La Chimera Nuoto è seconda al Trofeo della Liberazione di Calenzano

La Chimera Nuoto Arezzo ai vertici del Trofeo della Liberazione di Calenzano. I giovani nuotatori provenienti dal palazzetto del nuoto di Arezzo e dalla piscina comunale di Foiano della Chiana hanno concluso la manifestazione con un totale di sessantaquattro medaglie che sono valse il secondo posto nella classifica finale tra tredici società partecipanti da tutta la Toscana, alle spalle dei soli padroni di casa dell’Esseci Nuoto. La Chimera Nuoto è risultata la migliore in termini di ori conquistati (ben trenta), poi ad arricchire ulteriormente il medagliere hanno contribuito anche ventiquattro argenti e dieci bronzi.

La Chimera Nuoto Arezzo avvia l’anno di formazione de “La magia del nuoto”

Al via la formazione per futuri istruttori e maestri di nuoto. Martedì 30 marzo parte il percorso “La magia del nuoto” che, organizzato dalla Chimera Nuoto, si svilupperà attraverso un anno di lezioni in videoconferenza dove verranno trattate e approfondite le diverse tematiche dell’insegnamento della disciplina da zero a cento anni. L’iniziativa è animata dalla volontà di gettare le basi per una nuova generazione di tecnici, permettendo ad allievi tra i 16 e i 55 anni di scoprire questo sport attraverso un approccio multidisciplinare in cui saranno illustrate tutte le materie che contribuiscono alla costruzione del nuotatore: gli elementi tecnici, infatti, verranno affiancati da un programma che spazia anche tra nozioni su pedagogia, teoria del movimento, biologia, anatomia, fisiologia, psicologia e teorie della comunicazione. Le lezioni saranno tenute da Marco Magara, direttore sportivo della Chimera Nuoto, e proporranno un percorso strutturato tra le diverse fasce d’età previste dalla scuola nuoto, partendo da un’analisi del “Metodo Giletto” per l’insegnamento nella fascia 0-4 anni.
Un focus particolare sarà poi dedicato alla didattica e agli esercizi previsti per le diverse età tra bambini, ragazzi e adulti, andando a spiegare e ad approfondire i concetti di natura motoria, fisiologica, psicologica e pedagogica alla base dello sviluppo degli atleti dai primi movimenti in vasca fino all’agonismo. Il percorso teorico on-line troverà successivamente seguito nelle lezioni dal vivo al palazzetto del nuoto di Arezzo che, previste al momento della riapertura dell’impianto, permetteranno agli allievi di mettersi alla prova in vasca per migliorare le loro abilità natatorie e per collaborare con i tecnici della Chimera Nuoto, potendo così fare affidamento su una preparazione attiva e completa. Al termine dei dodici mesi previsti da “La magia del nuoto”, dunque, i partecipanti avranno una solida preparazione per iscriversi ai futuri Corso per Istruttore di Nuoto tenuti dalla federazione e per poter così intraprendere una vera e propria esperienza professionale. Le iscrizioni al corso sono ancora aperte: per informazioni e adesioni è possibile scrivere su whatsapp al 347/424.96.41

Tre medaglie per la Chimera Nuoto Arezzo ai campionati toscani di sincronizzato

Tre nuove medaglie per la Chimera Nuoto Arezzo al Campionato Regionale di nuoto sincronizzato. La manifestazione, giunta alla seconda tappa, si è svolta a Prato con la partecipazione di oltre quaranta atlete da tutta la Toscana e, tra queste, erano presenti anche tredici giovani aretine allenate da Karina Taveras che si sono messe alla prova nella gara riservata agli esercizi obbligatori individuali della disciplina. Ogni nuotatrice ha effettuato movimenti, figure e posizioni di cui una giuria ha valutato una serie di parametri quali il coefficiente di difficoltà, l’accuratezza, l’uniformità e la stabilità dei gesti per arrivare a definire la classifica finale.
Il bilancio della Chimera Nuoto è stato particolarmente positivo, con la conquista di un oro, un argento e un bronzo che testimonia un passo in avanti rispetto alle due medaglie vinte nella prima prova di febbraio. I migliori risultati sono arrivati tra le Esordienti A dove militano le atlete nate nel biennio 2009-2010, con le aretine che hanno monopolizzato la categoria e occupato sette dei primi dieci posti della classifica: Lucrezia Boccioli si è piazzata al primo posto, Michela Gallorini al secondo, Asia Lisi al terzo, Asia Casucci al sesto, Ginevra Boccioli al settimo, Maria Vittoria Granchi all’ottavo e Sofia Pancini al nono. Nelle altre categorie, Caterina Bonarini del 2008 si è piazzata decima tra le Ragazze dove era presente anche Eva Lisi, mentre a completare la partecipazione della Chimera Nuoto al Campionato Regionale sono state Emma Magi del 2012 nelle Giovanissime e Martina Iebba, Desiree Tozzi e Asia Mercatelli del 2011 nelle Esordienti B.

Bene la Chimera Nuoto Arezzo.

Tre ori, un argento e due bronzi per la Chimera Nuoto ai Campionati Regionali Master rivolti ad atleti con più di venticinque anni di età. La manifestazione, in programma a Livorno, ha registrato oltre quattrocento partecipanti da venticinque squadre da tutta la Toscana e, tra questi, era presente anche un gruppo di otto nuotatori provenienti dal palazzetto del nuoto di Arezzo e dalla piscina comunale di Foiano della Chiana. Questo gruppo, allenato da Marco Licastro, è riuscito a lasciare il segno e ad emergere nelle varie specialità e nelle varie categorie, archiviando i campionati con la vittoria di ben tre titoli regionali.
La miglior prestazione porta la firma di Valentina Palazzi del 1989 che, nella categoria Master30, ha trionfato nei 50 stile libero ed è arrivata seconda nei 100 misti, ma due medaglie sono merito anche di Chiara Fucini del 1993 che ha colto l’oro negli 800 stile libero e il bronzo nei 50 stile libero della categoria Master25. Il terzo trionfo è arrivato con uno dei veterani del gruppo, Paolo Donnini del 1965, che ha gareggiato nei Master55 e che è riuscito ad arrivare davanti a tutti nei 100 dorso. Il medagliere della Chimera Nuoto è stato infine arricchito dal terzo posto ottenuto da Alessandro Perugini del 1982 negli 800 stile libero dei Master35. La squadra aretina presente ai Campionati Regionali Master era infine completata da Patrizia Felicini nei Master50, da Eva Gentili nei Master45, da Simone Pancini nei Master45 e da Massimiliano Santini nei Master40. «Le sei medaglie vinte dai Master – commenta Licastro, – testimoniano il valore della nostra squadra di adulti che ha continuato ad allenarsi con passione e determinazione, dimostrando come il nuoto sia uno sport in cui mettersi alla prova e trovare soddisfazioni veramente ad ogni età. Il dato positivo è rappresentato dal rinnovo del gruppo, con il buon debutto di alcuni nuotatori e di alcune nuotatrici che hanno vissuto le loro prime esperienze ai Campionati Regionali». Nelle foto da sinistra a destra: Perugini, Donnini, Fucini, Palazzi.

Chimera nuoto Arezzo pronta per Prato

Le giovani sincronette della Chimera Nuoto sono pronte a tornare in vasca. Domenica 14 marzo, quindici atlete della società aretina allenate da Karina Taveras sono attese a Prato da una nuova prova del Campionato Regionale di Nuoto Sincronizzato dove si misureranno con le coetanee di tutta la Toscana con l’obiettivo di dar seguito ai bei risultati della prima gara terminata con due medaglie.

Bene il nuoto tifernate a Terni per i regionali.

Alle Piscine dello Stadio di Terni si sono svolti i consueti Campionati Regionali di Nuoto Master dove, circa 60 atleti in rappresentanza delle 6 compagini umbre, hanno dato vita ad una manifestazione piena di speranza e altrettanto  agonismo nonostante le enormi difficoltà per allenarsi date dalla situazione pandemica.
La squadra di nuoto di Città di Castello puntializza:”Chi, come noi, ha potuto farlo lo ha fatto grazie al Presidente della Federazione Italiana Nuoto Barelli che, con un atto forse unico nel suo genere, ha dichiarato “Atleti di Interesse Nazionale” tutti i tesserati FIN equiparando, per dignità, noi “Master” agli “Elite” come Federica Pellegrini o Gregorio Paltrinieri. Questa coraggiosa presa di posizione Federale però sarebbe rimasta vana se non avesse incontrato, come nel nostro caso, pari coraggio in chi, a qualunque livello, ha l’onere e l’onore di gestire un impianto natatorio. Viste le grandissime restrizioni, se non proprio chiusure, avvenute negli impianti in tutta Italia che hanno coinvolto addirittura un Polo Natatorio di blasone internazionale come le Piscine Comunali – Stadio del Nuoto – di Riccione, non possiamo esimerci dal ringraziare l’Assessore allo Sport Massimo Massetti, Il Presidente Polisport, Stefano Nardoni, il Responsabile degli impianti cittadini Marcello Stinchi e il Presidente di So.Ge.Pu Cristian Goracci. L’attenzione e la vicinanza da tutti loro dimostrata al nostro sport ha fatto si che, una nostra  rappresentanza di 19 atleti abbia potuto partecipare ai Campionati Regionali tornando, per un attimo, alla tanta agognata normalità. La fredda cronaca sportiva diche che eravamo i più numerosi e pertanto abbiamo vinto la manifestazione ma ovviamente, per una volta, non era questo l’obbiettivo. Mai come in questo caso l’importante era partecipare dimostrando che lo Sport, pur tra mille difficoltà,  può non essere fermato e a Città di Castello non lo ha fatto. Siamo Campioni Regionali di partecipazione”.

Due medaglie per la Chimera Nuoto Arezzo ai campionati regionali di fondo

Un argento e un bronzo per la Chimera Nuoto al Campionato Regionale Indoor di Fondo. Tredici atleti provenienti dal palazzetto del nuoto di Arezzo e della piscina comunale di Foiano della Chiana hanno gareggiato a Livorno nell’impegnativa prova sulle lunghe distanze che ha richiesto di percorrere 3.000 e 5.000 metri in stile libero in una vasca da 50 metri. La manifestazione era valida anche come prova di qualificazione per i Campionati Italiani di Fondo Indoor in programma il 3 aprile, dunque il livello della competizione era particolarmente elevato con atleti di ogni età in rappresentanza di sedici società toscane.
Nella foto sotto: Giuditta Rachini a sinistra
La miglior prestazione porta la firma di Giuditta Rachini classe 2003 che, nella categoria Cadetti, ha centrato il secondo posto nei 5.000 metri: la nuotatrice ha percorso la distanza in un’ora, cinque minuti e trentaquattro secondi, dimostrando la resistenza e la preparazione necessarie per confermarsi tra i più promettenti talenti toscani nel fondo. L’aretina, infatti, dà seguito ad un palmares già ricco che vanta un titolo regionale nel 2020, un bronzo ai Campionati Regionali di Fondo in Acque Libere nei 2.500 metri nel 2018 e una convocazione nella rappresentativa toscana di nuoto di fondo e in acque libere. La seconda medaglia è arrivata con Eleonora Mazzeschi classe 2008 che, nei 3.000 metri della categoria Ragazzi, ha ottenuto il terzo miglior tempo e ha conquistato il suo primo bronzo sulle lunghe distanze con una prova di quaranta minuti e trentatre secondi. A completare la squadra della Chimera Nuoto presente ai Campionati Regionali sono stati poi Andrea Banelli, Lorenzo Benigni, Giulio Bracciali, Viola Calvo Pegna, Carlotta Coli, Fabio Ferrari, Tommaso Gepponi, Matteo Lucci, Gabriele Mealli, Niccolò Sacchetti e Matteo Trojanis. «Resistenza, determinazione e carattere – commenta Marco Magara, direttore sportivo della Chimera Nuoto, – sono fondamentali per emergere nelle prove di nuoto di fondo dove, ormai da molte stagioni, la nostra società registra con continuità medaglie e belle prestazioni».

Il programma della Chimera Nuoto Arezzo

Nuoto e primo soccorso. La Chimera Nuoto Arezzo prosegue il proprio percorso formativo per tecnici, maestri e istruttori con una serie di appuntamenti che, ogni martedì alle 21.00, sono motivati dalla volontà di proporre un aggiornamento continuo volto a sviluppare la sicurezza e la consapevolezza nelle acque. Ogni lezione è prevista in videoconferenza e a partecipazione gratuita, con un focus iniziale dedicato alle pratiche di primo soccorso in virtù della presenza come relatore di Emanuele Narcisi (direttore sportivo della Orizzonte Blu di Montefiascone e infermiere professionista) e con un successivo approfondimento tecnico a cura di Marco Magara (direttore sportivo della Chimera Nuoto, nella foto).

Un oro e un argento per la Chimera Nuoto Arezzo nel sincronizzato

Un oro e un argento nel ritorno in vasca delle ragazze del nuoto sincronizzato della Chimera Nuoto Arezzo. Dopo quasi un anno senza gare, la squadra aretina ha debuttato a Firenze nel Campionato Regionale ed ha vissuto le emozioni di poter nuovamente competere in una gara ufficiale dedicata all’esecuzione individuale degli esercizi obbligatori della disciplina. Le quindici atlete della Chimera Nuoto, allenate da Karina Taveras, si sono messe alla prova in una serie di figure, posizioni o transizioni preimpostate di cui una giuria ha valutato una serie di parametri per arrivare a definire la classifica finale.
I risultati sono stati positivi soprattutto tra le Esordienti A dove sono arrivate entrambe le medaglie regionali, con Asia Casucci del 2010 che ha meritato l’oro e Ginevra Boccioli del 2009 che si è aggiudicata l’argento. Nella stessa categoria hanno ben figurato anche Asia Lisi del 2010 con il quarto posto, Margherita Gallorini del 2009 con il sesto posto, Mia Calvo Pegna del 2009 con l’ottavo posto, Sofia Pancini del 2009 con il decimo posto e Maria Vittoria Granchi del 2010 con il dodicesimo posto. Il decimo posto di Eva Lisi del 2007 e il dodicesimo posto di Caterina Bonarini del 2008 nella categoria Ragazze hanno arricchito la partecipazione della Chimera Nuoto Arezzo al Campionato Regionale, con un bilancio soddisfacente alla luce dei lunghi mesi di stop e di limitazioni agli allenamenti.
Questi risultati testimoniano la crescita del movimento di sincronizzato che, avviato dalla Chimera Nuoto attraverso la collaborazione con la stessa Taveras (allenatrice che in passato ha militato nella nazionale della Repubblica Dominicana), sta portando avanti la propria attività a livello agonistico al palazzetto del nuoto di Arezzo. «Dopo un lungo periodo senza gare – commenta Taveras, – i buoni piazzamenti raggiunti al Campionato Regionale testimoniano il carattere e la determinazione delle nostre atlete che hanno mantenuto viva la passione verso la disciplina e l’impegno anche tra le incertezze e le limitazioni dell’ultimo anno».

“La magia del nuoto”, un percorso per aspiranti istruttori di nuoto

Un percorso di introduzione all’insegnamento del nuoto per aspiranti istruttori e maestri. La Chimera Nuoto Arezzo rinnova l’appuntamento con “La magia del nuoto” che, al via dal mese di febbraio, configura il più completo corso per la formazione di tecnici di nuoto attraverso un anno di incontri dove verranno approfondite la pedagogia, la didattica e la tecnica nelle diverse fasce d’età. Questi appuntamenti si svolgeranno inizialmente in modalità on-line e proporranno una preparazione al vero e proprio Corso per Istruttore di Nuoto tenuto dalla federazione, permettendo di gettare solide basi per poter poi intraprendere una futura esperienza professionale. “La magia del nuoto” si rivolge a nuotatori agonisti e non agonisti, a professori di educazione fisica intenzionati ad approfondire le loro conoscenze sulle attività natatorie, a bagnini desiderosi di aumentare le loro competenze o ad appassionati di sport, con l’unico requisito per partecipare che è rappresentato dall’età tra i 16 e i 55 anni.
Il programma delle lezioni è stato strutturato da Marco Magara (nella foto), direttore sportivo della Chimera Nuoto, che ha scandito un percorso che parte dal “Nuoto Baby 0-4 anni” e che arriva alla scuola nuoto per adulti dai 18 ai 100 anni, per evidenziare le specificità e le metodologie tipiche di ogni età. Gli elementi tecnici dell’insegnamento del nuoto saranno affiancati da approfondimenti su pedagogia, teoria del movimento, biologia, anatomia, fisiologia, psicologia e teorie della comunicazione, proponendo un approccio multidisciplinare in cui saranno illustrate tutte le materie che contribuiscono alla costruzione del nuotatore. Al momento della riapertura del palazzetto del nuoto di Arezzo, inoltre, “La magia del nuoto” si trasferirà direttamente in vasca per migliorare le abilità di ogni allievo e per studiare come sono strutturate le lezioni e come confrontarsi con bambini e ragazzi, fornendo così una preparazione completa e integrata. Il filo conduttore di tutte le lezioni sarà rappresentato dall’approfondimento della “pedagogia dell’azione in azione” che da anni caratterizza l’attività didattica portata avanti dalla Chimera Nuoto e che privilegia il “fare” sullo “spiegare”. Per ottenere ulteriori informazioni è possibile visitare la pagina facebook del palazzetto del nuoto di Arezzo dove la Chimera Nuoto svolge la propria attività o inviare un messaggio su whatsapp al 347/424.96.41.