Buona prova della Chimera Nuoto Arezzo

La Chimera Nuoto in vasca nella fase regionale della “Coppa Brema”. Questa manifestazione, ospitata dalla piscina di Massarosa, era riservata alla categoria Assoluti e configurava la tappa di qualificazione per i futuri campionati italiani a squadre in cui sono previste tre serie: A1, A2 e B. La società aretina si è presentata con una formazione particolarmente giovane con atleti provenienti dal palazzetto del nuoto di Arezzo e dalla piscina comunale di Foiano della Chiana che sono riusciti a piazzarsi al nono posto nella competizione maschile e all’undicesimo posto nella competizione femminile, ottenendo così l’accesso alla prossima A2. I ragazzi e le ragazze della Chimera Nuoto, nati tra il 2001 e il 2006, hanno gareggiato contro avversari più grandi e più esperti di società di tutta la Toscana ma, nonostante questo, sono riusciti a ben figurare e ad ottenere buone prestazioni cronometriche.
A spiccare è soprattutto la prova di Eleonora Camisa del 2002 che si è piazzata prima nei 100 farfalla e seconda nei 200 farfalla, portando punti ad una squadra che faceva affidamento anche su Miryam Borgogni, Giuditta Rachini e Isabella Trojanis, mentre la formazione maschile è scesa in vasca con Giulio Bracciali, Fabio Ferrari, Gabriele Gambini, Matteo Meacci, Francesco Rotondo, Mirko Somma, Alessandro Tavanti, Luca Trojanis e Matteo Vasarri. Gli atleti aretini sono riusciti in molte specialità a piazzarsi nei primi dieci posti, dimostrandosi così competitivi ai massimi livelli regionali e confermando la loro capacità di mantenere una buona condizione psicofisica anche nell’ultimo anno caratterizzato da restrizioni e da limitazioni negli allenamenti.

La Chimera Nuoto apre il nuovo anno di formazione per tecnici e istruttori

Una formazione digitale per istruttori, maestri e tecnici di nuoto. A proporla è la Chimera Nuoto Arezzo che, a partire da venerdì 15 gennaio, darà il via ad un nuovo ciclo di incontri in videoconferenza dove saranno approfondite le diverse tematiche dell’insegnamento di questa disciplina sportiva, dal nuoto neonatale “0-4 anni” all’agonismo. Le lezioni saranno tenute da Marco Magara e da Emanuele Narcisi, direttori sportivi rispettivamente di Chimera Nuoto Arezzo e Orizzonte Blu di Montefiascone, che proporranno un confronto con i tecnici connessi per uno scambio di informazioni, esperienze e consigli orientato ad individuare soluzioni per un costante miglioramento della didattica natatoria.

“Il bagnetto intelligente”, un videocorso di nuoto baby nella vasca di casa.

Un videocorso per accompagnare i neo-genitori nell’apprendimento del nuoto baby direttamente nella vasca di casa. “Il bagnetto intelligente” è il nome del ciclo di lezioni digitali promosso dalla Chimera Nuoto che permetterà di trasformare il bagnetto dei bambini in un’esperienza utile per imparare a “baby-nuotare”, favorendo inoltre il benessere, la salute e il divertimento di genitori e figli. I video-incontri sono tenuti dalla dottoressa Manuela Giletto che, nel lontano 1988, ha ideato l’omonimo “Metodo Giletto” per l’insegnamento del nuoto baby, con una didattica che favorisce lo sviluppo affettivo, cognitivo, linguistico e motorio nella fascia d’età 0-3 anni.

Tredici nuotatori aretini in vasca a Poggibonsi

Tredici nuotatori aretini sono tornati a gareggiare. L’occasione è stata fornita da una manifestazione regionale ospitata dalla piscina di Poggibonsi che ha riunito gli atleti di diverse categorie dal settore giovanile agli Assoluti, per permettere loro di poter nuovamente vivere le emozioni del confronto con coetanei di società di tutta la Toscana.
Questo appuntamento non prevedeva classifiche ma rappresentava un’opportunità per testare la condizione psico-fisica dei nuotatori dopo quasi dieci mesi senza gare, con la squadra proveniente dal palazzetto del nuoto di Arezzo e dalla piscina comunale di Foiano della Chiana che è riuscita ad ottenere ottime indicazioni. I tredici ragazzi scesi in vasca, allenati dai tecnici Marco Licastro e Marco Magara, sono stati Andrea Banelli, Jacopo Bartolini, Lorenzo Benigni, Miriam Borgogni, Giulio Bracciali, Gaia Burzi, Viola Calvo Pegna, Gabriele Gambini, Matteo Lucci, Samuele Magnani, Vittoria Pieroni, Francesco Rotondo, Alessandra Ruffini e Matteo Trojanis che sono riusciti a registrare buoni risultati cronometrici e a migliorare i loro tempi in alcune specialità. Le singole prestazioni hanno dimostrato la bontà del percorso di preparazione che è stato strutturato dalla Chimera Nuoto e che è proseguito nonostante le recenti restrizioni imposte all’attività, dando seguito ai buoni risultati ottenuti nei giorni precedenti al Campionato Regionale Assoluto dove erano arrivati un oro, un argento, due quinti posti e un quarto posto. «In questo finale di 2020 – commenta Licastro, – siamo finalmente tornati a vivere le emozioni della partecipazione ad una gara e dell’inseguimento di un obiettivo, ponendo fine ad un lungo periodo caratterizzato da soli allenamenti. La situazione è molto diversa da quella di inizio anno quando era possibile gareggiare davanti ad un pubblico e quando le competizioni erano di più alto livello per la presenza di centinaia di nuotatori, ma intanto si tratta di preziose e utili occasioni per valutare il lavoro svolto e per motivare ulteriormente i nostri nuotatori».

Bene Eleonora Camisa ai Campionati assoluti

Una ragazza della Chimera Nuoto Arezzo in vasca con i big del nuoto nazionale. Eleonora Camisa ha gareggiato al Campionato Italiano Assoluto Open che, nella piscina di Riccione, ha riunito tutti i migliori atleti tricolori in una manifestazione valida per assegnare i pass per le Olimpiadi della prossima estate. Accompagnata dal tecnico Marco Licastro, la nuotatrice aretina nata nel 2002 aveva ottenuto la qualificazione nelle due discipline dei 50 e dei 100 delfino dove ormai da alcune stagioni è riuscita ad imporsi a livello giovanile e regionale.
Il campionato Assoluto è terminato con un ventinovesimo posto nei 50 delfino e con un ventiquattresimo posto nei 100 delfino (a trionfare nelle due gare sono state Silvia di Pietro e Ilaria Bianchi, due atlete con record italiani e con partecipazioni con la nazionale alle più importanti gare internazionali), ma il bilancio di Camisa è risultato comunque soddisfacente. L’aretina ha infatti maturato una preziosa esperienza nelle più importante competizione tricolore e ha ottenuto prestazioni cronometriche vicine ai propri record personali, nonostante le difficoltà vissute negli ultimi mesi ad allenarsi con continuità a causa dell’emergenza sanitaria. Con questi risultati, Camisa archivia un anno comunque positivo in virtù della vittoria di quattro titoli regionali giovanili nella categoria Cadetti Femmine (nei 50 delfino, nei 100 delfino, nei 200 delfino e nei 100 stile libero) e di un titolo regionale Assoluto (nei 50 delfino), meritando anche i pass per i campionati nazionali e la convocazione nella rappresentativa toscana. «La partecipazione al Campionato Italiano Assoluto Open – commenta Licastro, tecnico di Camisa insieme a Marco Magara, – rappresenta già un grande risultato perché in questa manifestazione gareggiano solo i migliori delle diverse discipline. Nell’ultima stagione, Camisa ha continuato ad allenarsi con impegno e con costanza nonostante le tante incertezze e le restrizioni all’attività sportiva, con i buoni tempi ottenuti a Riccione che hanno ribadito la bontà del suo percorso di crescita».

La Chimera Nuoto Arezzo vince un titolo toscano Assoluto

Un titolo regionale per la Chimera Nuoto. Dopo quasi dieci mesi senza gare, la società aretina ha vissuto le emozioni del ritorno in vasca e ha partecipato al Campionato Regionale Assoluto che, nella piscina di Massarosa, ha riunito i migliori atleti di ventidue società da tutta la Toscana. Gli undici nuotatori qualificati alla manifestazione, allenati dai tecnici Marco Licastro e Marco Magara, sono riusciti a ben figurare e a cogliere una serie di bei piazzamenti ai vertici delle diverse specialità, dimostrando la bontà del percorso di preparazione fisica e mentale portato avanti nonostante le recenti restrizioni imposte all’attività.
Il miglior piazzamento porta la firma di Eleonora Camisa classe 2002 che, dopo i quattro titoli toscani vinti lo scorso febbraio ai Campionati Regionali Giovanili, è riuscita a trovare consacrazione anche tra i “grandi” degli Assoluti: l’atleta della Chimera Nuoto ha infatti conquistato l’oro nei 50 delfino e l’argento nei 100 delfino, confermandosi tra le maggiori promesse del nuoto tricolore.

Nella foto sotto: Magara, Camisa, Licastro
Un doppio quarto posto porta la firma di Isabella Trojanis del 2003 e di Matteo Vasarri del 2004 che sono arrivati quarti e che hanno sfiorato il podio rispettivamente nei 50 dorso e nei 200 dorso, mentre Luca Trojanis del 2001 ha chiuso al quinto posto i 50 rana. La squadra presente al Campionato Regionale Assoluto, proveniente dal palazzetto del nuoto di Arezzo e dalla piscina comunale di Foiano della Chiana, ha fatto infine affidamento anche su Carolina Bindi, Fabio Ferrari, Giuditta Rachini, Francesco Rotondo, Alessandra Ruffini, Mirko Somma e Alessandro Tavanti. «Gli Assoluti – commenta Magara, – rappresentano il più importante banco di prova regionale perché riuniscono i migliori nuotatori di tutte le società. Ci congratuliamo con i nostri atleti che, nonostante il delicato momento e dopo molti mesi di soli allenamenti, sono riusciti ad ottenere buone prestazioni cronometriche e hanno evidenziato importanti margini di miglioramento, dimostrando la bontà di un percorso di crescita psico-fisica che non si è mai interrotto».

La Chimera Nuoto Arezzo a lezione di “pedagogia della riuscita” con Mauro Antonini

Un ciclo di incontri on-line per approfondire la “pedagogia della riuscita”. La Chimera Nuoto Arezzo prosegue nella propria attività formativa e si appresta ad iniziare un mini-ciclo di tre appuntamenti che, a partire da martedì 15 dicembre, vedranno come relatore uno dei maggiori esperti italiani di insegnamento del nuoto: Mauro Antonini. L’iniziativa è rivolta a istruttori, maestri e allenatori a cui viene proposta l’opportunità di collegarsi su Zoom per vivere un momento di analisi e approfondimento sui variegati aspetti tecnici, fisici e mentali della costruzione del nuotatore, dando seguito e concretizzazione agli incontri già previsti con il professor Diego Polani per trattare l’approccio della psicologia sulla prestazione sportiva.
La formazione tornerà infatti a concentrarsi direttamente sulle dinamiche in vasca attraverso l’esperienza e le parole di Antonini che vanta un curriculum particolarmente ricco in qualità di direttore sportivo del Centro Nuoto Macerata o di collaboratore del celebre studioso di pedagogia natatoria Raymond Catteau. Il focus dei tre incontri sarà la cosiddetta “pedagogia della riuscita” che rappresenta una delle modalità di insegnamento del nuoto maggiormente all’avanguardia dove viene privilegiato il “fare” sullo “spiegare”, con un approccio multidisciplinare che integra i diversi aspetti dell’educazione e della crescita dei giovani atleti tra piscina e vita quotidiana. L’incontro, moderato dal direttore sportivo della Chimera Nuoto Marco Magara, terminerà con un momento per le domande da parte dei tecnici connessi che potranno evidenziare le problematiche incontrate con i loro atleti e ricevere così consigli concreti su come superarle.

La Chimera Nuoto Arezzo e la psicologia

L’apporto della psicologia sulla prestazione sportiva. Il percorso di formazione on-line promosso dalla Chimera Nuoto Arezzo per allenatori e istruttori prosegue con un approfondimento sulla connessione tra allenamento mentale e allenamento fisico che farà affidamento sulla professionalità e sul sapere del professor Diego Polani, presidente nazionale della Società Professionale Operatori in Psicologia dello Sport. A partire dalle 21.00 di venerdì 4 dicembre prenderà il via un breve ciclo di tre interviste su Zoom che, tenute dal direttore sportivo della Chimera Nuoto Marco Magara, saranno motivate dall’obiettivo di stimolare un confronto volto a migliorare l’insegnamento del nuoto e a consapevolizzare sui diversi aspetti necessari per consolidare la personalità del nuotatore.

Il nuoto on-line

Una serata dedicata alle evoluzioni dell’insegnamento del nuoto. L’iniziativa, promossa in videoconferenza su Zoom dalla Chimera Nuoto, è in programma alle 21.00 di venerdì 27 novembre e permetterà di vivere un’occasione di formazione rivolta a tutti gli appassionati di discipline acquatiche. Il relatore sarà Emanuele Narcisi, tecnico della Orizzonte Blu di Montefiascone e tra i massimi esperti italiani di pedagogia natatoria, che tornerà ad essere ospite del ciclo di incontri on-line della società aretina con l’obiettivo di analizzare il “nuoto del domani”.
Narcisi sarà intervistato dal direttore sportivo della Chimera Nuoto Marco Magara e, partendo dai suoi studi e dalle sue esperienze in vasca, proporrà una riflessione incentrata sulle problematiche riscontrate con le attuale metodologie di insegnamento per arrivare ad illustrare la necessità di prevedere una riorganizzazione della disciplina.
Nel corso della serata saranno analizzate le specificità delle diverse fasce d’età dal “Nuoto baby 0-4 anni” all’agonismo, in un clima di confronto che troverà il coinvolgimento diretto dei tecnici e degli istruttori presenti che potranno interagire con Narcisi, presentare i problemi incontrati nel loro lavoro a bordo vasca e ottenere utili consigli in vista della prossima riapertura delle piscine. L’obiettivo, infatti, è di sfruttare l’attuale momento di stop delle attività per attivare un percorso di formazione, di aggiornamento e di crescita utile per migliorare la didattica orientata alla costruzione del nuotatore nelle diverse fasi della vita: neonati, bambini, ragazzi e adulti. «Questo ciclo di incontri in video-conferenza – commenta Magara, – sta coinvolgendo circa duecento tecnici e istruttori da tutta la penisola che approfittano dell’opportunità di poter vivere un costruttivo momento dove confrontare le esperienze e interrogarsi sulle diverse modalità di insegnamento. Una formazione continua e condivisa, infatti, è basilare per migliorare i processi di crescita dei nuotatori e per adattarli all’attualità».

Corsi on line alla Chimera Nuoto Arezzo.

Un corso on-line per aspiranti istruttori e maestri di nuoto. L’iniziativa porta la firma della Chimera Nuoto Arezzo che ha organizzato il percorso “La magia del nuoto” che, strutturato attraverso incontri settimanali in video-conferenza tenuti dal direttore sportivo Marco Magara (nella foto), accompagnerà all’acquisizione delle competenze necessarie per insegnare a nuotare alle diverse fasce d’età. Questo ciclo di incontri si rivolge a persone tra i 16 e i 55 anni intenzionate ad approfondire le proprie conoscenze sulla didattica natatoria e a gettare le basi per frequentare, in futuro, il vero e proprio corso di formazione per istruttori, e sta dunque trovando il coinvolgimento di nuotatori, ex nuotatori, tecnici di altri sport e professori di educazione fisica.