Gioca bene, ma soccombe Città di Castello in Toscana

VOLLEY ARNO CASTELFRANCO: Guemart 4, Da Prato 16, Andreatta 19, Falaschi 1, Testagrossa 9, Benaglia 7, Pinzani (L), Verdecchia, Pitto, Aliberti 8, Stagnari (L2), Cannella. All. Nuti.
JOB ITALIA CITTA’DI CASTELLO: Giglio 1, Franceschini 7, Cherubini 6, Fuganti Pedoni 26, Marino 6, Valenti 7, Cioffi (L), Cipriani 3, Marini 1. All. Bartolini.
Arbitri: Luigi Peccia di La Spezia e Roberto Tavarini di Massa

Arno Volley- Città di Castello 3-1 (25-23/23-25/25-22/25-21)

Non è bastata una buona prova della Job Italia Città di Castello, in serie B, per tornare con qualche punto da Castelfranco di Sotto. Il Volley Arno ha la meglio in quattro set ma soffre tantissimo e vince sul filo di lana una gara che i ragazzi di Bartolini hanno interpretato al meglio. Un mostruoso Fuganti Pedoni (26 punti col 48% in attacco e 3 muri) non è servito a far pendere l’ago della bilancia dalla parte dei tifernati perché Andreatta, Testagrossa e Aliberti, entrato nel finale di terzo set ed autore di 8 punti hanno spento le ambizioni biancorosse. I minori errori della Job Italia, solo 6, sono però compensati dalle battute sbagliate, ben 19, ma questo era stato messo in preventivo dallo staff tecnico perché tirare a tutto braccio serviva per far spostare Guemart e non garantirgli palloni facili da smistare ai suoi attaccanti.
Cdc Arno VolleyUn primo set combattuto (23-25) dà comunque la forza ai biancorossi di ripartire con grande piglio nella seconda frazione che procede ancora con molto equilibrio e vede Città di Castello vincere 25-23.
Terzo set di nuovo ai toscani che vanno sul 2-1 (25-22). Nella quarta frazione, 21-25, l’amarezza del fine partita è ben espressa dal direttore sportivo tifernate, Antonello Cardellini:”Abbiamo perso una gara che è stata giocata punto a punto in tutti i set: praticamente siamo arrivati sempre appaiati al 23-23, da quel frangente chi ha fatto meno errori ha portato a casa il set. Alla fine Arno ha prevalso ma il nostro morale è alto, i ragazzi sono consapevoli di ciò che dovremo affrontare in questa parte di stagione”.
E sabato prossimo derby con San Giustino al Pala Joan di Città di Castello.

 

B maschile di pallavolo, le valtiberine impegnate in gare difficili.

Bella giornata di pallavolo in B maschile, con Città di Castello che affronta in trasferta i quotati toscani dell’Arno Volley, mentre domenica, alle 18, il Palasport di San Giustino ospiterà uno dei derby umbri più attesi, saranno infatti di scena i ragazzi di Sideri e Sir Safety Perugia. Queste le gare della 2^ di ritorno:

Sabato 15 febbraio:
La Spezia-Bologna
Monteluce-Laghezza
Forlì-4 Torri Ferrara
Cesena-Pontedera
Arno Volley-Città di Castello
Portomaggiore-San Marino
Domenica 16 febbraio
San Giustino- Sir Safety Perugia (Assisi).
La classifica: Portomaggiore 39, Bologna 32, San Giustino 30, Sir Safety 29, Arno Volley 28, Forlì 26, Pontedera e 4 Torri Ferrara 23, La Spezia 21, San Marino e Laghezza 12, Città di Castello 11, Cesena 6, Monteluce 2.

 

Città di Castello, trasferta difficile

Con la prima trasferta del girone di ritorno di serie B maschile, a Castelfranco di Sotto, contro Arno Volley, iniziano le gare contro le prime della classe che contraddistingueranno questo difficile periodo per Città di Castello. La truppa di Marco Bartolini, dopo la vittoria di sabato scorso contro Monteluce, ha raggiunto quota 11 in classifica ma è rimasta sempre nelle terzultima posizione a stretto contatto con San Marino e Laghezza. La lotta proseguirà fino a maggio e la sensazione è quella di una squadra che non vuol lasciare nulla di intentato per salvarsi. In Toscana non sarà per nulla semplice contro il sestetto guidato in panchina da Marco Nuti che ora è al quinto posto della classifica ma con soli quattro punti di ritardo da Bologna che occupa la seconda piazza. La leggera flessione dei pisani nelle 4 ultime settimane, sconfitte a Bologna, Spoleto ed anche a San Marino sabato scorso per 3-2 e vittoria in casa contro La Spezia, non devono trarre in inganno perché la caratura tecnica dell’avversario è talmente elevata da poter invertire rapidamente la rotta. Giocatori come l’alzatore Guemart, gli schiacciatori Andreatta e Falaschi, i centrali capitan Pitto e Benaglia, possono risolvere le gare in ogni momento. All’andata i biancorossi fecero comunque soffrire gli avversari che s’imposero per 3-1 grazie ad una prestazione impeccabile di Andreatta (20 punti).

Cdc Giacomo Cherubini 17

Cherubini

Lo schiacciatore Giacomo Cherubini:“Andiamo a Castelfranco reduci da prestazioni positive soprattutto a livello di amalgama di squadra ed anche di risultati. Dovremo avere molta faccia tosta e giocare a viso aperto, senza timori reverenziali perché non possiamo permetterci tatticismi vari”.
Così in campo, sabato 15 febbraio, ore 17,30, Castelfranco di Sotto, arbitri Luigi Peccia di La Spezia e Roberto Tavarini di Massa:
VOLLEY ARNO: Ridolfi, Pinzani, Verdecchia, Andreatta, Consani, Pitto, Aliberti, Da Prato, Benaglia, Riposati, Cannella, Guemart, Falaschi. All. Nuti.
CITTA’DI CASTELLO: Giglio, Franceschini, Cherubini, Fuganti Pedoni, Marino, Zangarelli, Cioffi (L), Valenti, Celestini, Cipriani, Pitocchi, Cesari, Marini, Camilletti. All. Bartolini.

 

In serie B di volley Portomaggiore sempre più solo, San Giustino terzo.

Una prima di ritorno, in serie B, che presenta subito la sconfitta di San Giustino a Pontedera, ma anche la nuova vittoria dell’imbattuto Portomaggiore che vince anche il derby di Bologna, 3-2, contro la seconda forza del campionato. Il San Giustino resta comunque solitario al terzo posto, vista la sconfitta di Pisa a San Marino in un campionato che, a parte chi guida, Portomaggiore, si dimostra sempre incerto. Ottima la vittoria di Città di Castello nel derby con Monteluce.
San Giustino ContiQuesti i risultati:
Bologna-Portomaggiore 2-3
Pontedera-San Giustino 3-0
Città di Castello-Monteluce 3-1
San Marino-Pisa 3-2
Monini Spoleto-La Spezia 3-1
4 Torri Ferrara-Cesena 3-0
Domenica 9 febbraio:
Laghezza Spezia-Forlì
La classifica:
Portomaggiore 39, Bologna 32, San Giustino 30, Spoleto 29, Pisa 28, Forlì, Pontedera, 4 Torri Ferrara 23, La Spezia 21, San marino e Laghezza 12, Città di Castello 11, Cesena 6, Monteluce 2.
Una gara in meno Laghezza e Forlì.

 

 

Ancora successi per la Scuola di Karate di Sansepolcro

Karate Sansepolcro 27-01-20

Ottimi risultati per la Scuola di Karate Sansepolcro al Campionato Regionale Csen Toscana che si è svolto al Palazzetto dello Sport di Pisa.
I ragazzi biturgensi, sotto l’attenta guida del loro Maestro Gabriele Parlani,  hanno ottenuto questi risultati:
oro per Amun Moraldi _ Juniores -76kg
oro per Scarscelli Matteo _ Juniores +76kg
argento per Ricci Michael _juniores +76kg
argento per Paccosi Gabriele _ Esordienti-40kg
Karate Sansepolcro 2 27-01-20

Bene la Union Rugby Arezzo

Due vittorie nei primi due turni di campionato: la Union Rugby Arezzo mantiene la propria imbattibilità e trova soddisfazioni anche nella prima gara in trasferta. Impegnata nel torneo nazionale di serie C1, la prima squadra del rugby aretino ha disputato il secondo turno stagionale sul campo del Cus Pisa dove è stata protagonista di una partita bella e combattuta che si è conclusa con un’affermazione per 22-10.
Union Rugby Arezzo - Foto di squadra 2019-2020 (1) (002)

 

Pisa in serie B. Gli spareggi per salire in D premiano sette squadre.

Pisa espugna il Nereo Rocco, roccaforte della Triestina e torna in serie B. All’andata, all’Arena Garibaldi era finita 2-2 e a Trieste i neroazzurri erano passati in vantaggio con Masucci, per essere poi raggiunti, nella ripresa, da Granoche per l’1-1 dei 90’ regolamentari. Nei tempi supplementari le reti di Marconi e Gucher riportavano, in neroazzurri pisani sul 3-1, al successo finale e al ritorno in serie B.

Triestina Stadio Nereo Rocco

Trieste – Stadio Nereo Rocco

Sempre oggi si sono conclusi gli spareggi per l’accesso in serri D. Il Progresso di Castel Maggiore, allenato da Davide Marchini, pur perdendo 1-2 a Forano, in provincia di Rieti, contro il Valle del Tevere, approda in serie D, in virtù del 3-1 ottenuto in terra emiliana. Marchini, ex serie A, figlio di quel Marchini capocannoniere del Sansepolcro, ha, con il suo Progresso, eliminato tra le altre squadre, anche il Lama che aveva battuto proprio il Sansepolcro. Il Poggibonsi, pur vincendo 3-1 contro il Porto Sant’Elpidio, non ce la fa per la sconfitta, 0-2 rimediata in terra marchigiana.
Queste le altre  cinque squadre che hanno vinto le rispettive finali e salgono in serie D: Breno, Tritium, Brindisi, Mestre, Biancavilla.