Baldaccio-Valdarno per l’8^ di ritorno in Eccellenza Toscana

Il gran derby della Valdichiana, in Eccellenza Toscana, visto il carnevale di Foiano, si disputerà sabato 15 febbraio alle 15, quando si affronteranno, con opposte mire, il Foiano, che vuole avvicinarsi alla quota salvezza e la Sinalunghese che mira al ritorno in serie D. La 8^ giornata di ritorno propone domenica 16 febbraio, una Baldaccio Bruni Anghiari che cerca punti importanti per la salvezza, considerando che ora come ora, i ragazzi di Tommaso Guazzolini sono precipitati in zona play out. Avranno però di fronte il Valdarno che li precede di un solo punto e per la Baldaccio sarà fondamentale vincere. Anghiari che in questo girone di ritorno ha ottenuto una vittoria, il 5 gennaio, contro il Poggibonsi al Saverio Zanchi, due pareggi e 4 sconfitte. Innegabile quindi che i tre punti in palio vanno conquistati per riprendere la marcia verso la tranquillità.

Quadroni - Baldaccio 2019-2020

Quadroni – Baldaccio

Le partite:
sabato 15 febbraio
Foiano-Sinalunghese
Domenica 16 febbraio:
Baldaccio-Valdarno
Antella-Terranuova
Fortis-San Gimignano
Poggibonsi-Lastrigiana
Rignanese-Colligiana
Signa-Badesse
Zenith-Porta Romana
La classifica:  Badesse 42, Sinalunghese 37, Lastrigiana 35, Porta Romana 34, Terranuova e Poggibonsi 32, Zenith 30, Colligiana, Antella e Signa 29, Valdarno 28, San Gimignano e Baldaccio 27, Foiano 25, Fortis 19, Rignanese 10.

 

Ciclostorica Marzocchina. Tutto pronto grazie ad Enel e Confcommercio

Tutto pronto per “La Marzocchina”, la ciclo-storica che sabato 7 e domenica 8 settembre festeggerà la settima edizione con centinaia di appassionati che potranno pedalare in sella a biciclette d’epoca lungo le meravigliose vie del Valdarno Superiore.
Un’iniziativa possibile grazie all’organizzazione della Confcommercio della provincia di Arezzo e della Pro Loco di San Giovanni Valdarno, con il patrocinio di Regione Toscana, Camera di Commercio di Arezzo-Siena, Comuni del Valdarno Aretino e il contributo di Enel. E proprio nel suggestivo scenario dell’area mineraria Enel di Santa Barbara si snoderanno 20 km di strade bianche della manifestazione.
Marzocchina 3Questa mattina i tecnici dell’azienda elettrica, insieme agli organizzatori de “La Marzocchina”, hanno svolto gli ultimi sopralluoghi per verificare e tracciare la parte di percorsi che transiterà dall’ex miniera di lignite, oggi oggetto di un importante progetto di riqualificazione e naturalizzazione per la valorizzazione dell’area dal punto di vista turistico e sportivo.
Tutto pronto quindi per La Marzocchina 2019 che si preannuncia un grande evento con oltre 500 partecipanti, tre tracciati con partenza da San Giovanni Valdarno da 42, 72 e 107 km e tante iniziative collaterali legate al ciclismo, al turismo vintage e alle eccellenze enogastronomiche del territorio.
Tutte le info su http://www.lamarzocchina.it/.

Valdarno in bici

Il Valdarno Superiore si affaccia alla “bike economy”, un settore in forte crescita anche in Italia, dove ormai eguaglia per fatturato l’export del vino e doppia quello della Ferrari. Lo fa attraverso la “Valdarno Bike Road”, la nuova grande rete di percorsi ciclabili che è stata presentata oggi, giovedì 20 giugno, nell’incontro organizzato all’interno del Museo Mine di Castelnuovo dei Sabbioni dalla Confcommercio con la collaborazione di Centro Studi Turistici e il patrocinio di Regione Toscana, Camera di Commercio di Arezzo-Siena e di tutti i Comuni del Valdarno aretino.
La Chianina - Ciclostorica (2) (1)Il progetto fa leva sulla presenza nell’area di molte strade secondarie, bianche e non, che attraversano piccoli borghi e paesaggi di grande bellezza.
In Italia le presenze cicloturistiche rilevate nel 2018 ammontano a 77,6 milioni, pari all’8,4% dell’intero movimento turistico del bel Paese. Si tratta, cioè, di oltre sei milioni di persone che hanno trascorso una o più notti di vacanza utilizzando la bicicletta.

 

 

Valdarno: prima pedalata in Green Power

Successo di partecipazione e di contenuti per la prima edizione di “Una pedalata in Green Power”, svoltasi sulle sponde del Valdarno aretino, tra le dighe di Levane e La Penna, grazie alla collaborazione tra Enel Green Power e Rotaract Valdarno Masaccio. L’iniziativa ha coinvolto sia i ciclisti più allenati sia le famiglie grazie a due percorsi diversi, il primo di 70 km lungo i saliscendi tra i territori comunali di Montevarchi, Terranuova Bracciolini, Bucine, Laterina Pergine Valdarno e Loro Ciuffenna con i passaggi dal Punto Acqua a “La Penna” e arrivo a Levane, ed il secondo “Family” più breve, 10 km, nel cuore della riserva naturale intorno a Levane.
Per tutti il ritrovo finale all’impianto Enel Green Power di Levane con la premiazione e la consegna del ricavato dei contributi al Calcit Valdarno (Comitato Autonomo Lotta contro i Tumori – Onlus), presente con uno stand dedicato insieme ai desk dell’Arca Enel Energia e dei prodotti tipici del territorio.
Pedalata Green Power - premiazione 2

 

Trionfa la Marzocchina

Marzocchina 3Grande successo per la Marzocchina, alla sesta edizione, ciclostorica del Valdarno aretino che si è conclusa a San Giovanni Valdarno; organizzata da Confcommercio e Pro Loco sangiovannese con il patrocinio di Regione Toscana, Camera di Commercio di Arezzo, Comuni di San Giovanni Valdarno, Laterina Pergine Valdarno, Montevarchi, Cavriglia e Bucine ed il contributo di Enel (main sponsor), ha visto alla partenza545 iscritti, dei quali 496 schierati alla partenza, 70 le donne, quasi ottantenne (classe 1940) il più “anziano”, vent’anni il più giovane. Sono questi alcuni numeri della Marzocchina alla sua sesta edizione.
Marzocchina 4Baciata dal sole la corsa ha portato i suoi partecipanti nel cuore del Valdarno aretino, grazie ai tre percorsi che hanno toccato i borghi più belli dell’area, passando anche dai 20 chilometri di strada bianca dell’area mineraria di Santa Barbara, nel comune di Cavriglia, recuperata grazie all’importante lavoro svolto da Enel.
“Archiviamo un’edizione straordinaria, dicono gli organizzatori, abbiamo superato il record degli iscritti, che erano non solo italiani provenienti in particolare dalle regioni del centro-nord, ma anche stranieri: americani, canadesi, tedeschi, polacchi, belgi. C’era addirittura chi il giorno prima aveva partecipato all’Eroica, sulle Dolomiti, e poi si è precipitato da noi per non perdersi La Marzocchina. Segno che il ciclismo vintage piace, sta diventando una passione sempre più contagiosa, all’insegna del buon vivere e del turismo slow”.
Marzocchina 5Due i premiati per il look più originale Marco Consorti e Sofia Bandini, che hanno ricevuto l’omaggio offerto da Mantovani Ritz Boutique dalle mani del presidente del consiglio regionale di Toscana Eugenio Giani e del direttore della Camera di Commercio di Arezzo Giuseppe Salvini.

Al via la Marzocchina

La sesta edizione della ciclostorica La Marzocchina è in programma oggi a San Giovanni Valdarno con partenza da piazza Cavour.
Oltre 500 gli iscritti di quest’anno e saranno tre i percorsi studiati sia per i meno che per i più allenati: la Marzocchina “classica” di 45 km, l’intermedia di 69 e la lunga di 105. marzocchina-ciclostorica-arezzo
Tracciati che si snodano attraverso borghi e paesaggi incantati del Valdarno aretino. Particolarmente suggestivi i 20 km di strade bianche chiuse al traffico all’interno dell’area mineraria di Santa Barbara, nel comune di Cavriglia, recuperata grazie all’importante lavoro svolto da Enel, che ha permesso di realizzare un percorso sicuro immerso nel verde di un angolo inedito di Toscana.
La manifestazione è organizzata da Confcommercio e Pro Loco sangiovannese con il patrocinio di Regione Toscana, Camera di Commercio di Arezzo, Comuni di San Giovanni Valdarno, Laterina, Pergine Valdarno, Montevarchi, Cavriglia e Bucine oltre ad avere il contributo di Enel, main sponsor.