Tiferno in serie D ? Presto la decisione.

Eccoci con il Presidente del Tiferno 1919, Roberto Bianchi, squadra indiscussa dominatrice, quella biancorossa, nel campionato di Eccellenza Umbra.  Torneo fermo dalla fine di febbraio, ma come si concluderà?

Tiferno 1

Tiferno

“Non sono il Presidente Gravina, ci dice, per deciderlo, ma, battute a parte, credo, se non sbaglio, che mercoledì prossimo dovremmo avere una risposta definitiva e siamo, qui a Città di Castello in trepida attesa”.
Cosa sta aspettando la Lega?
“Di conoscere le ultime disposizioni governative per potersi poi esprimere”.
E il Tiferno?
“Come detto, stiamo aspettando, ma con grande fiducia di poter accedere alla serie D, so che stanno lavorando, in Federazione, anche sui fuori quota e sarà tutto da vedere”.
Non sarà però come prima.
“Questo è fuor di dubbio, rimborsi spese, ad esempio, si cambierà molto, ma noi, al Tiferno, siamo più che fiduciosi di questo grande passo in serie D. Del resto abbiamo vinto anche la Coppa Italia, negli scontri diretti con lo Spoleto siamo in vantaggio con una vittoria ed un pareggio, abbiamo battuto anche la Narnese, per cui se ci sarà, come speriamo, questa nuova situazione, siamo pronti alla terza promozione in tre anni”.
Un Presidente, Roberto Bianchi, sempre al primo posto durante gli allenamenti della prima squadra, ma in particolare anche per quelli dei giovani.

Bianchi Roberto

Roberto Bianchi

“Ovvio che la mia presenza, per dare la giusta carica, sia importante per una compagine che guida da quasi tutto il campionato l’Eccellenza Umbra, ma fondamentale è pure essere accanto anche ai tanti giovani che abbiamo portato nella nostra società creando un bacino ragguardevole”.
Ma se dovesse arrivare la notizia che il Tiferno dovrà ripartire dall’Eccellenza Umbra e che nulla sarà mutato, ovvero che si ripartirà da….zero, come se un anno non fosse trascorso?
“Sarà allora, questa, l’occasione che riconsegnerò le chiavi a chi di dovere. Non ci sto a dover buttare al vento un intero anno. Del resto siamo stati sempre primi o quasi, ed ora  siamo solitari in vetta. Mi auguro che non ci siano retrocessioni, ma, per quanto fatto, speso, lavorato sino ad oggi, al tempo stesso, non si può dire che è tutto come prima, dalla posizione di vertice, la nostra, all’ultimo posto. Non sarebbe giusto.”
Ma se il Tiferno andrà in serie D?
“Ne saremmo ovviamente felici, ma al tempo stesso disponibili a nuovi ragionamenti per portare Città di Castello, la quarta città dell’Umbria, in una categoria che meriterebbe”.
Ovvero?
“La serie C come ho sempre affermato. Ma ciò nascerebbe da un comportamento globale di tutta la città e dalle società che già esistono. Ora, però, un passo alla volta aspettando di godere di questa promozione in serie D che, mi auguro, arrivi quanto prima.”

Tiferno-Sansepolcro

Il pubblico a Città di Castello

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...