Il Sansepolcro anticipa

Il Sansepolcro per disposizioni federali anticipa a sabato 4 febbraio il match con la Pontevecchio che doveva disputarsi domenica. Stesso orario, le 14,30, con la squadra di Armillei che si presenterà senza tre giocatori, gli squalificati Quadroni e Nuti, oltre all’infortunato Giulio Gorini. Rientrerà tra i ranghi Essoussi che, diffidato, ha saltato dopo il giallo preso con l’Olympia Thyrus, la gara di Narni. Il Sansepolcro sulla carta è favorito, in pratica la prima viene sfidata dall’ultima, in questo caso la Pontevecchio, ma sono proprio queste le partite da prendere con le molle. La squadra di Ponte San Giovanni non ha nulla da perdere, si presenterà quindi al Buitoni con la massima tranquillità nonostante la sua difesa domenica scorsa abbia fatto acqua da tutte le parti contro il Pontevalleceppi, subendone quattro. Pontevecchio però che con le grandi si esalta: pareggio a Branca e pari anche in casa con l’Ellera. A proposito di Ellera domenica 5 febbraio riposerà, mentre per il Sansepolcro il turno di stop sarà il 30 aprile.

Nella foto sotto: Quadroni, Gorini, Nuti

Pari per la Pianese nel recupero

Finisce 1-1 il recupero tra Pianese e Gavorrano. Pianese in vantaggio con Lepri nella ripresa, ma sette minuti più tardi il pari dei ragazzi di Bonura con Marcheggiani. La Pianese di Bonucelli pone, ora, l’Arezzo tre punti sotto. Ecco la nuova classifica:

Pianese 44
Arezzo 41
Poggibonsi 39
Gavorrano 33
Flaminia 33
Livorno 31
Seravezza 29
Città di Castello 29
Grosseto 27
Ponsacco 26
Sangiovannese 26
Ghiviborgo 25
Tau Altopascio 25
Ostia Mare 23
Orvietana 21
Trestina 20
Montespaccato 18
Terranuova 17

nella foto: Bonura tecnico del Gavorrano

L’Alga Atletica Arezzo ad Ancona

Due ori per l’Alga Atletica Arezzo nell’ultima tappa del Meeting Nazionale di Ancona. Il mese di gennaio è stato caratterizzato da una serie di gare nella città marchigiana che hanno fornito ad atleti di diverse categorie l’opportunità di vivere un confronto con avversari da tutta la penisola e di preparare i futuri campionati regionali e italiani, con la società aretina che ha raggiunto ottimi risultati nelle discipline di salti e velocità. I piazzamenti più importanti sono arrivati nel salto in lungo con le vittorie di Anna Visibelli classe 1993 e di Nicholas Gavagni del 2007: la prima ha trionfato tra gli Assoluti con 6.02 metri, mentre il secondo si è piazzato davanti a tutti tra gli Allievi con 6.89 metri.

Rally Terra Valle del Tevere e Arezzo

C’è grande attesa per il 3° Rally Terra Valle del Tevere e Arezzo. A circa una settimana dalla chiusura delle iscrizioni, aperte sino al 6 febbraio, sono già state protocollate diverse iscrizioni straniere, arrivate da Belgio, Croazia, Francia, Gran Bretagna, Repubblica Ceca, Slovenia, San Marino, a conferma della dimensione internazionale che ha assunto l’evento già dal 2022 ed amplificata quest’anno. 
In programma per l’11 e 12 febbraio, dalla gara di Valtiberina Motorsport  ci si aspettava un percorso mondiale e quanto chiesto è diventato realtà: vengono rivelati oggi i caratteri delle quattro diverse prove speciali previste, che saranno,  “Alpe di Poti”, “Battaglia di Anghiari”, “Cerbaiolo” e “San Salvatore”, le quali andranno a punteggiare il percorso complessivo fatto di 9 sfide, una da disputare una volta, una per due volte, due per tre volte. Un piatto decisamente forte, per la “prima” sterrata italiana, pronta ad illuminare questa prima parte di stagione nel modo più esaltante, appunto con strade che hanno fatto la storia mondiale dei rallies. Strade che da tempo sono state consegnate alla storia del motorsport, al mito.
Intanto, ci si avvicina giorno dopo giorno all’evento: la presentazione alle Autorità ed alla stampa avrà luogo ad Anghiari sabato 4 febbraio, alle 11,00 a Villa Gennaioli. 

Foto di Giuseppe Paci

Umbertide subisce la rimonta di Roseto

Cade nuovamente Umbertide che continua con la maledizione degli infortuni. Dopo aver perso Scarpato in settimana, Staccini vede l’uscita anche di Boric dopo pochi minuti di gioco. La PFU gioca comunque un gran primo tempo, andando al riposo avanti di undici lunghezze. Nella ripresa però esce fuori Roseto che rimonta e in volata porta a casa la vittoria. Non bastano i 18 punti di un’immensa D’Angelo.
Finale Umbertide-Roseto 75-77.
Le parole di coach Staccini: “Dopo un buon primo tempo, abbiamo giocato un pessimo terzo periodo difensivo concedendo ben 28 punti a Roseto. Poi nel finale abbiamo anche costruito bene il tiro della vittoria ma purtroppo le energie erano finite”.
Umbertide: Giudice 13, Bartolini 4, D’Angelo 18, Boric, Stroscio 15, Avonto, Paolocci 11, Gambelunghe 4, Savatteri ne, Cassetta ne, Cupellaro 8. Coach: Staccini.
ARAN Cucine Panthers Roseto: Micovic 28, Lombardo 12, Mitreva, De Marchi 5, Sanchez 24, Azzola ne, Schena 2, Kelly 4, Ceccanti 2, Rios ne, Manfrè ne. Coach: Romano.



Eco Rally le date mondiali

Dal 3 al 5 marzo il decimo Eco rally della Comunità Valenciana in Spagna al quale prenderanno parte i due volte campioni del mondo Conde-Sergnese che hanno lasciato gli altri….scannarsi in Svezia tra ghiaccio e neve con la vittoria arrivata per la coppia formata dal biturgense Guerrini e dal polacco Prusak.
In Spagna sarà una gara completa dove la coppia campione del mondo in carica, formata dagli iberici Conde e Sergnese vorrà arrivare al successo. In Svezia al secondo posto i francesi Malga-Bonner e al terzo l’altra coppia transalpina Mucchielli-Maxime.
In tutto ci saranno nove prove nel 2023, la prima, in Svezia, dal 26 al 28 gennaio, se ne è andata.

Queste le altre date:

3-5 marzo Spagna

24-25 marzo Repubblica Ceca

28 aprile-1 maggio Portogallo

18-20 agosto Svizzera

8-9 settembre Slovenia

29 settembre 1 ottobre Spagna

18-22 ottobre Montecarlo

16-18 novembre Italia

I partecipanti sono guidatori rigorosamente amatoriali di auto elettriche non modificate. Il risultato finale della FIA ecoRally Cup è determinato combinando la regolarità degli equipaggi – rimanendo il più vicino possibile alla velocità media durante le tappe – con la loro efficienza, il che significa consumare meno energia possibile lungo il percorso. Questa coppa è interamente dedicata ai veicoli elettrici che corrono nelle gare di regolarità e a quelli di normale produzione stradale con trasmissione elettrica, muniti di libretto di circolazione valido per la pubblica circolazione, senza alcun tipo di modifica alla vettura consentendo così ai concorrenti di utilizzare i propri veicoli destinati al loro utilizzo. Sono ammessi anche i prototipi se di uso quotidiano e omologati per la circolazione su strada all’interno dell’Unione Europea.

Dukes solitaria

Utensileriaonline Dukes Sansepolcro – Affrico Firenze 70-44 (17-16)(40-30)(55-37)

Ancora un’ottima prova della Utensileriaonline e conti pareggiati rispetto all’andata. La Dukes affronta l’unica squadra finora capace di batterla sul campo in questo campionato. Era successo il 9 ottobre al Palaaffrico di Firenze. Allora finì 66-54 per i padroni casa, sabato sera i punti di divario si sono più che raddoppiati (26). La gara parte con la solita fase di studio in cui il tirare e realizzare canestro sembra più un dovere che una necessità. Punteggio basso, distanze limitate e corpo a corpo su tutti i palloni. I 10 in campo stanno bene e danno tutto quindi la fisicità è dirompente, considerando che si stanno affrontando la prima e una terza niente affatto rassegnata. Del resto l’anno scorso hanno perso la finalissima 3-2 contro Galli praticamente sulla sirena. E’ il secondo quarto che scava un primo strappo importante per i ragazzi di Mameli (10 punti) e che mette ai bianchi di casa una certa tranquillità. Il terzo e il l’ultimo quarto denotano un vistoso calo dei fiorentini sia al tiro che in idee e questo esalta ulteriormente l’ottima prestazione sia fisica che tecnica della Dukes che incrementa fino al +26 finale. Spillantini e Alunni guidano i compagni che nella loro generosità di squadra portano ben 7 giocatori a punti. Solito Schlitzer con 19 ma soprattutto Bazani ancora sugli scudi con la seconda tripla doppia di fila. Ci piace sottolineare le prestazioni dei giocatori che permettono ai tiratori di ottenere certi score. Ci riferiamo a Pascolini o Cecci o Ortolani che entrano e molto spesso cambiano la partita come è successo sabato. L’esperienza, la tenacia, certi movimenti o anche solo il coraggio di certi giocatori si traducono in quello che serve in quel momento, Forza, serrate, attenzione, essenzialità. Gli equilibri si assestano e la sicurezza e fiducia nei compagni cresce. Sono contributi che solo un gran lavoro in settimana ti permette di ottenere. Ancora soli in testa ma con Valdelsa che non molla e che farà visita a Sansepolcro tra meno di un mese.
Ora testa a Certaldo per sabato sera ore 21.15 al Palazzetto di Certaldo.
Spillantini 18, Bazani 15, Tarasenko, Menichetti, Pascolini 5, Cecci 4, Alunni 7, Occhirossi, Petrovic, Schliutzer 19, Ortolani 2.

Arezzo dove sei?

Arezzo che succede? Nel girone di andata erano arrivati sei punti nei due derby con le squadre del Valdarno, prima la Sangiovannese a Figline, poi il Terranuova al Comunale amaranto. Nel ritorno solo un punto ed una sconfitta cocente nel derby di Terranuova Bracciolini. Indiani non si discute, ma perdere da capolista in casa del fanalino di coda……Ed ora la Pianese ha l’opportunità di riportarsi a + 5 ospitando mercoledì 1 febbraio il Gavorrano nella gara di recupero, o quanto meno restare a + 2 o andare a +3. Lascia però pensare questo Arezzo che contro le grandi si esalta e contro le….piccole cade malamente, facendo un gran botto !!!!

Team Rossi 4×4 Rally

Una rivoluzione per il Team Rossi 4×4 che gareggerà sulle dune del deserto con un motore con un’alimentazione ibrida combinata con l’idrogeno. La scuderia aretina ha ufficializzato la partecipazione all’impegnativa Carta Rallye, una gara in Marocco con partenza il 12 marzo da Guelmin e arrivo il 18 marzo a Merzouga, dove sarà presente con un’assoluta novità in grado di abbinare risparmio di carburante, energie alternative e riduzione delle emissioni. Il Nissan Patrol di Stefano Rossi sarà infatti dotato di un dispositivo in grado di autoprodurre idrogeno che verrà immesso nel sistema di alimentazione con la finalità di migliorare la combustione, le prestazioni e i consumi, oltre che di abbassare notevolmente i gas inquinanti.

Vince San Giustino

San Giustino (la gara si è conclusa alle 20) vince 3-1 a Montecchio Maggiore in A3 maschile di pallavolo con i seguenti parziali: 25-22; 20-25;20-25;20-25) e incamera tre punti preziosi per la classifica.
Come spesso accaduto in trasferta anche nelle circostanze trionfali, la squadra di Bartolini è partita un po’ in sordina, incappando in qualche errore e incertezza di troppo che hanno dato il via agli avversari nel primo set, poi però il muro biancazzurro e la battuta di Cappelletti hanno cominciato a fare la differenza, assieme a una gestione ordinata dei cambi palla, a una difesa più grintosa e a un Hristoskov (22 punti) decisivo in alcuni frangenti, ma è stata l’intera squadra a fornire una prestazione di livello, con anche Cappelletti, Antonaci e Skuodis in doppia cifra. Il ribaltamento del risultato è stato così possibile con un triplo 25-20.