Motocross, enduro e freestyle nel 2020 della Steels

Motocross, enduro e freestyle: il 2020 vedrà la Steels impegnata in tre diverse discipline motociclistiche. Il team di Castiglion Fiorentino scalda i motori e presenta una stagione che si prospetta particolarmente ricca di impegni, sviluppandosi attraverso un intenso calendario dove le gare dei campionati regionali e nazionali si alterneranno ad iniziative sociali legate soprattutto alla mototerapia.

Steels - James Trincucci 2020 (1) (002)

James Trincucci

Il campionato toscano di motocross vedrà alla partenza Kevin Botti classe 2006 nella categoria Mx85 Senior e Leonardo Gervasio del 2004 nella Mx125 Junior, due giovani centauri che saranno impegnati anche nelle varie prove del campionato italiano. A completare il team sarà Davide Marroni del 1995 che scenderà in pista nella Mx2. Forti ambizioni sono riposte sull’enduro dove la Steels schiererà una squadra particolarmente competitiva con Samuele Pecorari del 2006 nella categoria Mini-Enduro (già campione toscano nel 2018 e campione umbro-laziale nel 2019) e con il neo-innesto di Gherardo Baldini del 1997 che andrà a gareggiare nell’importante categoria Élite anche del campionato italiano. La stagione di Pecorari e Baldini, tra l’altro, è iniziata nel migliore dei modi: entrambi i piloti hanno centrato la vittoria nella prima prova del campionato regionale umbro-laziale Fmi a Magione e si sono così assestati in vetta alle rispettive classifiche.

Steels - Kevin Botti 2020 (1) (002)

Kevin Botti

Il team, infine, ha consolidato il proprio impegno nello spettacolare motocross freestyle dove continuerà a fornire supporto tecnico a tre piloti della scuderia Daboot che saranno impegnati nelle principali manifestazioni internazionali della disciplina: Leonardo Fini che ha recentemente trovato notorietà per il quinto posto agli X-Games in Colorado (la più importante manifestazione mondiale di snowbike), Davide Rossi e James Trincucci. In questa disciplina, la Steels sta proseguendo il lavoro con l’atleta paralimpico bolognese Luca Guerzoni che nel 2015 ha perso il braccio destro a causa di un incidente stradale, con l’ambizione di portare a saltare in rampa il primo pilota al mondo con questa disabilità fisica. Una particolare attenzione sarà inoltre orientata all’organizzazione in piazza a Castiglion Fiorentino della seconda edizione della mototerapia ideata da Vanni Oddera, con un progetto rivolto a ragazzi con disabilità fisiche o intellettive per permettere loro di vivere le emozioni del freestyle, di ammirare le esibizioni dei suoi campioni e di provare la gioia di salire su una moto.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...