La biturgense Anita Adreani è quinta in Italia.

Un quarto, un quinto e un ottavo posto per la Ginnastica Petrarca ai Campionati Italiani di Specialità Gold. La società aretina è scesa in pedana nell’importante manifestazione tricolore di Foligno con Francesca Mazzierli al cerchio, Anita Adreani alla fune e Sofia Mortimer al nastro che, confrontandosi con coetanee di tutta la penisola, sono riuscite a chiudere la loro stagione con una triplice finale in diverse categorie e in diversi attrezzi della ginnastica ritmica. Le tre atlete, allenate da Irene Leti, hanno meritato la possibilità di gareggiare ai Campionati Italiani al termine di un lungo percorso in cui sono riuscite a superare con ottimi risultati le precedenti fasi regionali ed interregionali, rientrando così nella ristretta cerchia delle migliori ginnaste in corsa fino all’ultimo per il tricolore.

Ginnastica Petrarca - Mortimer Adreani Leti e Mazzierli (1) (002)

Da sinistra: Mortimer, Adreani, Leti e Mazzierli

Le  soddisfazioni sono arrivate con Mazzierli classe 2006 che in questa stagione ha vissuto il suo debutto assoluto in un torneo Gold (la massima categoria della ritmica) e che si è subito dimostrata competitiva anche a livello nazionale cogliendo un ottimo quarto posto nel cerchio nella categoria Junior1.
Particolarmente entusiasmante è stata la prova di Anita Adreani classe 2004 che, nella categoria Junior 2-3, ha eseguito un primo esercizio nella fune con cui si è piazzata al quarto posto provvisorio ed è così rientrata nella finalissima dove ha concluso la manifestazione tricolore come quinta in Italia. L’ultima ad esibirsi è stata Sofia Mortimer classe 2003 che ha gareggiato con il nastro tra le Senior e che è riuscita a centrare l’accesso per l’ultima fase, archiviando la prova all’ottavo posto finale.
«Le nostre individualiste impegnate nei campionati di Specialità – commenta il tecnico Leti, – hanno chiuso il loro 2019 nel migliore dei modi, cioè raggiungendo il traguardo della finalissima dei Campionati Italiani al termine di oltre ventidue ore di gara in cui hanno dimostrato determinazione e nervi saldi. I loro piazzamenti sono motivo di soddisfazione e di ottimismo per la Ginnastica Petrarca che sta vivendo una fase di ricambio generazionale in cui sta registrando la crescita di un gruppo di giovani ginnaste sempre più capaci di imporsi ai massimi livelli nazionali».

 

Baldisserri e Truffelli vincono il titolo italiano di doppio al Tennis Giotto Arezzo

La coppia del Ct Bologna, Baldisserri e Truffelli, si è imposta ai Campionati Italiani Under16 nella finale di doppio, per il titolo di campioni d’Italia, su Piraino-Massacri,  Peter Buldorini del Ct Bologna e Pietro Pampanin del Tc Triestino sono, invece, i due atleti che si contenderanno il titolo italiano, di singolo, sui campi del Tennis Giotto di Arezzo.
La giornata odierna ha incoronato la miglior coppia Under16 d’Italia, con il titolo  nel doppio che è andato a Enrico Baldisserri (classifica 2.5) e a Ludovico Edoardo Truffelli (classifica 2.6) del Ct Bologna. Questi due atleti, accreditati alla vigilia come teste di serie n.7, sono stati protagonisti di un bel cammino in cui hanno vinto i cinque incontri disputati lasciando agli avversari un solo set e arrivando ad un meritato successo in finale per 6-3 e 6-4 contro le teste di serie n.1 Gabriele Piraino del Circolo Tennis Palermo (2.4) e Benito Massacri dell’Angiulli di Bari (2.5). A consegnare il trofeo ai finalisti è stato Fabio Giuliattini, vicepresidente del Tennis Giotto, insieme al consigliere del circolo Alessia Giulicchi.

Tennis Giotto - Baldisserri e Truffelli (2) (002)

Baldisserri e Truffelli

I Campionati Italiani Under16 giungono al termine domenica 8 settembre quando, a partire dalle 10.30, si terrà la finalissima che chiude una manifestazione che ha visto sfidarsi ad Arezzo centoquarantadue tennisti da tutta la penisola e che andrà ora a designare il miglior atleta nato nel biennio 2003-2004. I due finalisti, entrambi di classifica 2.6, si sono imposti al termine di due semifinali particolarmente combattute e terminate al terzo set in cui, davanti ad una bella cornice di pubblico, si sono imposti contro avversari più quotati con classifica 2.4. Buldorini, premiato giovedì sera dal Panathlon Club Arezzo con il riconoscimento Fair Play, ha infatti superato la testa di serie n.5 Niccolò Ciavarella dell’Eur Sporting Club di Roma per 6-0, 2-6 e 6-3, mentre Pampanin ha superato in rimonta la testa di serie n.2 Stefano D’Agostino del Ct Battisti di Trento per 3-6, 6-2 e 6-2. La finale sarà ripresa da una troupe del canale tematico Supertennis che realizzerà un approfondimento sui Campionati Italiani al Tennis Giotto di Arezzo.

Italia Tennis Giotto - Baldisserri e Truffelli (4) (002)

I neo campioni d’Italia

Record e ottavo posto: Marco Rosadini in luce agli Assoluti di atletica

Marco Rosadini festeggia un ottavo posto nel salto triplo ai Campionati Italiani Assoluti di Atletica. L’aretino, nato nel 1992, ha stabilito più volte il proprio record personale e ha colto il miglior risultato della propria carriera sportiva, riuscendo ad emergere nella più importante gara dell’intera stagione che ha visto scendere in pista a Bressanone tutti i più forti atleti tricolori (compresi quelli della nazionale). Cresciuto nell’Alga EtruscAtletica Arezzo, Rosadini è riuscito a centrare l’accesso alla finale dove si è superato con la sua miglior prestazione di sempre di 15.76 metri con cui ha meritato l’ottavo posto tra i “grandi” dell’atletica italiana.
Marco Rosadini 2 Alga Etrusca

 

 

Simone Tecchi ottiene un doppio record italiano nei 50 ostacoli Allievi

Due record italiani infranti in pochi minuti. L’impresa porta la firma di Simone Tecchi dell’Alga EtruscAtletica Arezzo che, nella prova regionale “Caccia al minimo” di Firenze, si è dimostrato senza rivali nei 50 ostacoli e ha centrato la miglior prestazione nazionale di tutti i tempi nella categoria Allievi. Il precedente primato era di 7.06 secondi, ma l’aretino classe 2002 è riuscito a superarlo già nella fase di qualificazione della gara chiudendo con 6.99 e scrivendo così per la prima volta il proprio nome nell’albo dei record. Sulla scia dell’entusiasmo, Tecchi ha poi ulteriormente migliorato il suo risultato e, oltre a vincere la finale, ha fermato il cronometro sui 6.91. Forte di questi tempi, l’atleta lancerà ora l’assalto ai Campionati Italiani Allievi Indoor.
Alga EtruscAtletica - Simone Tecchi