Pallavolo, Trevi-San Giustino per il 5° posto finale in B1 femminile.

Si chiuderà con il derby di Trevi, in trasferta, il cammino di San Giustino in questo campionato di serie B1 femminile sabato prossimo alle 18. Speranze play-off definitivamente svanite ed ora il quinto posto da difendere nell’ultima giornata. Nayma Galetti, libero di San Giustino, analizza lo 0-3 interno di sabato scorso contro la Roana Macerata, dominatrice del campionato di B1.

San Giustino femminile Nayma Galetti 2

Galletti 

“Abbiamo sicuramente buttato via qualcosa nei primi due set – dice la Galetti – anche per errori di disattenzione,. Nel primo, è vero che abbiamo recuperato dal 20-24, ma se poi perdi ai vantaggi è comunque un’acrobazia inutile; nel secondo eravamo avanti 20-17 e forse avremmo dovuto fare più attenzione, poi nel terzo c’è stato il crollo psico-fisico”.
Tre sconfitte nelle ultime gare al PalaVolley, che però non debbono offuscare quanto di buono avete fatto.

San Giustino 20-10 Mezzasoma bis

Mezzasoma

Senza dubbio stagione positiva, anche perché all’infortunio di Elisa Mezzasoma e ad altre vicissitudini abbiamo saputo reagire al meglio. Adesso, stiamo qui a recriminare per i punti che ci sono mancati in chiave play-off, ma le prospettive avrebbero potuto essere peggiori”. Da diversi anni giochi in B1 e disputi questo girone, che appena dodici mesi fa hai pure vinto. Com’è stato quest’anno il livello tecnico del campionato?
“A mio parere, un tantino più basso, per il resto, non faccio altro che ribadire quanto in molti sostengono da tempo: anche Montale Rangone è una squadra molto forte sul piano tecnico, però Macerata è stata premiata dalla continuità nei risultati”.
E la stagione di Nayma Galetti?
“Non dovreste chiederlo a me. Direi però positiva; o meglio: penso di aver fatto il mio”.
Sabato prossimo, chiusura a Trevi in un derby che vale il quinto posto finale con le altre avversarie umbre.
San Giustino femminile 09-10“Dovremo stare concentrate per cogliere un risultato e mantenere definitivamente una posizione di classifica che ritengo più consona ai nostri meriti”.
E Nayma Galetti rimarrà a San Giustino?
“Vedremo. Sarà un capitolo da affrontare a campionato finito. Per quello che mi riguarda, sono stata molto bene in questo ambiente”.
Questo l’ultimo turno per sabato 4 maggio inizio ore 18:
Trevi-San Giustino
Capannori-Cesena
Macerata-Quarrata
Altino-Montespertoli
Castelnuovo Rangone-Perugia
Castelfranco di Sotto-Empoli
Moie-Ancona
La classifica: Macerata 70, Castelnuovo Rangone 63, Cesena 51, Altino 50, San Giustino 46, Trevi 45, Capannori 42, Castelfranco di Sotto 40, Empoli 30, Perugia 27, Quarrata 26, Montespertoli 15, Moie 13, Ancona 7.

 

 

Battuta anche la squadra femminile di San Giustino in B1 di pallavolo

Dopo la squadra maschile, di scena alle 18, crolla, alle ore 21, anche la squadra femminile di San Giustino, in lotta sino all’ultimo tuffo per i play off. Ma lo stop, questa volta, poteva essere aspettato visto che di fronte c’era la neopromossa in A2, Macerata. È stato un secco, ma sofferto 0-3 per le ragazze di Gobbini che, non dimentichiamocelo, hanno disputato utto il 2019 senza il bomber, per usare un temine calcistico, Elisa Mezzasoma. Questi i parziali: 26-28;23-25;13-25.
Ecco i risultati:
San Giustino-Macerata 0-3
Cesena-Trevi 2-3
Ancona-Altino 0-3
Quarrata-Castelnuovo Rangone 0-3
Perugia-Castelfranco di Sotto 1-3
Montespertoli-Moie 0-3
Empoli-Capannori 3-2.
giordano palleggio ancona San GiuQuesto l’ultimo turno per sabato 4 maggio inizio ore 18:
Trevi-San Giustino
Capannori-Cesena
Macerata-Quarrata
Altino-Montespertoli
Castelnuovo Rangone-Perugia
Castelfranco di Sotto-Empoli
Moie-Ancona
La classifica: Macerata 70, Castelnuovo Rangone 63, Cesena 51, Altino 50, San Giustino 46, Trevi 45, Capannori 42, Castelfranco di Sotto 40, Empoli 30, Perugia 27, Quarrata 26, Montespertoli 15, Moie 13, Ancona 7.

 

 

 

San Giustino contro la capolista Macerata.

 

Arriva Macerata, capolista della B1 femminile e già approdata in A2, con San Giustino che si appresta ad ospitare, sabato 27 aprile, alle 21, al Palasport umbro, un avversario di tutto rispetto. Gran finale di stagione quindi al PalaVolley con San Giustino che affronta l’ultima gara interna. Il gran potenziale di squadra e la continuità dei risultati hanno dato ragione, con merito, alla squadra marchigiana di coach Luca Paniconi, che ora intende onorare fino in fondo il suo trionfale campionato di B1.
Per l’occasione, tornerà a San Giustino un’altra ex, la schiacciatrice Valentina Barbolini, artefice della cavalcata assieme alla collega di reparto Valentina Pomili, alla forte coppia centrale composta da Elisa Rita e Claudia Di Marino, alla regista Ilenia Peretti, all’opposto Monica Gobbi e al libero Sara Zannini. Questo il 6+1 di base che ha dominato il girone C della B1 femminile, senza dimenticare il resto dell’organico.

silotto e mearini muro su pomili (002)

Silotto e Mearini a muro

Sul versante San Giustino, la matematica lascia aperta la porta dei play-off, anche se le fortune delle nerofucsia debbono adesso combinarsi con le disavventure altrui. San Giustino sempre senza il suo …bomber, Elisa Mezzasoma, ma con le motivazioni a mille: intanto per congedarsi con una vittoria di prestigio al termine di un campionato comunque molto positivo e poi per migliorare il piazzamento e il punteggio finale.
San Giu esultanzaL’appuntamento in programma non si preannuncia come la classica partita di fine stagione e alla migliore formazione di Macerata le padrone di casa risponderanno con lo schieramento adottato da inizio 2019: Benedetta Giordano palleggiatrice e in diagonale con Giorgia Silotto; Valentina Mearini e Francesca Borelli al centro, Silvia Tosti e Carlotta Romani alla banda e Nayma Galetti libero, con Stefania Betti e Laila Leonardi a disposizione.
Un match da non perdere anche per il pubblico, che però non ha mai fatto mancare la sua vicinanza alle portacolori di San Giustino.
Una coppia toscana a dirigere il match: primo arbitro Ivan Tizzanini di Lucca e secondo sarà Daniele Spitaletta di Pistoia.
CLASSIFICA a due giornate dal termine della fase regolare:Macerata 67, Castelnuovo Rangone 60, Cesena 50, Altino 47, San Giustino 46, Trevi 43, Capannori 4, Castelfranco di Sotto 37, Empoli 28, Perugia 27, Quarrata 26, Montespertoli 15, Moie 10, Ancona 7.
Promossa in A2 Macerata, retrocesse in B2 Montespertoli, Moie e Ancona.

 

San Giustino ci crede ancora.

Play off possibili in B1 femminile? Sentiamo Benedetta Giordano, quasi ventenne, palleggiatrice al primo anno a San Giustino.
“Il rammarico più grande sarebbe di dover mancare la qualificazione per quel punto o due persi malamente a domicilio nel mese di marzo. Nulla da eccepire sullo 0-3 contro Montale Rangone, mentre il punto lasciato con Moie e i due persi contro Quarrata potrebbero in effetti esercitare un peso determinante”.
Fra Altino e Cesena, chi vedi meglio in questo rush finale? “Cesena più su in classifica, ma Altino ha un calendario sulla carta molto più agevole, dovendo affrontare Ancona e Montespertoli, che sono già retrocesse. E poi ci siamo noi, che contro Macerata – già vincitrice del campionato – saremo chiamate a una prestazione di alto livello”.
giordano palleggio ancona San GiuE le ultime due gare di San Giustino, Macerata e Trevi? “Entrambe molto difficili, ma vogliamo concludere più in alto possibile e ci stiamo allenando al massimo”.
Macerata ha raggiunto il traguardo con due turni di anticipo e arriverà al PalaVolley da squadra già virtualmente in A2. A vincere il campionato è stata la formazione più meritevole?
“A giudicare dalle sfide che abbiamo disputato, dico che contro Montale abbiamo dovuto alzare bandiera bianca, all’andata come al ritorno. In entrambe le circostanze, infatti, si è dimostrato più forte. Abbiamo invece sfiorato il tie-break contro Macerata, che però alla distanza si è dimostrata più compatta come squadra e più continua a livello di risultati. Magari, Montale può aver pagato all’inizio il fatto di doversi amalgamare come gruppo, essendoci pedine nuove. Se dunque contro la capolista ce la siamo giocata, contro Montale non c’è stato niente da fare”.

San Giustino femminile Benedetta Giordano 2

Giordano Benedetta

Sabato 27 aprile, ore 21, arriva Macerata.
“E’ oltretutto l’ultima partita in casa, per cui a maggior ragione dovremo mettercela tutta: non possiamo buttare all’aria tutti i sacrifici che finora abbiamo fatto”. Benedetta Giordano è soddisfatta del suo rendimento di stagione?
“Sono cresciuta a livello sia mentale che tecnico e me ne accorgo in determinati frangenti, quando occorre gestire la squadra e il gioco, anche se in qualche frangente vi sono riuscita di meno. Sono le situazioni sperimentate per la prima volta sulla mia pelle ad avermi fatto crescere, così come bella è stata la reazione che la squadra ha avuto in alcune circostanze”.

 

Volley, Perugia festeggia la serie A, San Giustino sempre in lotta

Con i festeggiamenti per la Bartoccini Perugia promossa in serie A femminile, proseguono i campionati di volley delle umbre.
Certo è veramente incredibile come una città di 150 mila abitanti, possa ora avere due squadre in serie A: quella maschile con gli attuali campioni d’Italia della Sir Safety, ed ora anche una squadra femminile nella massima serie del volley.

San Giu-Fano 25-03

San Giustino

In B maschile giornata di riposo per San Giustino che si vede superato in classifica da Bari con i ragazzi di Sideri che sono ora terzi a due giornate dal termine.
Questi i risultati della terzultima giornata:
Lucera- Conad Assisi/Perugia 2-3
Foligno-Ancona 3-2
Monteluce Perugia-Pineto 0-3
Andria-Fano 3-1
Osimo-Cerignola 0-3
Loreto-Bari 1-3
Questa la classifica: Fano 55, Bari 46, San Giustino 44, Pineto 42, Loreto 41, Foligno 37, Osimo 31, Perugia/Assisi 29, Andria 28, Ancona 25, Lucera 22, Cerignola 21, Monteluce Perugia 11.
Nonostante la terza sconfitta consecutiva, Fano è matematicamente nei play off promozione per l’A2. Attualmente retrocessa in serie C Monteluce Perugia.
Prossime sfide decisive per i play off:
Sabato 27 aprile, ore 18:
San Giustino-Foligno
Bari-Lucera
Assisi/Perugia- Pineto
Ancona-Loreto
Sabato 4 maggio: ore 18 :
Loreto-San Giustino
Pineto – Bari

San Giustino femminile 09-10

San Giustino

San Giustino, in B1 femminile, è quinta in classifica, a quattro lunghezze da Cesena per la zona play off. La matematica ancora non si è espressa, ma il cammino delle ragazze di Gobbini è certo difficile:
Sabato 27 aprile, ore 21 : San Giustino- Macerata
Sabato 4 maggio, ore 18 : trevi – San Giustino.
Questi i risultati e la classifica alla terzultima giornata:
Montespertoli – San Giustino 0-3
Macerata – Cesena 3-0
Trevi – Empoli 3-1
Capannori – Perugia 1-3
Castelnuovo Rangone – Ancona 3-0
Moie – Castelfranco di Sotto 3-1
Altino-Quarrata 3-0
Classifica:Macerata 67, Castelnuovo Rangone 60, Cesena 50, Altino 47, San Giustino 46, Trevi 43, Capannori 4, Castelfranco di Sotto 37, Empoli 28, Perugia 27, Quarrata 26, Montespertoli 15, Moie 10, Ancona 7.
Promossa in A2 Macerata, retrocesse in B2 Montespertoli, Moie e Ancona.
Play off Promozione, attualmente, Montale Rangone e Cesena.
In C femminile, Chiusi conquista le semifinali e affronterà Città di Castello, l’altra sfida tra Foligno e Todi.

 

B1 femminile di pallavolo, San Giustino continua a credere nei play off

Vince 3-0 San Giustino, in B1 femminile, in casa della retrocessa Montespertoli e,  dopo tre sconfitte consecutive, seppur due ai tie break ed una secca contro la vice capolista Castelnuovo Rangone, le ragazze di Gobbini, trovano il riscatto e conquistano tre punti importanti per la classifica. Soffre nel primo set, la squadra tiberina, ma poi riesce a far sua la partita. Questi, infatti, i parziali: 29-31; 17-25;17-25. Sono tre punti d’oro per San Giustino che continua a credere nel raggiungimento dei play off anche se la situazione non è certo delle migliori.

borelli San GiustinoComunque, la terzultima giornata, in attesa della gara di domani tra Altino e Quarrata ha dato questi responsi:
Montespertoli – San Giustino 0-3
Macerata – Cesena 3-0
Trevi – Empoli 3-1
Capannori – Perugia 1-3
Castelnuovo Rangone – Ancona 3-0
Moie – Castelfranco di Sotto 3-1
Domenica 14 aprile si giocherà Altino-Quarrata.

MONTESPERTOLI: Pistolesi 17, Bellini 1, Checchi 6, Mazzini 8, Terlizzi, Pierattini 1, Antonini 1, Anichini (L1)  Bernini, Para 2, Vitrò (L2), Collini 3, Mezzedimi 8.
All. Pietro Giacomo Buoncristiani.
SAN GIUSTINO: Betti 1, Borelli 4, Galetti (L), Mearini 11, Silotto 8, Tosti 16, Romani 12, Giordano 2.
All. Marco Gobbini e Claudio Nardi.
Arbitri: Gabriele Pulcini di Pisa e Dalila Viterbo di Livorno.

La classifica, ad oggi, è la seguente:Macerata 67, Castelnuovo Rangone 60, Cesena 50, San Giustino 46, Altino 44 (una gara in meno), Trevi 43, Capannori 4, Castelfranco di Sotto 37, Empoli 28, Perugia 27, Quarrata 26 (una gara in meno), Montespertoli 15, Moie 10, Ancona 7.

Laila Leonardi:” La matematica ci dà ancora speranza per i play off”.

A poche giornate dal termine del campionato di B1 femminile di palla volo, la parola a Laila Leonardi con diversi gettoni di presenza messi insieme anche quest’anno; 19 anni compiuti lo scorso 4 aprile, schierata da coach Marco Gobbini anche nel corso della partita contro Montale Rangone per dare respiro in regia a Benedetta Giordano.
“Se andiamo a vedere in ultimo, il punto lasciato in casa contro Moie e anche la sconfitta interna contro Quarrata stanno rivestendo il loro peso, ma direi che ancora non sia arrivato il momento dei rimpianti, sottolinea Leonardi, perché la matematica lascia aperto uno spiraglio (siamo a -7 da Cesena a tre giornate dalla fine, anche se in mezzo c’è Altino) e quindi la speranza è l’ultima a morire, per cui dobbiamo darci sotto fino alla fine”.
Contro Montale Rangone c’era poco da fare?
San Giustino femminile Laila Leonardi“E’ indubbiamente una squadra forte e organizzata: avremmo magari dovuto sbagliare qualcosina in meno, ma sinceramente c’è poco da recriminare”.
È praticamente per te la quarta stagione in B1. Di tutte le squadre che San Giustino ha avuto e nelle quali hai militato, questa ha dimostrato di avere quel qualcosa in più?
“Sì, sul piano caratteriale è senza dubbio la migliore. E la spiegazione è semplice: siamo un gran gruppo, che anche in partita si esprime a livello di squadra e questo va a tutto beneficio del gioco”.
Per te personalmente, che stagione è stata?
“Mi ritengo abbastanza soddisfatta. Ho avuto i miei spazi e nelle circostanze in cui sono stata chiamata penso di aver sempre dato il mio contributo”.
Sabato prossimo, trasferta a Montespertoli contro un’avversaria già retrocessa, ma questo non significa che sarà una passeggiata.
“Assolutamente! Anzi, le squadre che non hanno più nulla da perdere possono diventare molto insidiose e una cosa è certa: non regalano nulla”.

 

San Giustino: peccato. Addio quasi certo ai play off.

In B1 femminile, dopo la sconfitta interna contro la vice capoclassifica, Castelnuovo Rangone, San Giustino ha abbandonato, nonostante un campionato ricco di tante soddisfazioni e importanti risultati, quasi completamente le speranze di accedere ai play off distanti sette punti con tre gare ancora da giocare.
Questi i risultati dell’ultima giornata di sabato 6 e domenica 7 aprile:
Castelfranco di Sotto-Trevi 3-0
San Giustino-Castelnuovo Rangone 0-3
Ancona-Capannori 0-3
Perugia-Macerata 0-3
Cesena- Moie 3-0
Quarrata-Montespertoli 3-1
Empoli-Altino 3-1
San Giustino femminile PalalvoloLa classifica: Macerata 64, Castelnuovo Rangone 57, Cesena 50, Altino 44, San Giustino 43, Capannori 41, Trevi 40, Castelfranco di Sotto 37, Empoli 28, Quarrata 26, Perugia 24, Montespertoli 15, Moie e Ancona 7.
Tre giornate al termine della regular season con San Giustino che il 13 aprile andrà a Montespertoli, il 27 aprile, alle 21, ospiterà la capolista Macerata e il 4 maggio si recherà a Trevi, fischio d’inizio alle 18, per il derby finale.

B1 femminile: San Giustino-Montale 0-3. Sfumano i sogni play off.

SAN GIUSTINO: Betti, Borelli 5, Galetti (L) ricez. 89%, Mearini 10, Silotto 7, Leonardi, Tosti 11, Romani 7, Giordano. All. Marco Gobbini e Claudio Nardi.
MONTALE RANGONE: Bandieri 9, Severi (L) ricez. 60%, Brina 11, Vece 11, Aguero 14, Buffagni, Fronza 8, Bonifazi 1. Non entrate: Sandoni, Mukaj. All. Ivan Tamburello ed Enrico Vellani.
Arbitri: Livia Azzolina e Marco Gasparrini di Roma.
Durata set: 29’, 28’ e 26’, per un totale di un’ora e 23’.
Un Montale Rangone più organizzato e completo, al tirar delle somme, che vince 3-0 a San Giustino con questi parziali: 24-26, 19-25, 17-25, rendendo vane le speranze umbre di arrivare ai play off.
SAN GIUSTINO con antonella piccini (002)Marco Gobbini, tecnico sconfitto delle nerofucsia, stringe le spalle e riconosce la supremazia della squadra ospite: “Sono state indubbiamente più forti e d’altronde dispongono di tanta qualità, con punti deboli inesistenti o quasi. È anche vero, però, che non siamo stati capaci di metterle in difficoltà su ciò che sappiamo fare. Occorreva portare più pazienza in alcune rotazioni e poi abbiamo lasciato cadere qualche pallone di troppo in difesa, messo giù da un attacco che a tratti è stato devastante”.
Un po’ di stanchezza?
“In partite del genere, contro la seconda della classe e contro una giocatrice come Tai Aguero, gli stimoli ti vengono per forza di cose e quindi non puoi avvertire stanchezza. Nonostante gli ultimi risultati, il nostro campionato resta più che positivo e nelle tre gare che rimangono al termine abbiamo l’obbligo di non allentare la concentrazione: dobbiamo riprendere a fare risultato e a ottenere il massimo”.

 

Gran match a San Giustino. Play off in ballo

San Giustino torna fra le mura amiche del PalaVolley, sabato 6 aprile e per l’ultima volta, quest’anno, alle ore 17, perché contro Macerata si giocherà alle 21 su disposizione della Lega. Tutto immutato, però, per la sfida di cartello della 23^ giornata di B1 femminile, contro la seconda forza del torneo, Montale Rangone.
Nel match di andata, in terra modenese, le emiliane non sbagliarono praticamente nulla, infliggendo a Tosti e compagne un 3-0 sul quale c’è stato poco da discutere.
Montale Rangone non ha proprio niente da invidiare, sul piano tecnico e delle individualità, alla capolista Macerata, che però guida con 7 punti di vantaggio e già prima di Pasqua potrebbe festeggiare il salto in A2 grazie alla maggiore continuità dimostrata.
San Giustino femminile 09-10La fuoriclasse Taismary Aguero è l’atleta modenese più rappresentativa e ancora in grado di fare la differenza a 42 anni, ma ricordiamo che compone la diagonale assieme a Lidia Bonifazi, regista proveniente dalla A2; al centro, Elena Fronza e Laura Bandieri sono senza dubbio conosciute a queste latitudini, alla pari della schiacciatrici Martina Brina e Serena Vece e del libero Francesca Severi. Le ragazze di San Giustino non hanno perciò alcun bisogno di essere spronate: è la caratura dell’avversaria a farlo con  il compito che è affidato al 6+1 divenuto oramai fisso: Benedetta Giordano in regia, Giorgia Silotto opposto, Valentina Mearini e Francesca Borelli al centro, Silvia Tosti e Carlotta Romani alla banda e Nayma Galetti libero, con Stefania Betti e Laila Leonardi a disposizione. Per gli sportivi, la penultima gara interna diventa un appuntamento da non perdere, anche per incitare una squadra femminile che continua a disputare un campionato positivo. Una coppia  romana è stata chiamata a dirigere il match: primo arbitro è Livia Azzolina e secondo Marco Gasparrini.
Classifica: Macerata 61, Castelnuovo Rangone 54, Cesena 47, Altino 44, San Giustino 43, Trevi 40, Capannori 38, Castelfranco di Sotto 34, Empoli 25, Perugia 24, Quarrata 23, Montespertoli 15, Moie e Ancona 7.
Per San Giustino, da qui alla fine, ancora 4 gare di cui: oggi in casa con la seconda forza, Castelnuovo Rangone, il 13 aprile a Montespertoli, 27 aprile in casa con la capolista Macerata alle ore 21, quindi chiusura, della regular season, a Trevi il 4 maggio.