Giulia Mercati: tanto impegno premiato

Laurearsi, al giorno d’oggi, non è semplice, non lo è mai stato e, a laurea in giurisprudenza conseguita, dopo aver effettuato un periodo di pratica presso uno dei più noti studi di Città di Castello, quello dell’avvocato Bianchi, Giulia Mercati, biturgense doc, di anni 32, fresca del suo dottorato, ha deciso di avventurarsi anche a Perugia dove, nonostante il CoronaVirus, o covid 19 che dir si voglia, lo scorso aprile ha tentato, riuscendovi, quello che per molti è, non difficile, ma quasi impossibile.
Il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Perugia, infatti, si è riunito, in ottemperanza alle previsioni di cui al D.L. 23 febbraio 2020 n. 6 e s.m.i., in modalità telematica per poter consentire a 6 nuovi avvocati, tra cui Giulia Mercati, come unica praticante, di prestare il giuramento in videoconferenza.

Giulia Mercati

Giulia Mercati

In tale sede, questa volta davanti ad una webcam, l’Avvocato e/o il praticante devono giurare, e pronunciare una formula di rito:”Consapevole della dignità della professione forense e della sua funzione sociale, mi impegno ad osservare con lealtà, onore e diligenza i doveri della professione di Praticante Avvocato per i fini della giustizia ed a tutela dell’assistito nelle forme e secondo i principi del nostro ordinamento”, alla presenza del Consigliere Segretario, in questo caso Avvocato Vincenzo Maccarone e del Presidente dell’Ordine, Avvocato Stefano Tentori Montalto.
A Giulia, laureatasi il 12 ottobre 2017 presso l’Università degli Studi di Firenze, chiediamo cosa significhi questo.
“Oltre ad essere la prima volta in cui si è proceduto in tal modo per i giuramenti, ovvero in videoconferenza, io sono stata anche l’unica a giurare in veste di praticante, per ottenere l’abilitazione all’esercizio del patrocinio sostitutivo al fine di poter operare nelle sedi giudiziarie in sostituzione del mio dominus, l’Avvocato Vincenzo Bochicchio, attuale Presidente della Camera Penale del Tribunale di Perugia”.
Giulia Mercati Bis

Quindi ?
“L’iter standard prevede che al termine di un periodo di 18 mesi obbligatori di pratica presso uno studio legale, si affronti la prima prova dell’Esame di Stato, che consta di tre scritti e si svolge a Dicembre. In seguito, di solito verso giugno, vengono resi noti i risultati dello scritto ed in caso di esito positivo si viene ammessi all’ultima prova – orale – che di norma si tiene ad ottobre”.
Passa quasi un anno ?
“Esatto e se si supera l’orale, si procede al giuramento e si acquisisce a tutti gli effetti il titolo di “Avvocato”.
Ma tu hai accelerato i tempi…
“Penso di sì perché c’è, tuttavia, la possibilità, per chi ancora effettua la pratica forense, di effettuare tale giuramento e, continuando a rivestire la posizione di praticante – quindi mantenendo il titolo di “dottore” – prendere parte alle udienze, pur sempre in sostituzione del proprio dominus, ma presenziando in prima persona”.
Il motivo di una scelta così significativa?
<Perché, per quanto mi concerne, ho ritenuto  essenziale avere l’opportunità di poter prendere parte alle udienze di penale – attività altrimenti totalmente preclusa ai praticanti – e poter fare quanta più esperienza possibile in questo campo del diritto al quale mi sono affacciata ad inizio febbraio 2020 con il mio trasferimento dallo Studio Legale Bianchi di Città di Castello allo studio dell’Avvocato Bochicchio in Perugia”.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...