L’Eccellenza calcio: dove si giocherà

Eccellenza che riparte in molte regioni, ma in Umbria, Friuli e Basilicata no. Ecco quello che succede, secondo gli amici del Diario Sportivo, il Magazine online, nelle regioni che interessano il centro Italia:

EMILIA ROMAGNA
L’Emilia Romagna aveva 3 gironi da 14/15 squadre con 3 turni giocati. Adesso hanno aderito 11 società (Alfonsine, Borgo S.Donnino, Castenaso, Cittadella, Colorno, Del Duca Grama, Piccardo Traversetolo, Real Formigine, Salsomaggiore, Savignanese, Virtus Castelfranco).
Il format: girone unico con partite di andata e ritorno: inizio campionato con 1ª giornata il 18 aprile e conclusione con ultima giornata prevista il 13 giugno. Al termine delle partite di sola andata la 1ª classificata acquisisce il diritto a partecipare al campionato di serie D e la 2ª classificata acquisirà il diritto ad essere segnalata per il ripescaggio. Non vi saranno partite di play-off e non sono previste retrocessioni.

► MARCHE
Le Marche avevano un girone unico da 18 squadre con 5 turni giocati. Adesso hanno aderito 12 società divise in girone A (Anconitana, Atletico Gallo Colbordolo, Forsempronese, Jesina, Montefano e Vigor Senigallia) e in girone B (Atletico Ascoli, Atletico Azzurra Colli, Grottammare, Porto d’Ascoli, Sangiustese e Valdichienti Ponte).
ll format: 2 gironi composti da 6 squadre con partite di andata e ritorno: inizio campionato con 1ª giornata l’11 aprile e conclusione con ultima giornata prevista il 6 giugno. Al termine delle partite di a/r le prime due classificate accederanno alle semifinali con sfide incrociate in gara unica il 13 giugno e sul campo della meglio classificata (1ª girone A contro 2ª girone B e 1ª girone B contro 2ª girone A) con eventuali supplementari e rigori. Le vincenti delle semifinali si affronteranno il 20 giugno in finale unica in campo neutro. La vincente della finalissima acquisisce il diritto a partecipare al campionato di serie D e la perdente acquisirà il diritto ad essere segnalata per il ripescaggio.

► TOSCANA
La Toscana aveva 3 gironi da 12 squadre con 2 turni giocati. Adesso hanno aderito 19 società su 36 divise in girone A da dieci (Camaiore, Cascina, Cuoiopelli, Fratres Perignano, Massese, Ponsacco, San Marco Avenza, San Miniato Basso, Tau Altopascio e Tuttocuoio) e in girone B da nove (Antella, Colligiana, Firenze Ovest, Fortis Juventus, Poggibonsi, Pontassieve, Signa, Terranuova Traiana e Valdarno).
Il format: 2 gironi composti da 10 e 9 squadre con partite di sola andata con 1ª giornata al 18 aprile e conclusione ultima giornata prevista al 2 giugno. Al termine delle partite di solo andata le prime 4 classificate accederanno ai playoff con sfide di semifinale in gara unica il 13 giugno e sul campo della meglio classificata (1ª contro 4ª  e 2ª contro 3ª in ciascun girone). Le vincenti delle semifinali si affronteranno il 20 giugno in finale unica in campo neutro. La vincente della finalissima di ciascun girone acquisisce il diritto a partecipare al campionato di serie D e le perdenti acquisiranno il diritto ad essere segnalata per il ripescaggio.

UMBRIA (non riparte)
Il girone unico da 18 squadre con 1 turno giocato e 0 recuperi non riparte. Il C.R.U. ha comunicato che le Società interessate, all’unanimità, hanno manifestato la propria volontà di interrompere il campionato della stagione sportiva 2020/21, ritenendo che, a causa della gravità della situazione pandemica da Covid-19, non sussistano le condizioni per ipotizzare la ripresa dell’attività.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...