Splendida inaugurazione dello Special Olympics in uno stadio Buitoni stracolmo

C’erano la Presidente della provincia, Silvia Chiassai, il sindaco di Sansepolcro Fabrizio Innocenti, tanti ospiti ed una tribuna dello stadio Buitoni gremita in ogni ordine di posti. Con gli Sbandieratori e i Balestrieri di Sansepolcro, l’orcgestra d’Archi, il via alla prima edizione dello Special Olympics, una manifestazione che la Dukes Basket di Sansepolcro ha fortemente voluto battendo la concorrenza di capitali europee come Atene, Belgrado, Dublino, per una iniziativa che ha coinvolto anche il Lions Club biturgense e che, domani, nella domenica conclusiva, vedrà la presenza a Sansepolcro di una delle stelle del firmamento italiano del basket, Pierluigi Marzorati, che accompagnato dal giornalista Rai Ugo Russo, sarà presente alla prima edizione e alle premiazioni. Nelle partite preliminari la Lituania ha avuto la meglio su Francia, Germania e sul Team italiano di Lodi, l’Estonia ha superato la Francia e la squadra italiana di Sansepolcro nell’over 18. Quest’ultima ha superato la Serbia. Poi  ancora la Germania  ha vinto il Team italiano di Lodi, il Belgio sul Team Abruzzo. Infine il Team italiano di Treviso ha vinto un’avvincente partita contro la Polonia.
Un mosaico di colori e di abilità, ma, al di là dei risultati sportivi, a vincere in questo torneo è ancora una volta la cultura del rispetto e dell’inclusione. Non può essere diversamente quando a giocare sono giovani Atleti, di età compresa tra i 14 ed i 30 anni. BelgioBulgariaCipro, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Lettonia, Lituania, Norvegia, Polonia, RomaniaSerbia e Spagna, oltre a 4 Team italiani, provenienti da Abruzzo, Calabria, Lombardia, Piemonte, Puglia, Toscana e Veneto hanno dato vita ad importanti icontri.
Lo Special Olympics Unified Youth Basketball Tournament coinvolge 240 atleti con e senza disabilità intellettive provenienti da 16 nazioni europee. Attraverso lo Special Olympics European Youth Unified Basketball Tournament emerge con forza il valore delle diversità, l’importanza dell’accoglienza e, soprattutto, l’unicità di ogni persona in campo nella convinzione che tutti, uniti, attraverso lo sport possano raggiungere traguardi inimmaginabili.
Oggi 15 ottobre sarà una giornata piena di partite e qualificazioni.
 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...