Da Sansepolcro stop all’Eccellenza Umbra

“Voler ripartire mi sembra una vera assurdità”. A parlare è Sauro Giorni, direttore generale del Sansepolcro.
“Quanto ha proposto il Presidente Federale, Sibilia, in video conferenza, assieme al Presidente del Comitato Regionale Umbro, Repace, ovvero che il campo deciderà i vari verdetti, è, per non dire altro, utopistico”.
In che senso?

Giorni Sauro

Sauro Giorni

“A parte il fatto che già pallavolo, basket, rugby hanno chiuso i tornei senza promozioni, retrocessioni, titoli, dalla serie A alle ultime categorie, ma qui in gioco c’è il calcio dilettantistico che, volenti, o nolenti, è la fucina del calcio italiano. Non si tratta di ripartire a luglio, settembre, oppure ottobre, il calcio dilettantistico deve fermarsi perché già ci saranno seri problemi a ripartire nei prossimi campionati”.
Spieghiamo ancora meglio.

Piccini Marco

Marco Piccini

“Come ha sottolineato il nostro Presidente Marco Piccini, se non ci sarà un intervento federale a gestire l’attuale rapporto fiscale con gli sponsor, permettendo uno sgravio totale, vista l’attuale situazione, non avremo più sponsor per ripartire nel calcio dilettantistico. Qui non si tratta di finire un torneo, ma di guardare al futuro che non è certo roseo, anzi. Si parla che un buon 30% di società non riaprirà più i battenti nei prossimi mesi, altro che guardare a chiudere gli attuali tornei, qui dobbiamo pensare a salvare il calcio giovanile e dilettantistico”.
Per un ritorno al…passato.
“Esatto, sta saltando tutto: sagre, feste, che fornivano introiti a molte società, non essendoci però più in questa estate, non avranno le stesse tante opportunità per ripartire. Ritorneremo al simbolico rimborso spese, sperando, però, nell’aiuto della Federazione che in questi momenti dovrebbe farsi sentire molto vicino ad un calcio dilettantistico che rischia di morire”.
Dall’incontro con il Presidente nazionale cosa è scaturito alla fine?
“Proprio questo e la maggioranza ha votato per fermare il tutto, no congelare i campionati per un momento migliore, ma stoppare i tornei e guardare, al tempo stesso, al futuro di tante società per non far sparire il calcio dilettantistico. Ecco l’impegno che vogliamo dalla Federazione, che ci sia vicina”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...