Passa Ancona, Città di Castello si arrende

Città di Castello- Ancona 0-3 (23-25/22-25/15-25)

JOB ITALIA CITTA’DI CASTELLO: Mattei 1, Fuganti Pedoni 14, Cipriani 11, Valenti 5, Zangarelli 8, Raffanti 3, Marra (L), Cherubini, Cioffi, Volpi.  A disp.: Briganti, Rovere, Celestini. All. Marco Bartolini.

BONTEMPI ANCONA: Larizza 4, Scuffia 13, Terranova 11, Ferrini 9, Rosa 9, Monina 4, Giombini (L), Tomassetti. A disp.: Santini, Magini, Tamburini, Pace, Ujkaj (L2), Sabbatini. All. Simone Bleve (Giombini in tribuna squalificato).

Arbitri: Massimiliano Mutzu Martins e Lucrezia Sala di Cagliari

Note: Città di Castello (b.v. 3, b.s. 10, muri 5, errori 8), Ancona (b.v. 2, b.s. 13, muri 10, errori 3)

La Job Italia non ce la fa a raddrizzare il 3-1 subito ad Ancona ed esce dai play off, chiudendo così un campionato che comunque è stato positivo, visto il secondo posto nel minigirone F2 e le belle partite disputate. La Bontempi s’è dimostrata più forte fisicamente e più esperta in questa serie e passa il turno con merito.
Gli ospiti si presentano con lo stesso sestetto e senza l’allenatore Leondino Giombini, squalificato per due turni dopo l’espulsione nel quarto set di gara 1 ad Ancona, anche Marco Bartolini schiera il solito 6+1.
Pronti, via e 2-0 con Fuganti e Zangarelli a muro, Scuffia e Monina non ci stanno (2-3) poi il primo break è di Cipriani (6-4). SI procede punto a punto (9-9) fino al muro di Fuganti Pedoni (18-16). Terranova pareggia poi Zangarelli riporta avanti di due i biancorossi (21-19), Rosa mura Cipriani (22-23, time out Bartolini), nel testa a testa finale è decisivo un rosso per ritardo di giuoco alla panchina tifernate.
Gli ospiti partono meglio nel secondo set (3-5), li aggancia un ace sulla linea laterale di Cipriani (7-7). Sull’8-8 si fa male Raffanti per uno scontro di gioco con Marra, entra il 2003 Volpi che già aveva giocato parte del match di giovedì ad Ancona. E’ ancora punto a punto con le due compagini che si inseguono e sbagliano pochissimo (16-16). Bartolini è costretto al time out dopo un attacco di Scuffia che cade in campo aiutato dal nastro e da un ace dello stesso opposto dorico (16-19). Scuffia è in serie e firma anche il 16-20, aiutato da Terranova mette a terra i palloni della qualificazione al secondo turno della Bontempi.
Il terzo set è giocato a ritmi ovviamente più blandi, anche se i marchigiani vogliono chiudere prima possibile e i ragazzi biancorossi conquistare almeno un set. La battuta della Bontempi evita accuratamente Marra ma è spesso difficile da tenere per la seconda linea tifernate: in pochi attimi dal 10-11 si va sul 10-16 (time out Bartolini). Zangarelli è incisivo a muro e in battuta (14-18) ma ormai le forze non ci sono più: chiude Monina a muro (15-25)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...