Da Città di Castello

Dichiarazione del sindaco di Città di Castello Luciano Bacchetta: “Aggiorniamo la situazione con il dato di un solo positivo. All’ospedale ci sono 42 ricoverati di cui 7 in terapia intensiva. Abbiamo firmato un’ordinanza per estendere l’uso di dispositivi di protezione del naso e della bocca a tutti i luoghi pubblici ed aperti al pubblico per uscire prima possibile da questa emergenza”. L’ordinanza, pubblicata oggi e in vigore fino alla fine dell’emergenza, estende l’obbligo di adottare dispositivi per la protezione delle vie aeree per chi accede a negozi o servizi pubblici ad ogni luogo pubblico o aperto al pubblico, cioè “ogni volta ci si rechi fuori dall’abitazione per proteggere se stesso e altri dal contagio, utilizzando idonee protezioni per bocca e naso. Per protezione l’ordinanza intende mascherine ma anche altre soluzioni, come sciarpe o foulard, che coprano naso e bocca. La violazione di tale disposizione è sanzionata. “Da domani, mercoledì 8 aprile 2020, iniziamo la distribuzione dei buoni spesa – continua il sindaco – Ad oggi abbiamo oltre 400 richieste e 12 operatori del comune che raccolgono le istanze e danno informazioni ai cittadini tutti i giorni dalle 8,00 alle 20.00.

Lucia Cuccolini

Lucia Cuccolini

Voglio sottolineare anche l’impegno di un medico tifernate, Lucia Cuccolini, figlia di un ex consigliere comunale e dirigente scolastico, Roberto Cuccolini, che attualmente è in prima linea nei reparti Covid dell’ospedale di Madrid. La salutiamo e apprezziamo molto il suo impegno all’estero dove i nostri giovani si fanno notare per il loro senso del dovere e di solidarietà umana”. Lucia ha 35 anni, ha frequentato il Liceo Plinio il Giovane di Città di Castello e si è laureata in Medicina, con il massimo dei voti, presso  l’università degli studi di  Perugia, nel marzo 2011,  e da gennaio 2012 si è trasferita a Madrid dove ha  preparato  l’accesso alla specializzazione terminata nel 2017. E’ stata chiamata nel centro di salute  dove tutt’ora lavora.
Infine il sindaco Bacchetta sottolinea: “Concludo, invitando ancora alla prudenza e a rispettare le regole con senso di responsabilità”.

I ristoranti di Sansepolcro a casa nostra

Serviti e riveriti a casa vostra per Pasqua e Pasquetta da parte dei ristoranti di Sansepolcro che, oltre domenica 12 e lunedì 13 aprile, vi porteranno i piatti scelti, appositamente per voi, anche durante la settimana.

Tutti i giorni sono buoni.

Pasqua e Pasquetta 2020Affrettatevi a prenotare per passare una Pasqua…diversa, a casa vostra grazie ai ristoranti di Sansepolcro e al Centro Commerciale Naturale. Niente gita furi porta per Pasquetta, ma un bel pranzo, nella vostra casa, per gustare quanto vi è stato preparato.
L’appuntamento per rifrequentare, fisicamente, i ristoranti che, attualmente ci stanno vicino, sarà quando il virus se ne sarà andato. Allora ci ritroveremo nel centro storico di Sansepolcro, ma anche nel resto della città, per ringraziare chi si sta, ora, facendo in quattro per soddisfare quanto preferiamo assaggiare e mangiare, oltre a chi invece ha dovuto chiudere, momentaneamente, la propria attività in attesa di rivedervi quanto prima.
Per tutti gli altri giorni ecco i numeri di telefono da contattare:Centro Storico

Ci ha lasciato Aldo Osti, colui che aveva salvato….per la seconda volta, la Resurrezione di Piero

Il saluto ad Aldo Osti dell’Assessore Gabriele Marconcini

“Oggi se ne è andato Aldo Osti, il mecenate che aveva donato un cospicuo contributo per il restauro della Resurrezione di Piero della Francesca.
In questa foto che facemmo due anni fa in occasione dell’inaugurazione dell’opera restaurata, Osti – tra me e l’ex assessore Andrea Borghesi – appare subito come il prezioso anello di congiunzione tra le due diverse amministrazioni che hanno avuto l’onore, il merito e la responsabilità di ridare lucentezza al “dipinto più bello del mondo”.
Una semplice riprova del fatto che l’arte riesce a superare vertiginosamente le vicissitudini del presente (compresi gli schemi della dialettica politica) rendendo eterno ciò che l’uomo ha di più caro e puro.
GRAZIE dott. Aldo Osti, da cittadino di Sansepolcro, nonché da amante dell’arte, non potrò che esserLe per sempre riconoscente”.
Osti

Il cordoglio del comune :” E’ un giorno triste per Sansepolcro. E’ scomparso oggi Aldo Osti, cittadino onorario della nostra città dal 22 aprile 2016 per meriti culturali. Grande appassionato e conoscitore dell’arte, nello specifico di Piero della Francesca, nel 2014 Osti fece una cospicua donazione per il restauro della “Resurrezione”.
Era molto legato a Sansepolcro e la città gli ha sempre riconosciuto grande apprezzamento. Nato a Milano nel 1931, aveva frequentato le scuole a Roma dove la sua famiglia, di origine emiliana, si trasferì. Si era laureato in Scienze agrarie a Portici, Università degli studi di Napoli Federico II e in seguito ottenne il dottorato di ricerca in Economia Agraria presso la Cornell University nello Stato di New York.Aldo Osti ha sempre lavorato nell’industria alimentare italiana ed è stato dirigente allo stabilimento Buitoni. Un incarico che gli ha permesso di conoscere la realtà della Valtiberina e di affezionarsi ai nostri bellissimi paesaggi e alla nostra arte.
Sansepolcro deve molto ad Aldo Osti: lo ricordiamo con grande affetto e riconoscenza.Tutta la nostra comunità si stringe alla sua famiglia in questo momento di dolore”.

Le classifiche mondiali dei pugili italiani: le posizioni dei toscani, Turchi, Fiordigiglio, Riguccini

Nella classifiche mondiali, stilate da un’apposita organizzazione pugilistica, che segue tutte le categorie, stilando ogni volta una graduatoria che tiene conto di ogni Federazione, dalla WbA alla Wbc, alla Hbo, alla Ibf, e via dicendo, escono, a livello mondiale ed europeo, delle statistiche che, ripetiamo, tengono conto di tutte le varie Federazioni. In Toscana abbiamo tre pugili di rispetto, nei Pesi Massimi Leggeri il fiorentino Fabio Turchi, nei SuperWelter l’aretino (naturalizzato, essendo campano), Orlando Fiordiglio, mentre nei Pesi Welter è il biturgense Alessandro Riguccini.

Quelli che riportiamo, qui sotto, sono i pugili italiani che l’organizzazione ha reputato i migliori nel nostro Paese, posizionandoli, poi, sia a livello europeo che mondiale.
La parte del…leone in quasi tutte le categorie, la fanno i pugili inglesi, ma diamo, qui sotto, uno sguardo a come i nostri campioni, primi in Italia, sono posizionati in Europa e nel Mondo:

                                                                        Mondiale                        Europeo

Pesi Massimi: Vianello Guido                     58                                    31

Pesi Massimi Leggeri:  Turchi Fabio         30                                    21

Pesi Medio Massimi: Faraci Davide          35                                    20

Pesi Super Medi: De Carolis Giovanni     39                                    21

Pesi Medi: Signani Matteo                          43                                    17

Pesi Superwelter: Fiordigiglio Orlando  84                                   33

Pesi Welter: Riguccini Alessandro           54                                   18

Pesi Superleggeri: Kaba Arblin                163                                  42

Pesi Leggeri Marsili Emiliano                  186                                  47

Pesi Superpiuma: Magnesi Michael         36                                   10

Pesi Piuma: Grandelli Francesco             76                                   14

Pesi Supergallo: Rigoldi Luca                    54                                     7

Pesi Gallo: Conselmo Gianluca               148                                  19

Pesi Supermosca:

Pesi Mosca:Obbadi Mohammed               61                                    7

 

 

500 anni fa, il 6 aprile, moriva Raffaello

RaffaelloOggi, il 6 aprile di 500 anni fa, nel 1520, moriva, a soli 37 anni, uno dei geni della pittura italiana: Raffaello Sanzio. Nato ad Urbino è stato tra i più pregevoli artefici del nostro Rinascimento.
Questa sera Rai Storia, alle 21,10, gli dedicherà un documentario: “La Roma di Raffaello”.
Al grande artista anche l’emittente Sky riserverà delle interessanti rubriche.
Raffaello, il pittore delle bellezza, il Maestro del Rinascimento.

Raffaello (1)

La muta – Galleria Nazionale delle Marche – Urbino

Dalla Confcommercio, Anna Lapini

Lapini 2

Cari colleghi e amici,

stiamo cercando tutti di fare del nostro meglio in questo complicato periodo della storia dell’Umanità. L’azione della Confcommercio in queste settimane si è concentrata sull’adattamento veloce alla nuova realtà, mettendo in pratica valori come la solidarietà, la calma, le relazioni, la competenza e la creatività, per offrirle al servizio delle imprese e garantire quel supporto di cui ora come non mai hanno bisogno.

Vivendo il presente, la salute e la sicurezza nostre e delle nostre famiglie sono e devono essere la nostra priorità. Pensando al futuro, la salute di tutti noi sarà garantita anche dalla certezza e dalla qualità del lavoro. Ecco perché stiamo costruendo le basi per una ripartenza che assicuri benessere e serenità ai nostri associati, alle loro famiglie e a tutti i loro collaboratori.

I principi che seguiamo sono quelli che da sempre contraddistinguono la storia della nostra associazione di categoria, dando una precisa impronta a tutto il nostro operato:

·         la trasparenza della strategia

·         l’assistenza a 360° delle aziende

·         l’organizzazione del credito

·         la capacità di adattamento

·         la ristrutturazione aziendale

·         gli strumenti di formazione e informazione

·         l’apertura all’innovazione tecnologica (dalla comunicazione social fino all’ecommerce).

Il tutto, con particolare attenzione al valore della sostenibilità, convinti da sempre che far bene all’ambiente fa bene al business.

Noi siamo pronti per tornare a divertirci insieme, mettendo sempre al centro dei nostri interessi le aziende, le persone, le storie di vita, le professionalità e i grandi eventi, che hanno portato visibilità, lavoro e nuove opportunità al nostro bellissimo territorio.

#confcommerciocè. Sempre. Accanto ad ognuno di voi! 

A presto,

Anna Lapini
presidente  

Da Sansepolcro

La parola al sindaco di Sansepolcro Mauro Cornioli.

“Buonasera,
non ci sono nuovi contagiati nel territorio di Sansepolcro e sono risultati negativi tutti i tamponi effettuati nei giorni scorsi con la modalità Drive Thru. Oggi pomeriggio ne sono stati fatti altri. Vedremo gli esiti in settimana.
Intanto continuiamo a restare in casa e ad utilizzare tutte le misure igieniche previste.
A questo proposito, oggi attraverso i volontari di Misericordia, Croce Rossa, Protezione Civile comunale e le Proloco, abbiamo iniziato la consegna delle mascherine a tutte le famiglie, casa per casa e due a testa, come previsto dal presidente della Regione. E’ in arrivo una sua ordinanza che vieta di uscire senza dispositivi di protezione.
Il momento e’ importante ed e’ necessario l’impegno di tutti. Intanto ringrazio i volontari per la disponibilità data. Stanno percorrendo tutto il territorio comunale per consegnare le mascherine insieme ad una lettera, che trovate qui allegata.
Un saluto a tutti. A domani”
Sansepolcro sindaco mauro-cornioli

Mascherine