Fuori dalla Coppa la Baldaccio

Bucaletti - Baldaccio 2019-2020 Nuovo

Bucaletti

Esce sconfitta per 2-1 la Baldaccio Bruni Anghiari che vede svanire il sogno Coppa Italia sul terreno amico del Saverio Zanchi, nei tempi supplementari, contro la Sinalunghese. Nella gara “secca” valevole per i quarti di finale della Coppa Italia di Eccellenza Toscana la Baldaccio non riesce a conquistare il pass per le semifinali. Match equilibrato ed avvincente dove i rossoblù hanno saputo sfruttare al meglio gli episodi. Senesi in gol  con Brent Doka al 56’ su rigore, pari 4 minuti più tardi sempre su rigore, per la Baldaccio, trasformato da Bucaletti. Gol della vittoria ospite con Redi al 107’.

 

 

 

Baldaccio Bruni Anghiari domani in Coppa Italia

Farinelli - Baldaccio 2019-2020

Farinelli

La Baldaccio Bruni Anghiari affronta, in gara secca, alle 18, sul terreno amico del Saverio Zanchi, domani mercoledì 27 novembre, la Sinalunghese per i quarti di finale di Coppa Italia.
La vincente dovrà affrontare chi, tra Fortis Borgo San Lorenzo e Badesse arriverà alle semifinali. La Baldaccio effettuerà, con probabilità, una serie di turnover con il tecnico Tommaso Guazzolini che dovrà però fare a meno, per questa sfida di Coppa, degli squalificati Bruschi e Farinelli, oltre che di Rosati, recentemente operatosi di menisco, che sta effettuando allenamenti differenziati, ma che ancora non è disponibile.
Per la partita di domani, in caso di parità dopo 90 minuti, saranno disputati i supplementari e se il risultato dovesse essere sempre di parità, sarebbe la Sinalunghese a qualificarsi.
Quindi Baldaccio che avrà il vantaggio, sì, del fattore campo, ma che sarà obbligata, al tempo stesso, a vincere per passare il turno.

Bruschi - Baldaccio 2019-2020

Bruschi

 

 

Al Tiferno il primo grande trofeo. La Coppa Italia è dei ragazzi di Santececca che vincono ai rigori.

Dopo il 2-2 dei tempi regolamentari e supplementari, il Tiferno vince 8-7 ai rigori sulla Ducato la Coppa Italia di Eccellenza Regionale; terna arbitrale da rivedere.  Il Tiferno vince con un grande Vaccarecci che para i rigori e ne segna anche uno. Primo importante trofeo per il Tiferno di mister Santececca e del Presidente Bianchi.
Tiferno che subisce un gol/non gol con palla che sembra non entrata a fine primo tempo per l’1-2 spoletino subendo il pari al 93’quando tutto sembrava fatto, ma poi i rigori e la gioia, meritata, finale.
Biancorossi di Santececca che  passano in vantaggio  al 26′, con un bel gol: rasoterra di Bianchi che sorprende la difesa spoletina. Potrebbe raddoppiare il Tiferno dopo che Bartoccini mette in mezzo per Lentini anticipato all’ultimo tuffo al 32′. Al 37′ Tomassoni impegna Vaccarecci, ma al 42′ Morvidoni mette dentro per il 2-0 Tiferno. Accorcia le distanze (???) il fuori quota Skana, classe 2002, tra le proteste biancorosse su di un gol, non gol, al 43′ del primo tempo. Pari, dopo un secondo tempo non entusiasmante, per la Ducato con Piantoni al 93′.

Tiferno Vaccarecci

Vaccarecci

Primo supplementare che vede il doppio giallo per Eramo e Tiferno senza il suo capitano  e in 10 contro 11 negli ultimi 15 minuti per accedere alle fasi nazionali. La parte finale del match con il Tiferno costantemente in avanti, nonostante l’uomo in meno, ma è 2-2.
Si va ai rigori e Vacacrecci è sugli scudi.
Tiferno: Vaccarecci; Mariucci, Cangi, Eramo; Mancini, Bianchi, Morvidoni, Bruschi, Lavano; Bartoccini, Lentini (65 Alagia).. All.: Santececca
Ducato Spoleto: Carsetti; Skana, Romani (46′ Callegari), Raspa (58′ Cavitolo); A. Moretti (46′ Cardarelli), Piantoni, Ammenti, Quaglietti (46′ Donnola), Pazzogna; Tomassoni, Kola.  All.: Brevi.
arbitro: Leorsini di Terni
Marcatori: 26′ Bianchi, 42′ Morvidoni, 43′ Scana, 93′ Piantoni.

Tiferno, Lama, Sansepolcro: l’Eccellenza Umbra in Valtiberina. Tiferno oggi in finale di Coppa Italia

Il cammino delle tre Valtiberine, quando mancano cinque giornate al termine del girone di andata e se ne è andato un terzo di campionato con 10 partite disputate sulle 30 in programma comincia a delinearsi.

Vicarelli lama 2019-2020

Vicarelli – Lama

Partiamo questa volta, è doveroso, dal Lama, 15 punti e quinta piazza, Lama che ha violato l’imbattuto campo del Pontevalleceppi squadra che, sino ad oggi, non aveva mai perso né in casa né fuori. Il gol di Raccichini proietta la compagine, alla luce di tre successi consecutivi, in una zona di classifica sicuramente più consona ai reali valori dei ragazzi di Vicarelli, un tecnico che ha dovuto amalgamare una nuova rosa, ma che ora sta riscuotendo i giusti frutti.
In totale 4 successi, 3 pareggi e 3 sconfitte, con 14 gol realizzati ed 11 subiti.

Raccichini Lama 2019-2020

Raccichini – Lama

I ragazzi di Vicarelli nelle prossime giornate avranno questo cammino: due partite consecutive in casa il 17 e 24 novembre con San Sisto e Castel del Piano, l’8 dicembre al Polchi Laurenzi con lo Spoleto. Fuori casa il 1 e 15 dicembre con Angelana e Nestor. I cannonieri sono: 5 reti Di Cato, 3 Landi, 2 Bartolucci, 1 Raccichini, Lanzi, Salsiccia e Bartolini.

Tiferno Morvidoni

Morvidoni – Tiferno

Ed eccoci al Tiferno, sino a sette giorni fa capolista ed ora in terza piazza, con 20 punti, a due dalla Narnese e ad uno dallo Spoleto, ma questa sera, alle 20,30 la squadra di Santececca sarà chiamata alla prima impresa, a vincere la Coppa Italia, affrontando al Blasone di Foligno, alle 20,30 la Ducato reduce dal ko, in campionato, nel derby contro lo Spoleto. Gli avvicendamenti di domenica scorsa contro l’Angelana, stanno a testimoniare quanto la squadra di Santececca ci creda e voglia questa prestigiosa coppa che, per una matricola del torneo, non dimentichiamocelo questo, sarebbe già un risultato importantissimo che proietterebbe la squadra alla fase nazionale. In campionato i biancorossi hanno inanellato, sino ad oggi, 6 vittorie, due pari, interni con Spoleto e  Angelana, due sconfitte entrambe fuori casa, mentre non hanno mai pareggiato lontano dal Bernicchi. Se da una parte i gol in casa sono 8, a fronte di 3 subiti, fuori dal terreno amico ha beccato 11 reti, in 5 gare, segnandone 8. In totale quindi ci sono 16 reti fatte e 14 subite. Nelle prossime cinque giornate, che chiuderanno il girone di andata, il Tiferno se la dovrà vedere nelle gare casalinghe  il 1 dicembre con il Sansepolcro e il 15 con la Narnese. Fuori casa il 17 e 24 novembre con Assisi/Subasio e Gualdo, l’8 dicembre con la Ducato.

Bartoccini Tiferno

Bartoccini – Tiferno

I cannonieri sono: 3 reti Bartoccini, 2 Bruschi, Morvidoni, Eramo, Tersini, Lavano, 1 Mercuri, Alagia, Orlandi.
Terza Valtiberina, attualmente settima, con 14 punti, è il Sansepolcro partito con grandi ambizioni, per un ritorno immediato in serie D, ma che si trova relegato solo vicino ai play off alla luce di 3 vittorie, 5 pareggi  e 2 sconfitte. In totale segnate 10 reti e subite 9, ma mentre in casa ne ha collezionate 9, beccandone 8, fuori ha messo a segno un solo gol, ma ne ha anche subito uno solo dallo Spoleto.
Il cammino futuro del Sansepolcro sarà da prendere con le  molle: in casa il 24 novembre con l’Angelana e chiusura al Buitoni, del girone di andata, con il Gualdo Casacastalda il 15 dicembre.
Sensi Cristofoletti Mencagli Sansepolcro

                                 Sensi, Cristofoletti, Mencagli – Sansepolcro

Fuori dal terreno amico il 17 novembre ad Ellera, contro l’attuale fanalino di coda, ma squadra ora guidata da Fabio Fraschetti, Campionato che potrebbe, però, decidersi nelle due trasferte consecutive, il 1 e 8 dicembre, fuori con Tiferno e Narnese. Questi i marcatori di Bonura: 3 reti D’Urso, 2 Valori, 1 Braccini, Benedetti e Zanchi, Massai ed una autorete.

 

Finale di Coppa Italia, di fronte Tiferno e Ducato

Tiferno Alagia

Alagia – Tiferno

Fischio d’inizio, al Blasone di Foligno, domani 13 novembre, alle 20,30, per la finale di Coppa Italia tra Tiferno 1919 e Ducato Spoleto. La direzione di gara è stata affidata al fischietto ternano, Leonardo Leorsini che sarà coadiuvato dagli assistenti Gian Marco Cardinali di Perugia ed Elia Costantini di Foligno. La squadra che si aggiudicherà l’ambito trofeo, passerà alla fase nazionale.  
Per la Toscana la Baldaccio Bruni Anghiari affronterà,  invece per i quarti di finale, tra le mura amiche del Saverio Zanchi, la Sinalunghese, mercoledì 27 novembre.

Baldaccio ai quarti di finale di Coppa Italia

Vince in Coppa Italia, la Baldaccio Bruni Anghiari che batte 1-0, nel secondo tempo supplementare, la Colligiana grazie ad un gol di Quadroni. L’accesso, così, ai quarti di finale, per dicembre, è cosa certa.

Quadroni - Baldaccio 2019-2020

Quadroni

Primo tempo equilibrato, poi la Baldaccio ci prova e le due espulsioni in casa senese, danno una mano importante ai ragazzi di Guazzolini che riescono a scardinare il muro difensivo ospite, nonostante la pioggia battente ed un terreno di gioco molto allentato, grazie alla rete del ritrovato bomber Quadroni. La Baldaccio vince 1-0 una partita non facile, ma che i ragazzi di Guazzolini vogliono fermamente nonostante le condizioni meteo ci mettano lo zampino.

Tiferno-Ducato finale di Coppa Italia

La finalissima di Coppa Italia vedrà di fronte il Tiferno di Santececca, già qualificato dopo lo scontro con l’Orvietana e la Ducato Spoleto che, ribaltando la gara di andata, dove aveva perso per 1-0 contro il Pontevalleceppi, è andata a vincere 2-1 in trasferta.
Saranno quindi Tiferno e Ducato a giocarsi il titolo per la Coppa Italia e, chi vincerà, potrà continuare la marcia, a livello nazionale, fatto questo che permette anche l’accesso diretto alla serie D.

Tiferno in finale di Coppa Italia. 1-1 ad Orvieto

Tiferno OrlandiFinisce 1-1 la gara di ritorno al Muzi di Orvieto tra la squadra di casa e il Tiferno. Risultato che qualifica i biancorossi di Santececca alla finalissima di Coppa Italia-.
TIFERNO: Vaccarecci, Grilli, Bianchi, Morvidoni, Cangi, Eramo, Bruschi, Mariucci, Sbardella, Bartoccini, Grandi. All. Santececca.
ORVIETANA: Beccaceci, Lanzi, Bianco, Grizzi, Dida, De Vitis, Paletta, Colangelo, Danieli, Locchi, Chiumarullo.
All. Fiorucci.
Marcatori 15’ Orlandi, al 30’ Colangelo.
Arbitri Nicchi di Gubbio.
Gestisce bene la partita la formazione di Santececca che va subito in gol al 15′ con Orlandi, poi l’Orvietana ottiene il pari con un gran gol di Colangelo alla mezzora, ma per il Tiferno buon controllo del match e successo sfiorato allo scadere con il palo colpito da Morvidoni.

Coppa Italia: Tiferno-Orvietana 2-1. La parola al ds tifernate Giorni

Tiferno ds Giorni

Diego Giorni

Dopo la scoppola rimediata in campionato, a Pontevalleceppi, domenica scorsa, il Tiferno si ricompatta e batte, 2-1 nella gara di andata delle semifinali di Coppa Italia l’Orvietana di Silvano Fiorucci.
Sentiamo l’analisi di Diego Giorni, ds del Tiferno sul match che si è appena concluso al Bernicchi di Città di Castello, essendo la gara iniziata alle 18.
“E’ stata una partita non facile, ci evidenzia Giorni, giocata con palle lunghe; ed è stata, devo dire, molto combattuta visto anche un terreno di gioco abbastanza scivoloso”.
Meritato il successo con Lentini che in Coppa si fa sentire a suo di gol, dopo quello realizzato al Sansepolcro?

Bruschi                                                        Lentini

“E’ vero, bravo è stato a sbloccare subito anche se la gara è vissuta soprattutto di episodi, ci ribadisce Diego Giorni, che hanno girato a nostro favore nel risultato finale. Ed ora ci attende il ritorno al Muzi di Ciconia il 9 ottobre”.
Cosa dovrebbe succedere?
“A noi andranno bene, naturalmente la vittoria o un pareggio. In caso di successo dell’Orvietana conteranno i gol realizzati in trasferta”.
In caso di, ipotesi, una vittoria dei ragazzi di Fiorucci al termine dei 90’ regolamentari, per 2-1 ?
“Non ci saranno supplementari, andremo direttamente ai calci di rigore”.
Teferno: Vaccarecci, Bianchi (73’ Grilli), Eramo, Tersini, Lavano (78’ Moretti), Mariucci, Della Rina, Mancini (58’ Sbardella), Bartoccini, Alagia (56’ Bruschi), Lentini
All.: Massimiliano Santececca
Orvietana: Beccaceci, Paletta, Lanzi, Annibaldi, Grizzi, Cotigni, Locchi (75’ Chiumarulo), Keita (66’ st Sulimani), Colangelo (62’ Marchi), Mortaroli (75’ st Perquoti); Danieli.
All.: Silvano Fiorucci
Arbitro: Checcaglini di Perugia
Marcatori: 7′ Lentini (T), 50’ Annibaldi (O), 70’ Bruschi (T).

 

Coppa Italia ed Eccellenza Umbra eccoci alle gare decisive.

Santececca Tiferno 2

Santececca

Fischio d’inizio alle 18, Stadio Bernicchi di Città di Castello, domani mercoledì 25 settembre, per la prima semifinale di Coppa Italia, tra il Tiferno di Santececca e l’Orvietana di Fiorucci. Gara di ritorno al Muzi di Ciconia, il 9 ottobre. L’altra sfida sarà tra Ducato Spoleto e Pontevalleceppi che si affronteranno il 9 e il 23 ottobre. Inutile dire che questo impegno di Coppa Italia sarà importante per entrambe le squadre, quella tifernate e quella della città del Duomo visto che le due compagini sono alla ricerca di punti importanti. Tra l’altro la vincente della Coppa di Eccellenza accede agli spareggi, nazionali, che assegnano il passaggio alla serie D.

Fiorucci

Fiorucci

Motivi storici e rievocazioni, hanno portato, in Campionato, ad anticipare a sabato 28, alle ore 15,15 Gualdo Casacastalda-Pontevalleceppi, mentre sempre per motivi storici, Corsa all’Anello, è stata posticipata alle 18,30 di domenica 29 settembre la gara Narnese-San Sisto, uno dei big match della giornata, la quarta di Campionato, che prevede, tra l’altro, il derby della Valtiberina, al Buitoni di Sansepolcro tra i bianconeri di casa, guidati dal neo tecnico Bonura e i bianconeri lamarini di Vicarelli, oltre a Ducato Spoleto-Trasimeno.