Zillone e i suoi 80 anni

Besi Pietro 4Venerdì 31 luglio compirà 80 anni. Pietro Besi, per tutti “Zillone”, è arrivato all’importante data e la festeggerà assieme ai tanti amici al Centro Sportivo Pincardini, alle Piscine di Sansepolcro, per intenderci.
Una cena alla quale tutti possono partecipare previa iscrizione e prenotazione allo 0575- 742897.
Assieme al mito della boxe parteciperanno Davide Brito, miglior pugile emergente d’Italia, Guanto d’oro 2019, i maestri di pugilato Aldo, Santino e Adriano Nicchi.
L’appuntamento alle 20,30 di venerdì 31 luglio, alle Piscine Pincardini, per gli 80 anni di Pietro Besi: Zillone.
Besi Pietro 3

Riguccini 26° al mondo

La World Boxing Council (WBC) ha pubblicato i ranking, le classifiche di luglio 2020.
Nella lista figurano anche 9 pugili professionisti italiani, tra cui il biturgense Alessandro Riguccini, 26° al mondo.
Eccoli divisi per ogni categoria di peso preceduti dalla posizione che occupano nella classifica Mondiale:

  • Mosca– 21° Mohammed Obbadi
  • Supergallo– 16° Luca Rigoldi
  • Superpiuma– 23° Michele Magnesi
  • Welter– 26° Alessandro Riguccini
  • Medi– 16° Matteo Signani
  • Supermedi– 30° Giovanni De Carolis
  • Mediomassimi– 33° Davide Faraci
  • Massimi leggeri– 31° Simone Federici – 32° Fabio Turchi.

    Riguccini 21-09-19 bis

    Riguccini

 

7 ko per il pugile Vianello

Il “Gladiatore”, Guido Vianello, il peso massimo italiano, 108 chili, ha demolito in appena 2 minuti del primo round Don Haynesworth, il pugile romano, a Las Vegas, ha colpito il rivale con un perfetto diretto destro al volto preceduto da un bel jab; lo statunitense è crollato al tappeto e così Vianello ha conquistato la settima vittoria da professionista in altrettanti incontri disputati. Ed ora si stanno preparando, sperando anche in una chance americana, i pugili toscani, il fiorentino Turchi, l’aretino campano Fiordiglio e il biturgense Riguccini pronti a battersi e a tornare sul ring.
 

100 sportivi: il più ricco e il più…povero

Chi sono gli sportivi che guadagno di più? Presto detto. La rivista americana Forbes ha pubblicato l’elenco in una classifica che va da maggio 2019 alla fine di maggio 2020.
undefined

Ovvio che ha inciso il coronavirus, anche in questo caso perché, ad esempio, atleti del Baseball, uno dei principali sports in America, si sono dovuti fermare prima a causa della pandemia.
Il primo della lista è il tennista Roger Federer con 106,3 milioni di dollari (100 dalla pubblicità, 6,3 di montepremi).
2) Cristiano Ronaldo (calcio) con 105 (45 più 60).
3) Lionel Messi (calcio) con 104 (32 più 72).
4) Neymar (calcio) 95,5
5) LeBron James (basket) 88,2;
6) Curry (basket)74,2
7) Durand  (basket)63,9;
8) Woods (golf) 62,3;
9) Cousins (football americano) 60,5
10)Wentz (football americano) 59,1
undefinedCampioni di automobilismo sono un po’ indietro: Hamilton è 13° con 54 milioni, Vettel è 32° con 36,3 milioni.
Nel pugilato: il britannico Tyson Fury è undicesimo con 57 milioni di dollari, l’altro campione del mondo dei massimi, sempre britannico, Anthony Joshua è diciannovesimo con 47 milioni. Il terzo peso massimo, ex leader mondiale, l’americano Deontay Wilder è ventesimo con 45,5 milioni, mentre il campione dei medi, Saul Canelo Alvarez è trentesimo con 37. La prima donna in classifica è la tennista Naomi Osaka. Altri tennisti, tipo Djokovic e Nadal, sono al 22° e al 27° posto.
undefinedIl più….povero tra i primi cento al mondo? Il calciatore spagnolo Sergio Ramos che da maggio 2019 a maggio 2020 a guadagnato, secondo Forbes, 21,8 milioni di dollari.

il pugile Vianello a Las Vegas il 9 giugno

.

Pronto !!!

L’organizzatore pugilistico, Bob Arum, ha reso noti i principali incontri delle sei riunioni, cinque  a Las Vegas ed una in uno studio televisivo messicano che riapriranno il pugilato negli Stati Uniti. Ci sarà anche l’italiano Guido Vianello, il “Gladiatore”, un peso massimo in ascesa, che se la vedrà contro Don Haynesworth. Vianello (6-0, 6 ko) il 9 giugno sarà a Las Vegas, nella prima riunione dopo l’inizio della pandemia. Haynesworth è un americano dello Stato di New York, ha 37 anni, vive a Greensboro ed è pugile professionista dal 2014. Queste le date dei prossimi incontri organizzati da Bob Arum:
9 giugno: Shakur Stevenson – Felix Caraballo. Con Mikaela Mayer – Helen Joseph nel sottoclou, oltre a Vianello – Haynesworth.
11 giugno: Jessie Magdaleno – Yenifel Vicente. Con Adam Lopez – Luis Coria nel sottoclou.
16 giugno: Joshua Greer Jr – Mike Plania. Con Giovanni Santillan – Antonio DeMarco nel sottoclou.
18 giugno: Jose Pedraza – Mikkel LesPierre. Con Gabe Flores Jr – Josec Ruiz nel sottoclou.
20 giugno: Emanuel Navarette vs. Uriel Lopez (da Città del Messico).
23 giugno: Andrew Moloney vs. Joshua Franco. Con Christopher Diaz vs. Jason Sanchez nel sottoclou.
Ovvio che anche gli altri italiani, in questo caso i toscani, che sono in lizza per tornare sul ring, dal fiorentino Turchi, all’aretino-campano Fiordiglio, e al pugile di Sansepolcro, Alessandro Riguccini, c’è ora la speranza di combattere nuovamente dopo un lungo periodo di astinenza.

Il Messico riapre subito alla boxe. Speranza per i pugili toscani

Bugie, poche o forse tante ne raccontano alcuni organizzatori di incontri di boxe. In effetti in Italia è tutto fermo, ma Messico e Polonia, nonostante il Covid-19, riaprono i Palazzetti agli incontri. Buone notizie quindi per i pugili: se in Italia, il problema legato al Coronavirus resta, in altri, vedi infatti Messico e Polonia, il pugilato riprende e ricomincia.
Dopo il Nicaragua che ha riaperto i palasport per gli incontri, in attesa di quanto farà la Florida negli Stati Uniti, sono Messico e Polonia a riaver riaperto i ring affinché i guantoni tornino ad incrociarsi, seppur senza pubblico presente.

Da sinsitra: Turchi, Riguccini, Fiordiglio

Non è infatti vero che  gli incontri siano, in ogni Paese, bloccati. Anzi, seppur a porte chiuse, a Patzcuardo, in Messico, sabato 23 maggio è in programma l’incontro dei superwelter Roj Jones e Carlos Molina, mentre in Polonia, a Konary si affronteranno i pesi massimi Mariusz Wach e Kevin Johnson il 12 giugno.
Diciamo, questo, perché anche i nostri pugili toscani, Turchi, Fiordigiglio e il biturgense Riguccini, hanno speranze di poter tornare sul quadrato per difendere o conquistare i loro nuovi titoli, alla faccia di quelle voci che circolano in modo errato.

 

 

Le classifiche mondiali dei pugili italiani: le posizioni dei toscani, Turchi, Fiordigiglio, Riguccini

Nella classifiche mondiali, stilate da un’apposita organizzazione pugilistica, che segue tutte le categorie, stilando ogni volta una graduatoria che tiene conto di ogni Federazione, dalla WbA alla Wbc, alla Hbo, alla Ibf, e via dicendo, escono, a livello mondiale ed europeo, delle statistiche che, ripetiamo, tengono conto di tutte le varie Federazioni. In Toscana abbiamo tre pugili di rispetto, nei Pesi Massimi Leggeri il fiorentino Fabio Turchi, nei SuperWelter l’aretino (naturalizzato, essendo campano), Orlando Fiordiglio, mentre nei Pesi Welter è il biturgense Alessandro Riguccini.

Quelli che riportiamo, qui sotto, sono i pugili italiani che l’organizzazione ha reputato i migliori nel nostro Paese, posizionandoli, poi, sia a livello europeo che mondiale.
La parte del…leone in quasi tutte le categorie, la fanno i pugili inglesi, ma diamo, qui sotto, uno sguardo a come i nostri campioni, primi in Italia, sono posizionati in Europa e nel Mondo:

                                                                        Mondiale                        Europeo

Pesi Massimi: Vianello Guido                     58                                    31

Pesi Massimi Leggeri:  Turchi Fabio         30                                    21

Pesi Medio Massimi: Faraci Davide          35                                    20

Pesi Super Medi: De Carolis Giovanni     39                                    21

Pesi Medi: Signani Matteo                          43                                    17

Pesi Superwelter: Fiordigiglio Orlando  84                                   33

Pesi Welter: Riguccini Alessandro           54                                   18

Pesi Superleggeri: Kaba Arblin                163                                  42

Pesi Leggeri Marsili Emiliano                  186                                  47

Pesi Superpiuma: Magnesi Michael         36                                   10

Pesi Piuma: Grandelli Francesco             76                                   14

Pesi Supergallo: Rigoldi Luca                    54                                     7

Pesi Gallo: Conselmo Gianluca               148                                  19

Pesi Supermosca:

Pesi Mosca:Obbadi Mohammed               61                                    7

 

 

La classifica pesi Welter WBC

Ecco l’ultima classifica dei pesi Welter, Wbc, per le prime 15 posizioni.
E’ questa la categoria del biturgense Alessandro Riguccini che, secondo i punteggi assegnati da BoxRec, tenendo conto di tutte e quattro le Federazioni occupa la 54^ posizione nel mondo, la 18^ in Europa, ma il 1° posto in Italia.
Ecco le prime 15 posizioni WBC nel mondo.

WBC WELTERWEIGHT RANKINGS

 

Campione del Mondo in carica (imbattuto) per la categoria Welter WBC

SPENCE JR  26-0-0  (U.S.A.)

 

WBC WORLD WELTERWEIGHT CHAMPION

 

1
PORTER 30-3-1  ( U.S.A.)
2
GARCIA 36-2-0  (U.S.A.)
3
UGAS 25-4-0 (Cuba)
4
GARCIA 40-1-0 (U.S.A.)
5
THURMAN 29-1-0 (U.S.A.)
6
AVANESYAN 26-3-1 (Russia)
7
ORTIZ JR 15-0-0 (U.S.A.)
8
ABDUKAKHOROV 17-0-0 (Uzbekistan)
9
LOPEZ 37-8-0 (U.S.A.)
10
LIPINETS 16-1-0 (Kazakistan)
11
HOOKER 27-1-3 (U.S.A.)
12
KHAN 34-5-0 ( Inghilterra)
13
KAVALIAUSKAS 21-1-1 (Lituania)
14
FORMELLA 22-0-0 (Germania)
15
KELLY  10-0-1 (Inghilterra)

 

Fury nuovo campione del mondo dei Pesi Massimi

Il britannico Tyson Fury è il nuovo campione del mondo dei pesi massimi, per la Wbc; battuto a Las Vegas, per getto della spugna, al settimo round, il campione uscente, lo statunitense Deontay Wilder, che deteneva, da imbattuto, il titolo di campione del mondo, da cinque anni e lo aveva difeso vittoriosamente per 10 volte. L’unico a tenergli testa era stato, nel match terminato pari, proprio Fury.
Wilder aveva sempre vinto 41 di 42 incontri, con un solo pari, trionfando per 40 volte per ko.

deontay-wilder-vs-tyson-fury-in-italia-il-match-sara-visibile-su-dazn_2404855

A sinistra Wilder con Fury

In Nevada, all’Mgm arena, non ce l’ha fatta. Si è combattuto a Las Vegas, quando in Italia erano le 6,15 del mattino di domenica 23 febbraio, ma la manifestazione, interamente trasmessa dall’emittente televisivo Dazn, era cominciata alle 3 di notte ora italiana e vedeva la presenza anche di migliaia di britannici.
Wilder ha dovuto subire, per la prima volta, anche due atterramenti al terzo e al quinto round. Per Fury è stato il match perfetto condotto incessantemente sin dal primo gong. Ed ora ci dovrebbe essere il terzo match tra i due, ma incombe anche l’altro britannico, Anthony Joshua, detentore del titolo dei pesi massimi per Ibf, Wba, Ibo, Wbo.

Wilder-Fury mondiale dei pesi massimi

In attesa di conoscere chi sarà l’avversario di Alessandro Riguccini, nei pesi Welter, Wbc, con il pugile biturgense, campione mondiale Silver Interim, fermo dall’ultimo successo sul venezuelano Ruiz, a  Cancun in Messico, da quasi 4 mesi, gli amanti del pugilato avranno l’opportunità di assistere, sull’emittente televisiva Dazn, alle 3 di notte, tra sabato 22 e domenica 23 settembre, al match dell’anno, tra l’americano Deontay Wilder e il britannico Tyson Fury con in palio, a Las Vegas, il mondiale Wbc dei pesi massimi.

deontay-wilder-vs-tyson-fury-in-italia-il-match-sara-visibile-su-dazn_2404855

Wilder a sinistra, Fury a destra

Wilder mette in palio la corona che detiene dal 2015 in quella che sarà la sua undicesima difesa del titolo. L’avversario è ancora una volta Tyson Fury che nel primo match, disputato a Los Angeles, lo costrinse al pari, nonostante un ko subito che ancora fa tremare il ring. Fu quell’incontro il primo che entrambi non vinsero, infatti nessuno dei due ha mai perso sino ad oggi, ma a Las Vegas potrebbe succedere.
Ad attendere il vincitore, probabilmente l’altro britannico, Anthony Joshua, detentore del titolo dei pesi massimi per Ibf, Wba, Ibo, Wbo.