Sansepolcro-Virtus Francavilla 1-2

Tutto top secret in casa bianconera e il cronista è costretto ad arrangiarsi per avere notizie. Parliamo, ad esempio, dell’amichevole non amichevole che la squadra bianconera ha disputato con la Virtus Francavilla, allo Stadio Buitoni, ma a porte chiuse. Non si trattava di una gara ufficiale, ma pur sempre di una sgambatura o di un allenamento che dir si voglia del quale il pubblico vuole essere giustamente informato. La squadra pugliese, brindisina, ha vinto 2-1 in un Buitoni vuoto e solo per gli addetti ai lavori. La rete dei ragazzi di Mezzanotti porta la firma di Nicolò D’Urso.
Trapela poco, o meglio niente, invece, dalla sede di Via del Campo Sportivo.
Il risultato alla fine è arrivato, dopo controlli Covid effettuati a tutti i giocatori, anche tamponi per sicurezza, onde permettere alle due squadre, in questa epoca di pandemia, di incontrarsi anche se per una semplice…. sgambatura.
Altra nota che non comprendiamo è quella di non aver ufficializzato, fatto che succede in tutte le società, dalla serie A in giù, le condizioni di un difensore bianconero colpito da una forte tosse. Nulla di problematico e preoccupante, visto l’esito dei risultati, ma quello che non ci torna è il perché non lo si sia detto oppure ufficializzato, sempre nel rispetto del lettore. Tornando, comunque, al match con la Virtus c’è da dire che è stato molto utile per il team di Mezzanotti e che la sgambatura, o allenamento, come alcuni soloni del calcio lo chiamano, sia stato produttivo.
Prossimo match, ma questo, pare, senza tanti….preamboli e soluzioni particolari, si svolgerà a Montone mercoledì 9 settembre. Nessuna notizia, infine, sull’inizio del campionato che, salvo imprevisti, dovrebbe partire, lasciando almeno un mese di tempo alle squadre per la preparazione, tra il 4 e il 18 ottobre, scongiurando, al tempo stesso, grazie alle gare infrasettimanali e a saltare qualche domenica di stop, la divisione in due gironi da nove squadre ciascuno per giocarsi….regolarmente.

Due settimane di preparazione per il Sansepolcro verso la nuova Eccellenza Umbra.

Si chiama Francesco Losavio, è nato il 7 dicembre 2001, da alcuni anni nel settore giovanile della Virtus Francavilla, ed è approdato, come attaccante, alla corte di Davide Mezzanotti. Assieme a lui era arrivato anche un centrocampista che ha fatto però ritorno in Puglia, mentre sempre dal Francavilla sono attesi nuovi giovani considerando che quest’anno ci sarà sempre l’obbligo, seppur ridotto, dell’impiego di due fuori quota, un classe 2001 ed un giocatore nato nel 2002. A rinforzare, invece, il reparto di centrocampo, è arrivato un ex bianconero, Rocco Bartolo, classe 1982, che proviene dal Montone, Promozione Umbra. Ecco quindi, l’attuale rosa del Sansepolcro.

Portieri:
Guerri Cesare (2003)  Mariangioli Federico (2004), Ranieri Giovanni (1996) Difensori:
Ali Zober (2001)  Beers Yuri (1997)  Burzigotti Lorenzo (1987)  Farinelli Giulio (1999)  Giorni Niccolò (2002), Gorini Giulio (1991)  Pedrelli Daniele (1988)  Romoli Filippo (2002)
Centrocampisti:
Arcaleni Omar (1994)  Bacciarini Niccolò (2000), Bartolo Rocco (1982),  Brizzi Riccardo (2003)  Carbonaro Giuseppe (1999), Carbonaro Mattia (2002)  Lomarini Andrea (2001)  Selvaggi Matteo (2000).
Attaccanti:
Boriosi Matteo (2000)  Braccini Simone (1995)  Cano Alain (1998), D’urso Nicolò (1996), Losavio Francesco (2001)  Malentacchi Christian (2000)  Mariotti Michele (2003).
Sono partiti rispetto alla passata stagione: Cristofoletti (portiere), Bendetti (centrocampista) al Bastia, Zanchi (difensore) all’Ellera, Massai (centrocampista) al Tiferno, Mencagli (attaccante) alla Sangiovannese,  Zuppardo (attaccante) Lamezia, Scarselli (attaccante) al Lama. Non sono stati riconfermati: Manzi (portiere), Conti (centrocampista), Sensi (Difensore)
Sono arrivati: Ranieri dal Città di Castello, Pedrelli dalla Pianese, Bartolo dal Montone, Losavio dalla Virtus Francavilla.
Sono rientrati dai prestiti: Ali Zober, Farinelli, Bacciarini, Boriosi, Cano, Carbonaro G. Malentacchi.
Va considerato, inoltre, che l’inizio dei vari campionati di Eccellenza si basa sul parere di ogni Federazione Regionale. Se, ad esempio in Trentino si partirà nei prossimi giorni, l’Umbria vuole certezze sanitarie per partire. Attualmente sembra che solo il Sansepolcro abbia dato inizio alla preparazione in Umbria, mentre dovrebbe, a logica, essere concesso almeno un mese di preparazione a tutte le squadre partecipanti, quindi ottobre diventa una data tra le più fattibili.

Sei nomi dei….vecchi per il Sansepolcro

Braccini ha confermato e quindi rinnovato il suo contratto con il Sansepolcro per il Campionato di Eccellenza Umbra. Dopo quindi Gorini, D’Urso e Arcaleni, i primi a rinnovare,  è rimasto Burzigotti, quindi il neo acquisto Pedrelli ed ora Braccini.
Ecco la situazione in casa bianconera fronte uscite: Cristofoletti e Benedetti al Bastia, Zanchi all’Ellera, Zuppardo al Vigor Lamezia, Scarselli al Lama, Massai al Tiferno in D e sempre in serie D Mencagli alla Sangiovannese. Per il Sansepolcro poi i giovani anche se sono attese conferme e rinnovi dello scorso anno.
14 Sansepolcro Braccini

Pedrelli al Sansepolcro

Nella settimana di ferragosto arriva il primo acquisto per il Sansepolcro, si tratta di Daniele Pedrelli, giovanili dell’Inter, ora 32 anni, e una carriera intera tra i professionisti: 33 partite e due gol in B con Cesena e Treviso, 175  presenze in C e Lega Pro, con 5 reti, ora si lega alla Valtiberina. Tra le sue squadre Cesena, Spezia, Pisa, Carrarese, Gubbio, Pianese e altre piazze importanti per l’esterno sinistro di Fivizzano.
Pedrelli va ad unirsi ai riconfermati Gorini, Burzigotti, Arcaleni e D’Urso.
Pedrelli SansepolcroSono invece partiti,  Massai, centrocampista, al Tiferno,   Cristofoletti (portiere), Benedetti (centrocampista), al Bastia, Scarselli (attaccante) al Lama, Mencagli (attaccante) alla Sangiovannese, Zanchi (difensore) all’Ellera,  Zuppardo (attaccante) alla Vigor Lamezia
Dovrebbero rimanere  Lomarini e probabilmente Beers in difesa, Braccini davanti .
Tra coloro che lasceranno il team bianconero ci sono: Conti, Manzi e Sensi.

Massai va al Tiferno

1 Sansepolcro Massai

Massai

Alessandro Massai pupillo del suo ex allenatore Maurizio Falcinelli, è passato al Tiferno 1919, in serie D,  e va ad unirsi a chi ha lasciato il team bianconero: Cristofoletti (portiere), Benedetti (centrocampista), al Bastia, Scarselli (attaccante) al Lama, Mencagli (attaccante) alla Sangiovannese, Zanchi (difensore) all’Ellera, Massai (centrocampista) al Tiferno e Zuppardo (attaccante) alla Vigor Lamezia
Tra i confermati della passata stagione Gorini, D’Urso, Arcaleni e Burzigotti mentre ci dovrebbero essere anche  Lomarini e probabilmente Beers in difesa, Braccini sembra rimanere davanti ed è previsto l’arrivo, anzi il ritorno, dell’attaccante  Simone Mortaro. Tra coloro che lasceranno il team bianconero ci sono: Conti, Manzi e Sensi.

Il Sansepolcro vuol formare una squadra di valore

Se Massai, pupillo del suo ex allenatore Maurizio Falcinelli, dovesse lasciare Sansepolcro per la serie D, il tecnico Mezzanotti ed il Presidente Lacrimini dovranno lavorare bene per sopperire a questa nuova mancanza che va ad unirsi a chi ha lasciato il team bianconero: Cristofoletti (portiere), Benedetti (centrocampista), al Bastia, Scarselli (attaccante) al Lama, Mencagli (attaccante) alla Sangiovannese, Zanchi (difensore) all’Ellera.
31-07-20 Il nuovo Sansepolcro

Tra i confermati della passata stagione Gorini, D’Urso e Arcaleni mentre ci dovrebbero essere anche Burzigotti, Lomarini e probabilmente Beers in difesa, Braccini sembra rimanere davanti ed è previsto l’arrivo, anzi il ritorno, dell’attaccante  Simone Mortaro, per gli altri, a cominciare da Sensi, si possono aprire le porte verso la serie D.
Tra coloro che lasceranno il team bianconero ci sono: Conti, Zuppardo, Manzi e Sensi.  Essendo obbligatorio impiegare in Eccellenza Umbra un 2001 ed un 2002, questi i ragazzi attualmente a disposizione di Mezzanotti: Niccolò Giorni, Romoli, Nikolas Boriosi, mentre è rientrato il classe 2001 Alì Zober; tra i centrocampisti, come 2002, Petruzzi  e poi i tanti altri ragazzi tornati dai prestiti della passata stagione. Nel frattempo la riunione del Cda ha confermato la Presidenza a Giorgio Lacrimini, mentre i due Vice saranno Marco Piccini (Presidente uscente), che si occuperà della gestione economica e Stefano Chiasserini di marketing e organizzazione, mentre a Lacrimini è stata assegnata anche la delega alla gestione sportiva. Main Sponsor sarà Nuovarredo con il titolare Antonio Magrì, presidente in Lega Pro del Virtus Francavilla, che dovrebbe portare ad inizio preparazione, prevista per dopo Ferragosto, alcuni giovani dalla compagine pugliese che milita in C.

Giovedì 30 luglio primo appuntamento per il V.A. Sansepolcro.

La società bianconera, come avevamo in precedenza annunciato, ha convocato il primo appuntamento per la stagione 2020-2021, questo il testo: “Giovedì 30 Luglio alle ore 17:00 al Bar-Ristorante Menchetti a Sansepolcro, è convocata la conferenza stampa per presentare ufficialmente il nuovo partner e Main Sponsor del VA Sansepolcro Nuovarredo. Nell’occasione saranno annunciate anche le importanti novità societarie e organizzative in vista della stagione sportiva 2020/21.
Interverranno Marco Piccini, amministratore della Piccini Paolo e Antonio Magrì amministratore di Nuovarredo.
La conferenza è aperta agli organi di stampa e a chiunque vorrà partecipare, nel rispetto delle regole di distanziamento”.
buitoni-pieno - Copia

 

L’attuale situazione a Sansepolcro.

Alla luce delle ultime notizie e con l’arrivo del nuovo main sponsor, Nuovarredo, questa l’attuale situazione in casa bianconera, in attesa che venga rinnovato il Cda del Vivi Altotevere Sansepolcro:

Sansepolcro 2019-2020 bisCristofoletti: si trasferirà
Lomarini. in trattativa
Sensi: approderà in serie D
Zanchi: ad Ellera
Gorini: in trattativa
Arcaleni: in trattativa
Beers: in trattativa
Burzigotti: in trattativa
Massai: approderà in serie D
Mencagli: approderà in serie D
Conti: si trasferirà
Braccini: in trattativa
D’Urso: in trattativa
Benedetti: a Bastia
Zuppardo: si trasferirà
Scarselli: a Lama
Manzi: si trasferirà

 

Sansepolcro, ancora situazione a rischio

Buona parte di quanto succederà a Sansepolcro, nel mondo pallonaro, potrebbe decidersi durante l’assemblea dei soci che si terrà sabato 6 luglio.
“Stiamo lavorando in un momento particolare, ci dice il direttore generale Sauro Giorni, e tutti si augurano che in queste febbrili trattative ci possa essere la giusta soluzione”.
Giorni Sauro bisAnche l’amministrazione comunale, nella figura del sindaco Mauro Cornioli, sta seguendo l’evolversi di quei fatti che, con la notizia diramata dalla società Presieduta da Marco Piccini, aveva lasciato sotto choc i tanti sportivi. Il rischio che la prima squadra non parta in Eccellenza Umbra, assieme alla Juniores, è sempre vivo e palese. Difficoltà economiche a portare avanti la gestione, questo il succo di quanto diramato quindici giorni fa esatti dal sodalizio bianconero e la ricerca, quindi, di nuovi collaboratori che possano intervenire sotto l’aspetto economico.
“Stiamo lavorando proprio in vista di ciò, ci conferma il sindaco Mauro Cornioli, sono ottimista per natura anche se la situazione non è certo delle migliori, ma siamo in contatto con cinque imprenditori della zona affinchè possano entrare a far parte della Società.”
Ma sotto l’aspetto economico ?
“La società è seria, senza debiti, pronta a proseguire il suo cammino. Ripeto, siamo tutti impegnati, sia come amministrazione comunale che come “azienda bianconera”, per cui non dico che siamo fiduciosi, ma speranzosi che la situazione si possa chiarire quanto prima”.
Commissioen Buitoni Mauro Cornioli
Nel frattempo la Federazione ha reso noto che i dilettanti potranno effettuare trasferimenti da mercoledì 1 luglio sino a venerdì 30 ottobre. Poi mercato aperto a dicembre, da martedì 1 a mercoledì 30, stop invece a novembre.

Silvano Fiorucci lascia l’Orvietana

Fiorucci Silvano bis“Il presidente Roberto Biagioli e tutta l’Orvietana Calcio salutano mister Silvano Fiorucci, uomo, amico e mister come pochi.
Le nostre strade si dividono dopo 2 anni, al termine di una stagione che siamo certi ci avrebbe regalato grosse soddisfazioni. Lo stop causato dal Covid, imprevisto e imprevedibile, ci lascia con l’amaro in bocca. Ci sarebbe piaciuto ripartire insieme, ma siamo consci che le crisi che ci ha colpito tutti ridimensionerà gli obbiettivi per la prossima stagione.
Esempio di correttezza, competenza e professionalità, auguriamo tutto il meglio a mister Fiorucci, per il prosieguo della sua carriera”.