Peluso al Tiferno

L’attaccante Maurizio Peluso, 35 anni, è la nuova punta del Tiferno. Il giocatore arriva a Città di Castello dal Foligno dove in due stagioni ha segnato 28 gol in 50 partite. Attaccante di grande esperienza per aver militato dall’Eccellenza alla C1, in tutto 358 partite e 122 reti, sarà, sicuramente, uomo goal, ma anche la classica….”chioccia” per gli attaccanti biancorossi e per i compagni di squadra. Dopo il difensore Briganti e il centrocampista Gorini è il terzo importante innesto per il Tiferno e il Presidente Bianchi con il suo staff, che non si fermeranno certo per disputare un campionato importante in serie D.

sdr

Peluso – Foto da Foligno Calcio

Mezzanotti in bianconero. Probabile il ritorno del nocchiero !!!

Mezzanotti Davide

Mezzanotti

Davide Mezzanotti nuovo tecnico bianconero. La notizia che avevamo già annunciato prima dell’undici giugno, quando arrivò il comunicato numero uno del Sansepolcro, sul rischio iscrizione al campionato di Eccellenza Umbra, sta per essere confermata dalla dirigenza bianconera nei prossimi giorni; quarto anno sulla panchina del Sansepolcro anche se sarà, il quinto campionato alla guida dei bianconeri:2010-2011 terzo posto dietro Perugia e Castel Rigone,2012-2013 sette vittorie di fila, quarto posto, nel campionato poi vinto dal Castel Rigone, buon piazzamento, quinto posto nel 2014-2015 per poi retrocedere nel 2015-2016 ed essere ripescato in serie D.
Prestazioni, a parte l’ultima stagione, tutte da incorniciare. Ed ora questa nuova esperienza targata 2020-2021 che dovrebbe partire a breve.

Braccini Sansepolcro

Braccini

Resteranno con probabilità tutti i cosiddetti “grandi”, da Braccini, a Burzigotti, Gorini, Arcaleni, D’Urso e via dicendo, con il dubbio Massai che è corteggiato da diverse squadre di serie D oltre al difensore Beers, il portiere Cristofoletti e l’attaccante Mencagli. Sfumato il ritorno di Essoussi, accasatosi a Trestina, hanno, ad oggi lasciato il sodalizio di Via dello Stadio, l’attaccante Scarselli, a Lama, il centrocampista Benedetti a Bastia, il difensore Zanchi, probabile ad Ellera, ma sono ritornati il portiere Giorni, gli attaccanti Carbonaro, Malentacchi e Boriosi, il centrocampista Bacciarini, i difensori Fabianelli, Alì Zober, e Adreani. Una rosa ricca di giovani promettenti, di giocatori di esperienza, il tutto per ben figurare in Eccellenza, con alcuni ritocchi importanti in questi giorni. Nel frattempo a fine mese sarà reso noto l’organico che guiderà il sodalizio nella prossima stagione.

 

 

 

Tiferno al lavoro per una serie D importante

Il Tiferno sta facendo le cose per ben figurare in serie D. Dopo il rinnovo del contratto al portiere Matteo Vaccarecci, sono arrivati, simultaneamente, i saluti di due giocatori che tanto hanno dato ai colori biancorossi, Eramo e Bianchi. Assieme a loro anche l’addio finale, alla soglia di 38 anni, di Francesco Cangi. Il forte difensore, iniziata la carriera a Sansepolcro durante la stagione 1999-2000 in serie D, ha proseguito con quasi 400 partite sino ad arrivare in serie B con il Verona ed aver calcato i campi di mezza Italia tra i professionisti.

Tiferno Cangi

Cangi

A lui il ringraziamento più sincero da parte degli sportivi della Valtiberina e nostro personale, per quanto fatto sino ad oggi. Assieme a Bianchi, Eramo, Cangi, c’è Morvidoni che lascia Città di Castello per approdare a Lama. Fronte arrivi? Un po’ tutta la rosa della vincente stagione dovrebbe essere a disposizione del tecnico tifernate Tasso, ma le notizie ufficiali non tarderanno ad arrivare. Dopo la conferma di Vaccarecci, ecco il difensore Briganti, altro giocatore dalla grande esperienza, mentre si fa sempre più interessante il rapporto con l’attaccante Peluso dal Foligno, una certa età, è vero, ma potrebbe essere la chioccia, 35 anni, per Alagia e Valori, ma di lui le notizie sull’eventuale tesseramento, visto l’interesse del Pineto, arriveranno nella giornata di lunedì 20 luglio, mentre un altro elemento che tanto ha fatto in Eccellenza, ma che è di proprietà del Gubbio, potrebbe far comodo al tecnico Tasso, parliamo dell’attaccante Di Cato, ex Lama.

ViviAltoTevere, “Grazie a chi sostiene e sosterrà questo progetto”

La soddisfazione dell’amministrazione comunale per l’iscrizione della squadra bianconera al prossimo campionato di Eccellenza Umbra, è chiara. “Una bellissima notizia, è stato sottolineato,che rende merito ad una società sportiva storica e anche alla nostra città, perché ha saputo trovare le risorse e le forze per continuare l’esperienza calcistica”.
Con queste parole l’amministrazione comunale di Sansepolcro commenta l’iscrizione al campionato di Eccellenza Umbra da parte della prima squadra del ViviAltoTevere, dopo settimane concitate.
“Come amministrazione siamo sempre stati vicini alle dinamiche societarie e continueremo a farlo, garantendo la piena collaborazione affinchè questa ripartenza sia un punto di forza del nostro territorio. Grazie a tutte le forze economiche che hanno sostenuto, sostengono e sosterranno il progetto. Solo con un’unione di intenti e con obiettivi condivisi possiamo far crescere le nostre realtà”.

 

Lorentini tra i Giusti dello Sport

Otello Lorentini (1) (002)La storia di Otello Lorentini raccontata nell’e-book “I Giusti dello sport”. Questo libro propone un viaggio tra tanti racconti positivi dalla Shoah all’attualità attraverso la raccolta delle vicende di quaranta atleti e personalità di tutto il mondo che hanno vissuto battaglie di giustizia e di difesa dei diritti umani in ambito sportivo. Tra gli esempi contenuti nell’e-book, al fianco di campioni quali Gino Bartali o di figure storiche quali Nelson Mandela, è rientrato anche l’aretino Lorentini di cui il giornalista Francesco Caremani ha narrato l’impegno orientato alla giustizia e alla memoria delle vittime dell’Heysel. Il libro è scaricabile gratuitamente dal sito della onlus Gariwo.

 

La prima squadra del Sansepolcro si iscriverà al Campionato di Eccellenza Umbra.

Notizia dell’ultimo tuffo del sabato….Dalla società bianconera del Vivi Altotevere Sansepolcro riceviamo questo significativo ed importante comunicato sul futuro del calcio nella città pierfrancescana:

“Il calcio a Sansepolcro compie 100 anni e li festeggerà iscrivendosi al prossimo campionato di Eccellenza Umbra.
Proprio questa mattina infatti é stata sciolta la riserva sulla prosecuzione dell’attività calcistica della prima squadra.
Si sono infatti palesate e concretizzate le condizioni minime per affrontare la prossima stagione calcistica 2020/2021.

Piccini Marco 14-09

Piccini Marco

Grazie al decisivo aiuto da parte di Nuovarredo, importante azienda nel settore arredamento presente da molti anni nel nostro territorio, che sarà anche main sponsor della prima squadra, e l’impegno di soggetti privati vicini alla società del Vivi Altotevere, si è finalmente trovata la quadra per portare avanti il progetto Calcio a Sansepolcro.
La nuova stagione sarà affrontata usufruendo del patrimonio calcistico proveniente dal nostro settore giovanile, under 25 già tesserati con il Vivi Altotevere ed alcuni innesti d’esperienza.
É in progettazione il nuovo organigramma dirigenziale e tecnico che sarà reso noto nelle prossime settimane mediante conferenza stampa dedicata.Questo ennesimo sforzo profuso per il bene dello Sport e della Città, viene inteso e trasmesso come punto di ripartenza “post coronavirus” e che avrà comunque bisogno dell’aiuto di tutti i biturgensi, delle istituzioni e dell’imprenditoria locale per far si che i primi cento anni di Calcio a Sansepolcro siano ben onorati e festeggiati, per costruire insieme un futuro ricco di successi e soddisfazioni nel secolo a venire”.
Le speranze si sono quindi concretizzate e la società continuerà i suoi passi importanti alla vigilia delle cento candeline, il 2021, e alla vigilia di quello che doveva essere l’anno del ritorno in serie D. In bocca al lupo ….Sansepolcro.

A Sansepolcro si spera….

Un silenzio….assordante quello che si “sente” a Sansepolcro verso l’attuale momento legato al mondo pallonaro. Un silenzio che lascia però ben sperare anche se la decisione, dal primo comunicato della società dello scorso 11 giugno, a cui ha fatto seguito quello del 30 dello scorso mese, sino all’incontro tra Piccini del 6 luglio scorso, nella riunione societaria che ha portato alle dimissioni del Cda nelle figure dello stesso Presidente Marco Piccini e dei suoi vice, Andrea Mercati e Stefano Chiasserini, per il proseguimento del calcio a Sansepolcro  e l’iscrizione al campionato di Eccellenza Umbra 2020-2021 che potrebbero arrivare sul filo di lana. Nonostante ad oggi, 16 luglio, non ci siano novità di rilievo anche se si continua a lavorare sui….fianchi. Il silenzio è d’oro, recita un vecchio detto e non è forse improbabile che qualcuno della vecchia guardia possa riavvicinarsi al sodalizio bianconero alla vigilia del compleanno con 100 candeline sulla torta previste per il 2021.

Sansepolcro 2019-2020 bis

Sansepolcro:stagione 2019-2020

Essoussi al Trestina

Essoussi

Essoussi con la maglia del Montevarchi sua ultima squadra in serie D

Adnane Essoussi è la nuova punta del Trestina. Al Presidente Bambini i complimenti per essersi assicurato uno dei migliori attaccanti in circolazione. E’ vero, ha 36 anni, ma l’istinto del gol è immutato da quando era prima a Sansepolcro, poi a Montevarchi, dopo aver viaggiato tra Venezia e Arezzo.
Un signor attaccante per una serie D che conta. Bravo Presidente Bambini !!!

I ripetuti trionfi del settore giovanile del Tiferno 1919 fanno da degna cornice al successo in serie D

“Vittorie a ripetizione: un risultato di prestigio dopo l’altro coronano una stagione da incorniciare per la Tiferno 1919. L’amministrazione comunale tifernate rivolge al Presidente, Roberto Bianchi, a tutta la società, ai tecnici ed ovviamente ai giovani calciatori che hanno reso, ancora più memorabile sul piano sportivo, con le vittorie dei rispettivi campionati senza la macchia nemmeno di una sconfitta, questo periodo particolare che il paese sta vivendo da mesi. Bravi ragazzi e bravi dirigenti che avete impostato il vostro lavoro sul sacrificio e la determinazione raggiungendo risultati straordinari. Ora l’auspicio è quello di poter in futuro unire tutti gli sforzi nella nostra città per realizzare un progetto sportivo e calcistico in grado di poter far rivivere i gloriosi anni della serie C a Città di Castello.”
Bianchi e BacchettaE’ quanto dichiarato dal sindaco, Luciano Bacchetta e dall’assessore allo Sport, Massimo Massetti, appena appresa la notizia della ufficializzazione da parte della Lnd (Lega Nazionale Dilettanti) delle vittorie, nei rispettivi campionati disputati dalle formazioni della Tiferno 1919, anche nelle categorie Juniores, Allievi e Giovanissimi a cui si aggiunge la vittoria nel campionato amatori Figc umbro. Sindaco e assessore hanno ricevuto a palazzo comunale il Presidente della Tiferno 1919, Roberto Bianchi assieme al figlio Michele, Direttore Generale per complimentarsi ed estendere a tutta la società le più sentite felicitazioni.
Tiferno 1919 15 luglio 2020La squadra dei “record”: vittoria del campionato e salto di categoria in serie D dopo tre anni di promozioni consecutive dalla prima categoria a cui si aggiunge ora la vittoria nei rispettivi settori: Juniores, Allievi e Giovanissimi a suon di record. Un’impresa dei baby-calciatori biancorossi senza eguali con 45 vittorie totali e 5 pareggi senza alcuna sconfitta. Una intera annata sportiva da imbattuti. A questi risultati da guinness dei primati si aggiunge anche la vittoria del Tiferno 1919 nel campionato amatori Figc umbro ed il riconoscimento della Coppa “disciplina” che premia il fair-play in campo.
“Un’altra giornata importante che proietta la società tifernate verso ulteriori traguardi e ambizioni future ma ci riporta al passato glorioso del calcio cittadino a personaggi simbolo come la “bandiera” biancorossa, Corrado Bernicchi (zio del Presidente Bianchi) fuoriclasse in serie A e in B, a cui è stato intitolato lo stadio. Proprio in quello stadio – concludono, Bacchetta e Massetti – in accordo con la società, celebreremo in maniera ufficiale questo evento sportivo che proietta Città di Castello ai vertici del calcio dilettantistico nazionale, ora con ben due squadre nel campionato di serie D, lo Sporting ClubTrestina ed il Tiferno 1919: un motivo di orgoglio in più.”
Bianchi RobertoIl Presidente Roberto Bianchi, tifosissimo del Cagliari (del grande Gigi Riva) particolarmente commosso da questi risultati da primato non si è tirato indietro ed ha ribadito ancora una volta la volontà già espressa di “puntare in alto per riportare Città di Castello nei campionati che tanti anni fa l’hanno vista protagonista a livello nazionale. E perché no – precisa con orgoglio – sognare è lecito, festeggiare in una amichevole di lusso con il mio Cagliari questi risultati straordinari che abbiamo ottenuto grazie al contributo di tutti, società, comunità locale, staff tecnico, sponsor ed ovviamente i nostri giovani atleti. Grazie”.

Gorini al Tiferno

Se nella riva Toscana del Tevere si rischia di festeggiare i cento anni dall’inizio del calcio a  Sansepolcro nel modo peggiore, sull’altra sponda, quella umbra, si annunciano arrivi importanti e conferme di prim’ordine. Giungerà, come annunciato, al Tiferno, Briganti, giocatore di provata esperienza, classe 1982, con eun passato significativo sia a Sansepolcro che a Gubbio, ma arriverà anche a disposizione del tecnico tifernate, Tasso, Giacomo Gorini, un lungo trascorso nel Sansepolcro, come centrocampista e ultime stagioni a Foligno come attore principale nel team dei falchetti. Riconfermato anche Matteo Vaccarecci a difesa dei pali biancorossi, con la coppia Maurizio Falcinelli-Diego Giorni, che sta suggerendo arrivi importanti al Presidente Bianchi. Passato Morvidoni a Lama, finito, certamente nel modo migliore, il rapporto con Eramo e Bianchi, la squadra tifernate guarda all’allestimento di una rosa che possa dire la sua nel prossimo campionato di serie D, mentre a Sansepolcro si investe su personaggi importanti, a livello giovanile, ma tutto ancora tace sulla prima squadra per l’Eccellenza Umbra e la Juniores.

Gorini Cdc Tiferno

Il Presidente Bianchi e Gorini