A tu per tu con il Presidente Bianchi del Tiferno 1919

Presidente Bianchi che, nonostante i giorni…festivi o feriali del mese di agosto è sempre presente al Bernicchi per seguire il suo Tiferno. E’ accanto alla squadra in ogni momento ed è certamente questo il primo passo per il massimo esponente di un sodalizio sportivo: far sentire la propria presenza.
Dunque iniziamo il nostro colloquio.
Presidente un Tiferno che si proietta in serie D per una salvezza tranquilla….
<Alt, ci dice il Presidente, cambiamo subito approccio perché la parola salvezza, dopo che abbiamo vinto tre campionati consecutivi, non è nel mio dna e nel mio stile. Il Tiferno quest’anno punta ad un torneo che la veda protagonista tra la quinta e la sesta posizione, senza disdegnare, ovviamente, il ….primo posto>.
Presidente Bianchi che parla spesso anche di serie C…
<E’ naturale, non vedo perché una Città come la nostra, la quarta in tutta l’Umbria, non possa tentare questa scalata. Stiamo lavorando a questo progetto che se non dovesse arrivare nell’attuale stagione, sarà  l’obiettivo futuro, ma si concretizzerà quanto prima. Città di Castello, ora rappresentata unicamente dal Tiferno 1919, ci deve provare>.
Questa serie D sarà molto difficile.
< Abbiamo allestito una bella squadra, intervenendo in ruoli chiave: Briganti dietro, Gorini e Massai in mezzo, Peluso davanti, senza dimenticare nessuno dei nuovi arrivi e le conferme che ci sono state cercando elementi importanti per ogni reparto, confermando, al tempo stesso, la stragrande maggioranza dell’ossatura che ha vinto l’Eccellenza Umbra e la Coppa Italia. Siamo una società seria, molto forte, che è puntellata in ogni settore ed è pronta a giocarcela con tutti>.
Presidente, ma Prato, forse Siena, Montevarchi, Sangiovannese, potrebbero essere assieme alle umbre le avversarie  di questa realtà.
<Siamo preparati e gli allenamenti lo dimostrano, a giocarcela con squadre blasonate, lottando nei derby, tenendo alto, sempre, il nome di Città di Castello, senza dimenticarci che siamo una splendida matricola>.
Per far questo si lavora anche a livello giovanile.
<In primis. Ora che la città ha un’unica squadra, coltiviamo sempre più il colloquio ed il rapporto con i nostri ragazzi e stiamo lavorando sodo per raggiungere, anche a livello nazionale, successi importanti, ricevendo, al tempo stesso, tante richieste da società professionistiche>.
Spese però non indifferenti.
<Questo è vero, ma tante grandi aziende sia del comprensorio che di zone limitrofe, hanno capito che collaborando con noi si stanno facendo una bella visibilità a livello nazionale; ci stanno vicine, sono infatti oltre settanta quelle che si sono unite al nostro progetto; il Tiferno dà questa possibilità e tante aziende nuove sono interessate ad entrare nel nostro circuito>.   

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...