Il passato e il presente

Ieri una mattinata diversa e speciale per la prima squadra dell’AC Città di Castello che in attesa del big match con l’Arezzo ha visitato la sede espositiva del museo dedicato alla storia, quasi centenaria, del calcio tifernate, spazio costituito a maggio 2022 dal gruppo “Ex biancorossi AC Città di Castello” presso Loggiato Gildoni in piazza Matteotti.
I biancorossi di quest’anno, accompagnati dallo staff tecnico, mister Alessandria, il direttore sportivo Renato Vagaggini e il presidente Paolo Cangi sono stati accolti da un folto gruppo di “vecchie glorie” del calcio di Città di Castello.  
La sede espositiva, dedicata al Dottor Sensini, tifoso numero 1 del Città di Castello, racchiude un piccolo tesoro dal grande valore, soprattutto affettivo: foto, trofei, documenti storici e divise di gioco alle quali, da oggi, andrà ad unirsi un altro piccolo cimelio, ovvero la maglia autografata da tutti i ragazzi dell’AC Città di Castello, donata dal presidente Cangi a Giuliano Mambrini, “vecchia gloria” e bandiera biancorossa con oltre 500 presenze.
All’incontro, che ha sancito l’unione simbolica fra il passato e il presente del calcio tifernate, hanno preso parte il sindaco di Città di Castello Luca Secondi, gli onorevoli Anna Ascani e Walter Verini, l’assessore con delega allo sport Riccardo Carletti, l’assessore al turismo Letizia Guerri, il presidente del consiglio comunale Luciano Bacchetta e il consigliere regionale Michele Bettarelli.

“Oggi siamo qua per questa bella iniziativa che abbiamo accolto con grande piacere, anche per far conoscere ai ragazzi il passato e i trascorsi di questa gloriosa società” ha dichiarato il tecnico del Città di Castello Antonio Alessandria. “Oggi è una giornata molto importante per noi” ha dichiarato Giancarlo Marini, membro del gruppo “Ex biancorossi AC Città di Castello” “Questo ci ripaga di tutti i sacrifici che abbiamo fatto per costituire questo museo. Abbiamo la fortuna di avere ospite la prima squadra del Città di Castello a cui auguriamo le migliori fortune per questa stagione calcistica. Questa sede ci è stata gentilmente concessa dal Comune e dagli Amici della Piazza, qui abbiamo tanti ricordi come foto e almanacchi che siamo riusciti ad avere grazie al dott. Sensini, storico tifoso e artefice nel corso della sua vita di questa cavalcata biancorossa. Abbiamo notato il grande interesse delle persone verso questo piccolo museo che racchiude la storia del Città di Castello a partire dalla sua fondazione, il 3 settembre 1919”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...