Canoa Club di Città di Castello pronta ai 50 anni

Più forti del Covid e del momento difficile. Nonostante la pandemia il Canoa Club Città di Castello non perde lo spirito natalizio e la speranza in un domani migliore.
Nell’anno in cui si festeggia il mezzo secolo di vita del sodalizio, guidato da Sandro Paoloni, il 25 dicembre verrà celebrato in modo un po’ diverso.
Suggestive le luci sistemate nel Ponte del Tevere, con alcuni lampioni adornati di led blu.
Un presepe tutto nuovo, allestito in mezzo al fiume: uno dei simboli di questa festa immancabile nel tempo, che continua a fare bella figura di se.
Come da mesi a questa parte, invece, sono stati sospese le manifestazioni: per cui la consueta discesa di Babbo Natale quest’anno non ci sarà.
«Nell’anno del nostro cinquantesimo compleanno, non potremmo fare la nostra classica manifestazione – ha detto il presidente Sandro Paoloni – ma abbiamo voluto comunque far vedere che ci siamo e crediamo in un futuro migliore. Il Canoa Club con queste nuovi luci e una location davvero originale vuol fare gli auguri a tutti i tifernati, sperando che anche nei prossimi anni si possa continuare a allestire e rendre più bello e natalizio il ponte sul Tevere, uno dei simboli della città».
«Il Covid, le giuste ed inevitabili restrizioni previste per contenere il diffondersi della pandemia hanno di fatto cancellato eventi, manifestazioni, tradizioni ovunque in ogni parte del Paese. Così e’ stato purtroppo anche per la discesa di Babbo Natale in canoa, un evento unico in Italia, che ormai si ripete da 40 anni e richiama proprio il giorno di Natale tante famiglie per la gioia soprattutto dei bambini. Non sarà possibile come comunicato dai responsabili del Canoa Club, presidente Sandro Paoloni in testa, che ringraziamo per aver deciso di istallare le luminarie sul ponte del Tevere tanto caro ai tifernati e sul tetto della sede sociale. Unico anche il presepe pensile che si può ammirare da ogni angolo del ponte. Questi segnali importanti renderanno il Natale comunque bello e faranno sentire tutta la comunità tifernate orgogliosa delle proprie tradizioni. Grazie». E’ quanto dichiarato dal sindaco Luciano Bacchetta e dagli assessori Secondi, Massetti e Carletti a nome della giunta.

Nasce il nuovo Centro Coni Altotevere

Sette società sportive del territorio aderiscono al progetto. “Un luogo ideale per avvicinarsi al mondo dello sport”
E’ stata sottoscritta e formalizzata, a San Giustino, la nascita del Centro Coni Altotevere.
La firma è avvenuta alla presenza del presidente del Comitato Regionale CONI dell’Umbria, Domenico Ignozza, del sindaco Paolo Fratini, dell’assessore comunale allo sport, Andrea Guerrieri, e dei Presidenti di sette società sportive del territorio.
Queste le società che hanno già aderito al Centro CONI Altotevere: Atletica Libertas, Centro Ginnico Buddy & I Tre Tesori, Centro Ippico San Giovanni, Free Runner San Giustino, Ombra di Peter, Scherma Altotevere Fencing & Music e Tennis Tavolo Edera Amicis.
Il nuovo centro sportivo marchiato CONI avrà la propria sede principale nelle sale del Centro ginnico “Buddy” di San Giustino ed attraverso un approccio integrato e multidisciplinare, grazie alla varietà degli sport proposti, ha l’ambizione di ridisegnare il modo di fare sport dei più giovani nel comprensorio altotiberino.
Dalla ginnastica alla scherma, oltre al tennistavolo, passando anche per attività outdoor, come arrampicata, ippica, podismo e atletica, il programma federale realizzato dal CONI si offre di istituire un luogo ideale in cui proporre, sperimentare e validare innovative strategie di formazione, di pratica, nonché di orientamento e di avviamento all’attività sportiva giovanile avendo la possibilità di utilizzare uno spazio polifunzionale e polivalente.
All’interno del progetto sarà inoltre riservata particolare attenzione alle scuole primarie, che avranno la possibilità di aderire ad iniziative di orientamento e avviamento allo sport.

Gli articoli sportivi, nei negozi specializzati, rientrano nelle attività essenziali.

Riceviamo la comunicazione da parte del negozio Decathlon di Arezzo, notizie che pubblichiamo sul nostro Blog: “Secondo le indicazioni del DPCM del 3 Novembre, la vendita di articoli sportivi nei negozi specializzati è entrata nella lista delle attività essenziali, pertanto ti invitiamo a munirti di autocertificazione per recarti nel punto vendita Decathlon più vicino a te. Ti ricordiamo inoltre che, in ottemperanza alle disposizioni  delle Autorità Il negozio Decathlon di Arezzo rimarrà chiuso durante i week end, offrendo il servizio di ritiro degli ordini in Decadrive il sabato dalle 9 alle 18. Ti aspettiamo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 20,30.
Rimarranno regolarmente aperti, anche durante il fine settimana i negozi di Figline, Foligno e Perugia”.
Questo quanto inviato dal negozio Decathlon di Arezzo che, per dovere di cronaca comunichiamo ai nostri lettori, augurandoci che arrivino news, ovvero notizie, anche dalle altre attività, compreso, naturalmente, i negozi di vicinato.           

“Comune Europeo dello Sport”, si riparte da un contest fotografico

“Sansepolcro, Comune europeo dello sport”. Il 2021 sarà l’anno del Borgo, grazie all’importante riconoscimento che gli è stato assegnato da Aces. La tradizione sportiva di Sansepolcro è molto forte e l’amministrazione comunale ci ha creduto e investito. Purtroppo, causa emergenza Covid, il programma di eventi è stato annullato. Intanto il 9 novembre Lorenzo Moretti, consigliere delegato allo Sport, sarà a Roma, al Coni, per una cerimonia ristretta che prevede la consegna della bandiera di Comune Europeo dello Sport
“Non è un anno fortunato per rendere merito a questo importante riconoscimento – spiega Moretti – Non è possibile organizzare eventi e alcuni che erano in programma per fine 2020 sono già stati annullati. Ma è intenzione di questa amministrazione mettere comunque in risalto il successo ottenuto, che è merito di tutte le realtà sportive del territorio”.
Il primo step è l’organizzazione di “Borgo Sport Contest”, che prende il via oggi 1 novembre per concludersi il 30 dello stesso mese. L’invito ai cittadini e alle società del Borgo è di inviare una foto, la più bella o significativa, sul tema dello sport a Sansepolcro. Saranno tutte pubblicate sui Social del Comune, per far sentire che al Borgo lo sport è vivo. Inoltre, saranno selezionate alcune foto da inserire in una pubblicazione cartacea che uscirà i primi mesi del 2021.
“Vogliamo raccontare cosa significhi lo sport per Sansepolcro – continua Moretti –  e come siamo riusciti a raggiungere questo importante riconoscimento europeo grazie all’impegno di tutti. Stiamo anche lavorando ad una cartellonistica che sarà posizionata agli ingressi della città e all’interno delle palestre. Infine, nelle scuole verranno distribuiti dei gadget ai nostri ragazzi. Tutto questo perché, in attesa di poter recuperare eventi ed iniziative, ci si ricordi di quanto sia bello fare sport e di come questa città ci abbia sempre investito”.
Per partecipare a “Borgo Sport Contest”, i cittadini possono inviare la foto prescelta alla mail ufficiostampa@comune.sansepolcro.ar.it con oggetto: “BORGO SPORT CONTEST: NOI CI SIAMO” accompagnandola ad una brevissima descrizione.