posto di risalto è andato proprio al circolo aretino che si è piazzato al primo posto in regione e al diciassettesimo posto in Italia. Questo risultato configura un importante riconoscimento per il lavoro svolto dal Tennis Giotto Arezzo che, nonostante le difficoltà e le incertezze dovute dall’emergenza sanitaria, è riuscito in un solo anno a scalare due posizioni nella graduatoria nazionale e una posizione nella graduatoria toscana (nel 2019, infatti, era risultato rispettivamente diciannovesimo e secondo alle spalle del solo Ct Lucca). Sotto i Maestri del Tennis Giotto Arezzo
Il “Grand Prix – Trofeo delle Scuole Tennis 2020” mette a confronto tutti i circoli in relazione all’attività sportiva Under20 e all’insegnamento giovanile della disciplina, considerando numerosi parametri riferiti ai risultati raggiunti dagli agonisti nei campionati individuali e a squadre, e alle loro convocazioni nei progetti federali. Oltre alla classifica generale, la federazione ha presentato anche cinque classifiche specifiche per ogni tipologia di scuola (Club School, Basic School, Standard School, Super School e Top School): il Tennis Giotto ha confermato l’ottavo posto nella più importante di queste categorie, la Top School, che riunisce settantaquattro circoli dell’intera penisola dove è attestato un insegnamento di alta qualità ad ogni livello. Questi importanti risultati sono testimonianza della bontà del percorso di sviluppo e consolidamento del circolo frutto della sinergia tra la visione della dirigenza e la professionalità dei maestri, con un binomio che ha permesso di realizzare un ambiente positivo dove centinaia di bambini e di ragazzi possono crescere, socializzare ed esprimere le loro potenzialità. Il lavoro impostato ha trovato espressione nella vittoria di quaranta titoli toscani negli ultimi dieci anni e di quattro titoli italiani negli ultimi sei anni, con il Tennis Giotto che è oggi un consolidato punto di riferimento per il tennis regionale e nazionale. «Il Tennis Giotto – commenta il direttore generale Jacopo Bramanti, – è la prima scuola tennis della regione e la diciassettesima in assoluto in Italia, al fianco dei colossi della tradizione tennistica nazionale. Tutto questo è un grande motivo di orgoglio e un riconoscimento dell’impegno quotidiano di bambini, ragazzi, maestri e dirigenti».

Il Tennis Giotto Arezzo si fa onore

Un titolo italiano, cinque titoli toscani e due promozioni nel 2020 del Tennis Giotto Arezzo. Il circolo ha archiviato l’annata sportiva con numerosi successi individuali e a squadre che, oltre ad averne ulteriormente impreziosito l’albo d’oro, hanno ribadito la bontà del percorso di crescita sportiva tracciato dalla visione della dirigenza e curato dalla professionalità del gruppo maestri. In un’annata caratterizzata dalle incertezze e dal lungo stop delle attività, infatti, il Tennis Giotto è riuscito comunque a confermarsi competitivo a livello regionale e nazionale in diverse categorie dal settore giovanile alla seniores.
I grandi protagonisti dell’ultima stagione sono i ragazzi nati nel 2008 e militanti nell’Under12, con Gianmarco Cartocci, Raffaele Ciurnelli e Lorenzo De Vizia che hanno prima vinto il campionato regionale per il secondo anno consecutivo e che hanno poi trionfato nelle finali dei campionati nazionali al termine di un entusiasmante percorso in cui non hanno perso nemmeno un set. Oltre ai successi a squadre, questi atleti hanno centrato gli altri titoli in palio nei campionati toscani di categoria, con Ciurnelli che si è laureato campione nel singolo e la coppia Ciurnelli-De Vizia che ha meritato il titolo nel doppio.
Ad impreziosire ulteriormente l’annata sportiva ha inoltre contribuito il successo dello stesso Ciurnelli nella Winter Cup con la nazionale italiana, con il tennista del Tennis Giotto che ha trionfato nella più importante manifestazione europea giovanile. Gli altri due titoli toscani sono stati merito di Sofia Scatola del 2006 che aveva iniziato l’anno laureandosi campionessa regionale di Terza Categoria e della squadra femminile formata da Rachele Bacciarini, Sofia Farsetti, Sofia Macis e Matilde Mariani che si è imposta nel campionato regionale Under18.
Particolari soddisfazioni sono arrivate anche dai campionati a squadre seniores dove il Tennis Giotto ha festeggiato ben due promozioni, con la squadra maschile di C che ha colto l’obiettivo della salita in B2 (nella foto) e con la squadra di D2 che ha raggiunto la D1. La prima squadra maschile di B e la prima squadra femminile di C hanno infine sfiorato il passaggio nella categoria superiore, arrendendosi entrambe nella finalissima dei Play Off.

Al Centro Belvedere restyling completo dell’impianto da tennis al coperto grazie a un investimento da 100 mila euro di Sogepu

Al Centro Sportivo Belvedere di Città di Castello sono iniziati i lavori di restyling dell’impianto da tennis al coperto sul quale Sogepu, nel rispetto di una programmazione condivisa con il Comune di Città di Castello e con il gestore Polisport, investirà 100 mila euro.
L’intervento, che sarà realizzato interamente dall’azienda, consisterà nel rifacimento integrale della superficie sintetica dei due campi da gioco e nella installazione di un nuovo telo di copertura per il rivestimento dell’attuale struttura geodetica in acciaio, che verrà sottoposta a manutenzione straordinaria.
“Teniamo fede all’impegno preso con il Comune e con Polisport di rinnovare gradualmente l’impiantistica del Centro Sportivo Belvedere con un nuovo intervento che migliorerà notevolmente la qualità dell’impianto coperto per il tennis, una delle poche discipline che si possono ancora praticare anche in questa difficile fase di emergenza sanitaria”, afferma l’amministratore unico di Sogepu Cristian Goracci, che sottolinea come “il restyling dei campi da tennis dia continuità agli investimenti già effettuati dall’azienda per la realizzazione del nuovo terreno da gioco da padel, inaugurato la scorsa estate, e il completo rifacimento dell’impianto per il calcio a cinque, oltre che per l’allestimento di strutture mobili a servizio del complesso di via Engels”.
La nuova copertura sarà costituita da una speciale membrana in tessuto poliestere, resistente e in grado di garantire un efficace isolamento termico.

Grande Tennis Giotto Arezzo in B2.

Due promozioni in una sola giornata per il Tennis Giotto. Il fine settimana del circolo aretino è stato caratterizzato dalla doppia impresa delle formazioni maschili di serie C e di serie D2 che hanno vinto le rispettive partite nei Play Off e hanno così chiuso la stagione festeggiando la salita in B2 e in D1. Il numero delle promozioni poteva essere ancora superiore dal momento che, in contemporanea, le ragazze della prima squadra femminile di serie C si sono arrese nella finalissima dei Play Off, mancando così un ulteriore salto di categoria nella serie cadetta.
Le maggiori soddisfazioni sono arrivate con la C maschile che, nell’atto decisivo dei Play Off, ha piegato per 4-0 gli Amici del Tennis Ronchi di Massa: Alessio Bulletti, Riccardo Cecchi, Pietro Fanucci e Andrea Pecorella sono stati protagonisti di singolari particolarmente combattuti dove sono riusciti ad imporsi al terzo set, ottenendo i punti necessari per la promozione senza dover ricorrere ai doppi. Il Tennis Giotto ha vinto tutti gli incontri disputati tra la fase a gironi e i Play Off. Questo successo, tra l’altro, permetterà al circolo aretino di vivere la stagione 2021 con ben due formazioni maschili nella serie cadetta, con la prima squadra che militerà ancora in serie B1 e con la seconda squadra che debutterà in B2.

Nuovo titolo per il Giotto

Quarantesimo titolo regionale conquistato dal Tennis Giotto Arezzo nell’ultimo decennio. Il raggiungimento del prestigioso traguardo è merito della squadra Under18 femminile formata da Rachele Bacciarini, Sofia Farsetti, Sofia Macis e Matilde Mariani che ha chiuso la propria stagione con la vittoria del campionato toscano e che ha così ulteriormente arricchito la bacheca del circolo aretino.
Il successo è arrivato in virtù dell’affermazione per 2-0 nel derby giocato in finale con il Ct Arezzo, con lo scudetto che è stato festeggiato già al termine dei singolari. A realizzare il primo punto è stata Mariani che ha superato Sofia Betti per 6-0 e 6-1, mentre il secondo e definitivo punto ha portato la firma di Farsetti che ha perso il primo set contro Martina Valentini per 6-2 ma che ha trovato pronto riscatto vincendo il secondo per 6-0 e il terzo per 10-4 al tie-break. La vittoria del campionato ha registrato il contributo di tutte le ragazze in squadra che avevano in precedenza giocato la semifinale con il Tc Poggibonsi, imponendosi per 3-0 in virtù dei successi nel doppio della coppia Bacciarini-Macis e nei singolari della stessa Bacciarini e di Farsetti.
Il titolo regionale dell’Under18 femminile è il quarto vinto dal Tennis Giotto nella sola stagione 2020 e va a sommarsi alle precedenti soddisfazioni arrivate nell’Under12 con le vittorie della squadra, del singolare con Raffaele Ciurnelli e del doppio con Ciurnelli e Lorenzo De Vizia. Questi risultati hanno permesso al circolo aretino di raggiungere il traguardo dei quaranta scudetti toscani ottenuti nel decennio 2010-2020, denotando la solidità di un movimento giovanile che continua ad affermarsi ai vertici della regione nonostante gli avvicendamenti tra gli atleti e il trascorrere degli anni. «Il Tennis Giotto – commenta il direttore generale Jacopo Bramanti, – è da tempo riconosciuto come uno dei migliori circoli italiani, con una continuità di risultati che rappresenta il giusto premio per un movimento che vanta una solida struttura dirigenziale e un gruppo di maestri di qualità».