Il Sansepolcro, dopo l’arbitraggio di San Sisto si lecca le ferite

Questa sera o al massimo domani mattina, usciranno i provvedimenti da parte del Giudice Sportivo dell’Eccellenza Umbra. Per il Sansepolcro con in vista l’incontro interno con la Narnese, si prospetta una vigilia di partita molto problematica. Con i rossoblù di Narni è in gioco, infatti, all’11^ giornata di andata, una buona fetta di Campionato. Fatto è che il direttore di gara del match di San Sisto e la sua compagine assistenziale, avranno i loro problemi di ….coscienza dopo quanto combinato. Sansepolcro che dovrà rivedere tutto il pacchetto arretrato e davanti avrà una Narnese…..

Se questo è gol…..

Dalle immagini dell’emittente televisiva Tef si estrapolano questi spezzoni Tv sul pari, o presunto tale del San Sisto. Veramente un gol…..lasciatecelo dire, scandaloso. La palla non è mai entrata nella porta del Sansepolcro. Ma l’arbitro e il suo assistente, cosa stavano ….guardando ?



Tonfo della Baldaccio in Eccellenza Toscana

La Baldaccio di Silvano Fiorucci più che rimaneggiata è stata travolta dal Figline. Tante, troppe assenze: il centrocampista D’Aprile, il portiere Vassallo,  Scarf è stato squalificato per tre giornate, Battistini ha salutato tutti preferendo la promozione a Montagnano e il risultato è negativo già in partenza.

Antella-Porta Romana 3-1

Figline-Baldaccio 5-0

Firenze Ovest-Pontassieve 1-0

Fortis Juventus-Terranuova 0-1

Grassina-Foiano 1-2

Sinalunghese-Chiantigiana 1-1

Classifica: Antella 9, Sinalunghese, Figline 7, Terranuova 6, Baldaccio, Firenze Ovest e Foiano 4,  Fortis, 3,  Porta Romana 2, Pontassieve,  Grassina, Chiantigiana  1.

Vincono Arezzo e Tiferno Lerchi

Nello scontro diretto il San Donato dal 3-1 passa al pari con il Gavorrano. Risponde bene l’Arezzo che batte il Foligno. Bene il Tiferno Lerchi che supera il Montespaccato, mentre il Trestina cade a Poggibonsi

Arezzo – Foligno 3 – 2

Cannara – Flaminia 1 – 1

Pianese – Unipomezia 4 – 2

Poggibonsi – Trestina 1 – 0

Pro Livorno – Rieti 0 – 0

San Donato – Gavorrano 3 – 3

Sangiovannese – Cascina 0 – 2

Scandicci – Badesse 0 – 0

Tiferno – Montespaccato 2 – 1

Questa la classifica: San Donato, Arezzo 13, Pianese 11 Gavorrano e Poggibonsi 10, Tiferno Lerchi 9, Montespaccato e Scandicci 8, Badesse, Cascina 6, Cannara, Pro Livorno, Rieti 5, Trestina 4, Flaminia e Sangiovannese 2, Foligno, Unipomezia 1. 1.


Pari del Sansepolcro e del Lama

Decima giornata in Eccellenza Umbra con il Sansepolcro che recupera Quadroni, ma si presenta senza Gorini, Pedrelli, D’Urso, Bartolo, Boriosi con Beers che lascia il campo dopo pochi minuti. Espulsi poi Lomarini e Burzigotti, in rete Mercuri Il Lama di mister Farsi soffre e tra le mura amiche del Polchi Laurenzi ottiene il pari con il Bastia.

Angelana-Ducato 2-1

Branca-Massa Martana 2-0

Castel del Piano-Assisi/Subasio 3-0

Castiglion del Lago-Orvietana 0-0

Gualdo-Ellera 1-1

Lama-Bastia 1-1

Narnese-Olympia 2-1

Pontevalleceppi-Nestor 3-2

San Sisto-Sansepolcro 1-1

Classifica: Orvietana 26, Narnese 22, Branca 18, Massa Martana, Sansepolcro, Lama,  Castiglion del Lago, Pontevalleceppi 16, Gualdo 15, Castel del Piano 13,  Bastia, Ellera 12, San Sisto 11, Ducato 9, Olympia e Angelana 8, Assisi/Subasio 7, Nestor 4.

Nuovo grande riconoscimento a Ugo Russo, giornalista Rai cittadino onorario di Sansepolcro

Dopo l’ennesimo successo nell’edizione de La Clessidra, presentata nel settecentesco teatro di Anghiari. Ugo Russo, il Giornalista Rai, cittadino onorario di Sansepolcro, ha ricevuto un altro importante riconoscimento: unico giornalista nella storia, dei quasi cento anni del premio, ha infatti avuto la Stella d’argento del Coni al merito sportivo.
“Un riconoscimento, ci ha dichiarato, che mi inorgoglisce davvero, senza se e senza, ma il più importante tra tutti quelli che ho ricevuto nella mia pur lunghissima carriera proprio per la sua unicità”.  
Scena della premiazione Roma e uno scrosciante applauso del numeroso pubblico presente alla cerimonia ha accolto Ugo Russo chiamato a ritirare la sua Stella d’argento, straordinario riconoscimento per un grande professionista che da 55 anni serve al meglio lo sport italiano, prima avendo raccontato gli eventi più importanti del mondo calcistico nella trasmissione radiofonica “Tutto il Calcio minuto per minuto” e soprattutto per le tantissime medaglie degli atleti azzurri e poi da numerosi anni in chiave dirigenziale. Un altro ambito riconoscimento tra i tantissimi ricevuti in molti decenni di carriera, la Stella d’Argento Coni al merito sportivo, che segue quella di Bronzo ottenuta cinque anni fa, è infatti l’unica consegnata ad un giornalista italiano da quando il prestigioso premio è stato istituito.
Ugo Russo ha ricevuto il premio dalle mani del Presidente del Coni Lazio, Riccardo Viola, figlio del Presidente della Roma, Dino Viola.
La Stella di Ugo, andato in pensione sei anni fa ma ancora nella condizione di dispensare la sua grande esperienza e professionalità, continua a brillare e lui non ha alcuna voglia di smettere, anzi ha chiaramente affermato, mentre mostrava fiero ed orgoglioso il prestigioso riconoscimento, che vuole raggiungere quanto prima la Stella d’oro per avere il completamento di una straordinaria carriera.
Venerdì prossimo Ugo Russo riceverà direttamente dalle mani di Giovanni Malagò, Presidente del Coni, e Luca Pancalli, Presidente del Comitato italiano paralimpico, nonché dal numero uno della Federazione Arco, Mario Scarzella, al Salone d’onore del Coni, un altro momento d’oro che andrà all’unico giornalista, ad aver raggiunto la Stella d’argento Coni.
Sansepolcro può andare oltremodo fiera del suo cittadino onorario che con le sue…..imprese giornalistiche tiene sempre alto il nome della città pierfrancescana. Grazie Ugo che in ogni occasione hai onorato ed esaltato lo sport italiano e sei stato sempre vicino a Sansepolcro: la tua città.

Baldaccio super rimaneggiata a Figline

La Baldaccio di Silvano Fiorucci è più che rimaneggiata. Sarà priva per infortunio del centrocampista D’Aprile, edema osseo, del portiere Vassallo e con Battistini che ha salutato tutti preferendo la promozione a Montagnano. E metteteci che Scarf è stato squalificato per tre giornate che il succo è arrivato. Avversario di turno, per una squadra con gli uomini contati, sarà quel Figline che punta in alto. Attualmente i punti sono gli stessi, 4, ma è innegabile che la compagine fiorentina possa godere del fattore campo considerando anche che la Baldaccio si presenterà con una formazione più che rivista, ma la palla, si sa, è rotonda.

Queste le partite:
Antella-Porta Romana

Figline-Baldaccio

Firenze OvestPontassieve

Fortis Juventus-Terranuova

Grassina-Foiano

Sinalunghese-Chiantigiana

Classifica: Sinalunghese e Antella 6, Baldaccio e Figline 4,  Terranuova e Fortis 3,  Porta Romana 2,Firenze Ovest, Foiano, Pontassieve,  Grassina 1,Chiantigiana 0.

Sansepolcro a San Sisto

Sansepolcro ancora una volta rimaneggiato nella sfida contro il San Sisto. Mezzanotti dovrà fare a meno di diversi giocatori: Pedrelli, Gorini, Bartolo, D’Urso e Boriosi. Gorini e Boriosi risentono dell’ultimo incontro casalingo con il Castel del Piano, per il primo per fortuna l’infortunio è meno preoccupante del previsto, mentre per Boriosi un dolore ad un piede non gli permetterà di essere della partita.“Inutile dire, precisa Mezzanotti tecnico bianconero, che ad ogni allenatore piacerebbe avere la squadra al completo, ma i ragazzi che ho impiegato stanno dimostrando il loro attaccamento alla maglia, sia con grande orgoglio che con il cuore, per cui sono molto fiducioso sull’esito dell’incontro di San Sisto”.
Squadra che pian piano sta uscendo fuori.
“Abbiamo bisogno di continuità, le due ultime vittorie ci hanno dato la carica giusta pur essendo la squadra priva di pedine importanti. Stiamo crescendo e stiamo valorizzando tanti nostri giovani. Basta infatti pensare che contro l’Angelana ad un certo punto ne avevamo sei in campo”.
Il Sansepolcro dovrebbe schierare Ranieri tra i pali, una difesa con Lomarini, Burzigotti, Arcaleni e Beers, mentre in mezzo ci potrebbero essere Brizzi, Croce, Carbonaro e Falconi, con davanti Braccini e Mercuri (nella foto). Fischio d’inizio alle 15 affidato a Nika di Terni.

Arezzo e Tiferno Lerchi in casa, Trestina fuori

Balza in vetta alla classifica del Campionato di serie D, quattro vittorie in altrettanti incontri, il San Donato Tavernelle. La squadra doveva terminare il match con il Rieti interrotto per infortunio all’arbitro alla fine del primo tempo con i toscani già in vantaggio per 3-1, nei secondi 45’ il San Donato ha chiuso sul 4-2 finale.
Questa la classifica: San Donato 12, Arezzo 10, Gavorrano 9, Montespaccato e Pianese 8, Scandicci e Poggibonsi 7, Tiferno 6, Badesse 5, Trestina, Cannara, Pro Livorno, Rieti 4, Cascina 3, Sangiovannese 2, Foligno, Flaminia, Unipomezia 1.
Arezzo che sarà impegnato in casa con il Foligno, mentre il Tiferno Lerchi giocherà tra le mura amiche con il Montespaccato alla ricerca della prima vittoria interna. Il Trestina dopo lo scivolone casalingo proprio con il San Donato, sarà di scena a Poggibonsi.