Ci ha lasciato Aldo Osti, colui che aveva salvato….per la seconda volta, la Resurrezione di Piero

Il saluto ad Aldo Osti dell’Assessore Gabriele Marconcini

“Oggi se ne è andato Aldo Osti, il mecenate che aveva donato un cospicuo contributo per il restauro della Resurrezione di Piero della Francesca.
In questa foto che facemmo due anni fa in occasione dell’inaugurazione dell’opera restaurata, Osti – tra me e l’ex assessore Andrea Borghesi – appare subito come il prezioso anello di congiunzione tra le due diverse amministrazioni che hanno avuto l’onore, il merito e la responsabilità di ridare lucentezza al “dipinto più bello del mondo”.
Una semplice riprova del fatto che l’arte riesce a superare vertiginosamente le vicissitudini del presente (compresi gli schemi della dialettica politica) rendendo eterno ciò che l’uomo ha di più caro e puro.
GRAZIE dott. Aldo Osti, da cittadino di Sansepolcro, nonché da amante dell’arte, non potrò che esserLe per sempre riconoscente”.
Osti

Il cordoglio del comune :” E’ un giorno triste per Sansepolcro. E’ scomparso oggi Aldo Osti, cittadino onorario della nostra città dal 22 aprile 2016 per meriti culturali. Grande appassionato e conoscitore dell’arte, nello specifico di Piero della Francesca, nel 2014 Osti fece una cospicua donazione per il restauro della “Resurrezione”.
Era molto legato a Sansepolcro e la città gli ha sempre riconosciuto grande apprezzamento. Nato a Milano nel 1931, aveva frequentato le scuole a Roma dove la sua famiglia, di origine emiliana, si trasferì. Si era laureato in Scienze agrarie a Portici, Università degli studi di Napoli Federico II e in seguito ottenne il dottorato di ricerca in Economia Agraria presso la Cornell University nello Stato di New York.Aldo Osti ha sempre lavorato nell’industria alimentare italiana ed è stato dirigente allo stabilimento Buitoni. Un incarico che gli ha permesso di conoscere la realtà della Valtiberina e di affezionarsi ai nostri bellissimi paesaggi e alla nostra arte.
Sansepolcro deve molto ad Aldo Osti: lo ricordiamo con grande affetto e riconoscenza.Tutta la nostra comunità si stringe alla sua famiglia in questo momento di dolore”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...